SOSTIENI IL SITO

Usemlab



Rivoluzione Bitcoin Stampa
Scritto da Francesco Carbone   
Mercoledì 30 Ottobre 2013 13:21
Condividi


bitcoin revolutionSono ancora pochi i blogger indipendenti di economia che parlano di Bitcoin. Nel forum interno di Usemlab ne discutiamo dall'aprile 2011 (all'epoca valeva ancora meno di un dollaro contro i 200 di oggi) e, nonostante molte resistenze e scetticismi iniziali (tipici nei confronti di ogni idea rivoluzionaria) cominciai a interessarmi più seriamente della questione solo a partire dal settembre 2012 dopo essere stato a Bodrum al meeting annuale della Property & Freedom Society ospitato da Hans-Herman Hoppe. Sempre meglio tardi che mai, come si dice. Da quel momento la conversione è stata abbastanza rapida al punto che ne parlai pubblicamente a febbraio 2013 in occasione del convegno Contante Libero tenutosi a Bologna e, da marzo, di fatto dedico oramai oltre metà della mia giornata ad approfondire l'argomento e a lavorarci intorno.

Prima ancora di essere utilizzabile come moneta il Bitcoin è, parafrasando una definizione data sempre nel forum interno dal nostro utente MFC, un ingegnoso sistema decentralizzato di gestione sicura di certificati della proprietà senza il controllo di un'istituzione sopraordinata. Ed è proprio ciò che lo rende geniale. in tal senso l'invenzione del bitcoin si pone come una rivoluzione copernicana nell'ambito monetario e bancario, rivoluzione che si sta realizzando in maniera letteralmente esponenziale giorno dopo giorno seguendo la classica curva ad S che caratterizza l'espansione di ogni network di successo (si pensi all'adozione della stessa internet, o di facebook).

E' un peccato che ancora tanti economisti di Scuola Austriaca siano divisi sull'argomento; tuttavia, grazie anche all'opera di Jeffrey Tucker e Doug French di Laissez Faire Books, i più perspicaci stanno definitivamente abbandonando le proprie resistenze abbracciando la rivoluzione. Quando si è compreso il potenziale rivoluzionario del Bitcoin molti aspetti legati al denaro diventano infatti molto più chiari. Il Bitcoin aiuta a tracciare una linea netta di demarcazione tra i cialtroni monetari ed economici e i sostenitori di una moneta sana, privata, onesta. Non è un caso che l'inventore del Bitcoin Satoshi Nakamoto (chiunque esso sia, la sua identità rimane misteriosa) sia un profondo conoscitore della Scuola Austriaca di economia ed abbia costruito il protocollo ispirandosi ai principi teorici che dovrebbero caratterizzare una moneta ideale.

Adoro il Bitcoin sempre di più ogni giorno che passa soprattutto per queste ragioni. Sono convinto che si ponga come fondamentale catalizzatore in quel processo che sta portando l'attuale sistema monetario di valute irredimibili verso la propria morte naturale e probabilmente, insieme all'oro, sarà di riferimento per la nascita di un nuovo sistema monetario degno della civiltà moderna. In tal ambito trovo inutile dibattere se sia meglio l'oro o il Bitcoin; pur avendo caratteristiche differenti, una moneta fisica e l'altra digitale, essi si pongono entrambi a difesa dei diritti di proprietà. Il primo ha storicamente rappresentato la soluzione materiale per sottrarsi al processo di confisca inflazionistica e distruzione centralizzata dell'istituzione monetaria, il secondo ne offre adesso una tecnologica. Insieme si rafforzano mutuamente.

Anzi il Bitcoin essendo proprio per natura un protocollo di certificazione della proprietà riesce ad espletare la funzione di difesa dei diritti di proprietà ancora meglio dell'oro. Non è possibile alcuna falsificazione (niente lingotti al tungsteno) e non è possibile duplicarne la proprietà attraverso certificati sostitutivi (niente riserva frazionaria). Quest'ultimo aspetto è fontamentale: il Bitcoin risolve alla radice la truffa costantemente perpetrata dal sistema bancario. Rende inequivocabilmente insostenibili le posizioni di tutti coloro che attribuiscono alla banca magici poteri di trasformazione del rischio basati sulla violazione dei diritti di proprietà. Grazie alla tecnologia sulla quale si fonda rende quindi il sistema bancario obsoleto non solo nella funzione dei pagamenti ma anche nella tradizionale attività di prestito realizzata attraverso la riserva frazionaria (in violazione appunto dei diritti di proprietà).

E' notizia di ieri che in Italia vogliano ridurre ancora l'uso del contante. Se la cosa fa leggermente alterare i nervi a chiunque abbia a cuore la libertà e la privacy ciò però non fa che rafforzare l'utilizzo del Bitcoin come soluzione al controllo sempre più invasivo sull'utilizzo del mezzo monetario. Se la coercizione verso l'utilizzo della valuta digitale di emissione parastatale è finalizzata in ultima analisi a finanziare il fallito sistema bancario (e non certo a sopprimere l'evasione fiscale), la libera scelta di usare il Bitcoin come valuta digitale indipendente è la soluzione. Il Bitcoin non finanzia la casta corrotta di parassiti che ruotano intorno alla produzione monetaria parastatale ma remunera quel network di "minatori" che lavorando sul protocollo lo difendono e lo rafforzano.

Ed infine il Bitcoin, così come l'oro, è moneta che non ha confini territoriali. Supera tutte le castronerie promosse dai cialtroni monetari che vogliono poter inflazionare a piacimento la valuta nazionale per stimolare artificialmente l'economia. Rende ridicoli i mercantilisti e gli antiglobalisti. In quanto moneta strettamente privatistica denuda le posizioni inconsistenti di tutti i sostenitori del libero mercato (monetaristi in primis) che incoerentemente difendono il monopolio statale sulla produzione monetaria.

L'offerta di Bitcoin, ancora più rigida di quella dell'oro, non sarà di ostacolo all'adozione volontaria da parte degli agenti del mercato, al contrario essa costituisce un irresistibile incentivo. Come scrive Rothbard in Il Mistero dell'Attività Bancaria, qualunque quantità di moneta è ottimale per far funzionare l'economia. Il Bitcoin dimostrerà anche questo. Una volta minati gran parte dei 21 milioni di Bitcoin teorici (siamo quasi a 12 milioni) non sarà affatto di ostacolo all'economia globale che sta nascendo intorno ad esso, anzi vedremo come col tempo farà fiorire sempre più idee imprenditoriali che, grazie al Bitcoin stesso, potranno trovare finanziamenti altrimenti impossibili.

Un terzo della popolazione mondiale non ha accesso al sistema bancario e il Bitcoin, gestibile attraverso un computer o anche uno smartphone, risolve i problemi di tutti questi soggetti, aprendo a chiunque la possibilità di globalizzarsi anche in ambito finanziario. Internet ha disintermediato quasi ogni settore economico, tranne infatti quello monetario e finanziario. L'innovazione del Bitcoin rende possibile completare questo processo che negli ultimi venti anni ha incrementato enormemente la produttività creando indubbiamente valore per ciascuno di noi e compensando gran parte dei deleteri effetti causati dalla più incredibile espansione moneetaria di tutti i tempi.

Il Bitcoin costituisce in ultima analisi una rivoluzione che sarà difficile arrestare. Anzi auguriamoci tutti che la rivoluzione vada avanti a passo sempre più spedito: l'umanità ne trarrà solo vantaggi. Riprendendo e rielaborando una meravigliosa frase letta su twitter qualche giorno fa: con il Bitcoin siamo ad una battaglia epica tra le forze coercitive dello Stato da una parte e quelle spontaneamente creative del mercato e a difesa della libertà dall'altra. Le prime stanno continuando a distruggere ricchezza (e penso che in questo paese tale processo sia più evidente che in qualunque altro) mentre le seconde creano valore guidando il processo di prosperità.

Che dunque anche gli italiani si sveglino e abbraccino questa rivoluzione altrimenti nel giro di una decina d'anni si ritroveranno più poveri di tante persone che oggi vivono nel terzo mondo e che, a differenza loro, stanno adottando a passo sempre più rapido le geniali soluzioni offerte dal mercato. Abbiamo davanti, ne sono convinto, i dieci anni più interessanti della storia dell'umananità e il trasferimento di ricchezza che questo processo porterà con sé sarà uno dei più incredibili di tutti i tempi. Quegli Stati che continueranno a sopprimere questa rivoluzione non faranno che continuare ad impoverire le proprie popolazioni, quelli che si apriranno all'innovazione, allentando o spezzando i cordoni del monopolio e della coercizione intorno al mezzo monetario, prospereranno. Chi non lo capisce sarà causa della propria miseria. In Italia, nelle sfere alte dove sul tavolino del pianificatore centralizzato si decidono i destini di milioni di persone, non l'ha capito ancora nessuno.

 
(29 voti, media: 4.62 di 5)

Commenti 

 
0 # mauro3 2013-10-30 14:00
Grazie Francesco,
se non fosse per te non saprei neanche cos'è il Bitcoin.
Devo ammettere che,colpevolmen te, fino ad oggi ho snobbato l'argomento, ma ora penso valga la pena cercare di capirci un pò di più.
Quindi quando vorrai, rendici partecipi delle tue conoscenze ( anche da Malta!!!)
 
 
+4 # lara122 2013-10-30 15:07
Sempre interessante, ma quale cultura e conoscenza del computer ci vuole per comperarli e usarli questi bitcoin? Mi sembra non poca. Soprattutto per vecchietti poco avvezzi al computer. E poi come lo stato sopprime e mette fuori gioco l'oro, perchè non potrebbe fare altrettanto con bitcoin? Ho seguito nel forum interno .... ma non ho capito una mazza! Era solo per dire che se c'è qualcuno in grado di SPIEGARE con parole semplici come funziona, sarò grato. Il mistero dell'attività bancaria spiega molto bene e passo passo usando oltre a termini tecnici anche esempi pratici molto semplici, per questo mi è piaciuto molto. Grazie ancora Francesco.
 
 
0 # TheSeeker 2013-10-30 16:05
A differenza dell'oro, Bitcoin non è confiscabile, in quanto completamente virtuale.

L'oro ha bisogno di un intermediario per essere "transato" a distanza, Bitcoin no: è puro peer2peer.

Queste sono solo alcuni dettagli di quella che è la più grossa rivoluzione in campo monetario, da sempre.

Puoi trovare alcuni articoli che approfondiscono questi concetti qui:
http://ilporticodipinto.it/bitcoin
 
 
0 # faniarte 2013-10-30 17:00
Salve a tutti,mi associo a quanto detto da lara122, anche io ho tentato varie volte l'approccio al Bitcoin e sento in modo istintivo che è molto interessante..ma come fare per iniziare ad usarlo...
Grazie Francesco
 
 
+2 # jack82 2013-10-30 17:30
come aprire un conto..poi quando ci butti il cash impari al volo.

learning by doing
 
 
+1 # Francesco 2013-10-30 19:15
Citazione lara122:
Sempre interessante, ma quale cultura e conoscenza del computer ci vuole per comperarli e usarli questi bitcoin?


più o meno quella che serve per usare il banking online. con una differenza: se dimentichi le chiavi per accedere al tuo portafoglio non puoi telefonare alla banca per fartele ridare. hai perso tutto.
 
 
+2 # mfc 2013-10-30 18:37
I Bitcoins (che per me non son danaro) ci rimettono in carico della nostra unicità genetico causale.
Siamo noi, un pezzo di software che gira su una macchina fissa o mobile e n controparti nelle stesse condizioni.
A qualcuno potrà dare le vertigini tutta questa libertà.
Di fatto ci troviamo nella stessa condizione tutte le volte che decidiamo qualcosa, ma ci siamo disabituati alla solennità delle nostre azioni e all'unicità delle nostre scelte.
Come coi bitcoins non possiamo spendere 2 volte i nostri giorni.
Facciamo fatica a sopportare di essere nati con questi attributi. Esorcizziamo l'idea di dover subire il rigore della nostra condizione un giorno o l'altro.
Rimodelliamo le istituzioni che servono la nostra libertà.
Liberiamo dalla sclerosi statalista la nostra funzione imprenditoriale . Bicoin e gli altri cripto contracts in sviluppo, puliti dal wishful thinking e caricati di responsabilità imprenditoriale vanno nella giusta direzione.
 
 
+2 # Francesco 2013-10-30 19:11
E non buttatevi a comprare bitcoin solo per aver letto l'articolo. Prima leggete e informatevi ancora. TheSeeker vi ha segnalato ottimi link. E poi siamo sui massimi e secondo me prima di continuare a salire in maniera sana deve stornare e consolidare ancora almeno un paio di settimane. Per il resto la decisione di allocare anche un 1% del proprio patrimonio in btc resta una ottima idea. Peccato a non averla messa in pratica appena scoperto nel lontano aprile 2011. Di questo sì mi pento, anzi mi mangio proprio le mani :)
 
 
0 # AlessioR 2013-10-30 20:35
dai che l'avevi postato tu

cyber christ
http://www.youtube.com/watch?v=xnnOtdOcOFk
 
 
0 # infettato 2013-10-31 08:43
Citazione:
Peccato a non averla messa in pratica appena scoperto nel lontano aprile 2011

Personalmente ho iniziato a sentir parlare dei bitcoin anche prima del 2011 su lc che all'epoca frequentavo. Mi ricordo che con pochi spiccioli potevi comprare uno stock di tutto riguardo, ma anche io non riuscendo a capire bene il funzionamento ho desistito. Ho fatto qualche prova di mining ma avevo qualche problema di configurazione che non ho risolto, da li ho lasciato perdere. grande occasione persa........
 
 
0 # lara122 2013-10-31 09:05
Citazione infettato:
Citazione:
Peccato a non averla messa in pratica appena scoperto nel lontano aprile 2011

Personalmente ho iniziato a sentir parlare dei bitcoin anche prima del 2011 su lc che all'epoca frequentavo. Mi ricordo che con pochi spiccioli potevi comprare uno stock di tutto riguardo, ma anche io non riuscendo a capire bene il funzionamento ho desistito. Ho fatto qualche prova di mining ma avevo qualche problema di configurazione che non ho risolto, da li ho lasciato perdere. grande occasione persa........

Ecco Bravo :lol: se hai avuto qualche problema tu, figurati io .............. che ci ho messo un paio di anni a capire che ci si poteva iscrivere a usemlab ( lo leggevo e basta ) e che non vedevo l'icona per stampare gli articoli ................
 
 
0 # FRANCESCO6 2013-10-31 09:18
Iscriversi?
 
 
0 # tommasodaquino 2013-10-31 10:10
si hanno novità sull'incontro a milano del 14 novembre?
 
 
0 # davide71 2013-10-31 14:20
Ciao a tutti:

qualcuno mi saprebbe spiegare la seguente frase:

Citazione:
Una volta minati gran parte dei 21 milioni di Bitcoin teorici (siamo quasi a 12 milioni)...


Io sono titubante in quanto Internet è controllata dagli USA, perciò dubito che bitcoin riesca a rimanere immune dal suo malefico influsso. Cmq. mi informerò...
 
 
0 # Francesco 2013-10-31 14:54
Ci sono due modi che ha il sistema di limitare la rivoluzione del bitcoin, il primo ovviamente renderlo illegale alla pari degli stupefacenti, il secondo tagliarei cordoni a tutti gli operatori del settore con il settore bancario. Per ora si stanno muovendo solo in questa seconda direzione. Gox, l'exchange che quasi monopolizzava il mercato del bitcoin, ne è l'esempio più lampante. Però basta che qualche paese adotti una politica di laissez faire nei confronti del bitcoin che tutto il business si concentrerà in quei posti creando ricchezza e togliendola agli altri che gli fanno guerra.
 
 
0 # andrea.alchimia@gmail.com 2013-10-31 23:01
Ciao Francesco,
 
 
0 # andrea.alchimia@gmail.com 2013-10-31 23:02
Ciao Francesco,
ci puoi dare una dritta su come si fa a minare i bitcoin? Quali software ecc.?
PS Grazie del tuo lavoro, i libri che ho letto mi sono stati molto utili.
 
 
0 # Ascanio 2013-11-01 02:14
Attualmente minare bitcoin è praticamente impossibile. Fintanto che si era agli inizi quando il fenomeno era poco conosciuto e di bitcoin se ne elargivano di più era possibile farlo anche con la GPU del tuo PC. Oggi invece la porduzione è bassa ed inoltre il fenomeno è talmente noto che sono persino in vendita delle ASIC ad alte prestazioni appositamente create per minare bitcoin (costano migliaia di euro) e come competere con quelle... ?
Se vuoi bitcoin l'unica è acquistarli direttamente approfittando degli storni, oppure scomettere sul boom di qualche altra cryptovaluta alternativa al bitcoin per la quale è possibile minare ancora con efficienza.
 
 
0 # Francesco 2013-11-01 21:53
confermo e sottoscrivo tutto ciò che ha scritto ascanio. e per rispondere anche a infettato sopra, scaricai anche io il client nel 2011 per provare a minare, ma non ci capii assolutamente niente, e lasciai perdere. dannata tecnologia oramai sta troppo avanti per noi 40over... avessi avuto 20 anni :)
 
 
0 # Fabio Baia 2013-11-02 00:27
hahahahaha……mal edetto TEMPO!….lui del resto resta l'unico sempre ONESTO fino in fondo.
Metto a disposizione la mia elementare esperienza: ho provato per diverse settimane a minare bitcoin, iscrivendomi a diverse minig-pool e con diversi software (programmi per minare)….ho scoperto che se non hai un super hardware, non riesci a minare un bel nulla! (io ci ho provato con un macbook pro del 2012 con scheda grafica GPU Intel graphics 3000). Dal punto di vista pratico vi assicuro che non se cava un beato bit!
 
 
0 # saldisaldi 2013-11-03 16:37
Moneta libera ?
Sarà, ma se ne parlano anche sui media mainstrema, soprattutto su certi media come questo, non credo proprio che lo sia.

http://www.repubblica.it/tecnologia/2013/11/01/news/i_bitcoin_hanno_il_loro_bancomat_la_moneta_del_web_sempre_pi_usata_da_aziende_e_finanza-70007608/?ref=HRLV-9
 
 
0 # Francesco 2013-11-06 18:21
nuovi massimi assoluti oggi. seguite su twitter antonopolos, quello del video crash course sul bitcoin. bravissimo.
 
 
+2 # ELLEBI 2013-11-08 12:29
Ciao Francesco. Ultimamente parli molto del Bitcoin e molto poco dell'oro. E' una mia sensazione personale oppure ti stai convicendo sempre di più del bitcoin e perdendo un pò di certezze sull'oro.
Mi auguro ovviamente di no.
 
 
+2 # Francesco 2013-11-25 00:51
Citazione ELLEBI:
Ciao Francesco. Ultimamente parli molto del Bitcoin e molto poco dell'oro. E' una mia sensazione personale oppure ti stai convicendo sempre di più del bitcoin e perdendo un pò di certezze sull'oro.
Mi auguro ovviamente di no.


l'oro è attualmente sotto controllo per ragioni politiche. onestamente il prezzo dell'oro neanche lo guardo più. ma se posso ne compro ancora senza guardare al prezzo, ovunque sia sotto i max del 2011 è schifosamente cheap. tornerà a splendere e quando succederà non farete in tempo a comprarne ancora. buy gold silver e qualche bitcoin e vivete sereni, possibilmente fuori da questo paese fallito con 60 milioni di zombi che presto cominceranno a sbranarsi gli uni con gli altri.
 
 
0 # ELLEBI 2013-11-08 12:29
Ciao Francesco. Ultimamente parli molto del Bitcoin e molto poco dell'oro. E' una mia sensazione personale oppure ti stai convicendo sempre di più del bitcoin e perdendo un pò di certezze sull'oro.
Mi auguro ovviamente di no.
 
 
0 # Ghibli 2013-11-08 23:08
Chi mi sa dire come si fa ad acquistare i BITCOIN passo passo ?
Ho trovato questo sito:
https://blockchain.info/it/wallet/new
V a bene ? chiede di registrarsi...e poi ?
Grazie mille
 
 
0 # astore21 2013-11-11 14:41
I passi sono piú o meno questi
1) Aprire un conto su https://blockchain.info e ottenere un numero di conto (wallet) bitcoin (Occhio a non dimenticare la password del conto altrimenti perdi tutto).
2) Per acquistare si puó usare https://it.bitstamp.net/ (non l'ho verificato di persona) o altri siti come http://www.bitcoin-global.com/it/Trade/BuyFront (verificato di persona) e tramite bonifico si acquistano bitcoin. Penso che da sito a sito cambino le commissioni. Il tempo necessario per l'accredito é la velocitá di invio dei soldi tramite bonifico bancario (1/2 giorni area SEPA).
3) Se vuoi effettuare il mining (estrazione di bitcoins) tramite un pool di computer, cioé tramite un gruppo di persone che mettono insieme la potenza di calcolo dei propri computer, il modo piú semplice é di andare su https://bitminter.com. Ti registri, inserisci nell'account il tuo indirizzo bitcoin per eventuali accrediti, scarichi il client che si chiama BitMinter e lo avvi.
 
 
0 # Folletto 2013-11-10 15:52
Blogger ML ha detto...

le maglie si stanno stringendo. si sta cambiando qualcosa. personalmente ho sottovalutato il bitcoin. grandissimo francesco carbone che ne ha capito l'importanza un anno prima di me.
 
 
0 # AlessioR 2013-11-11 00:56
niente guerre tbt/tlt (e connessi argomenti madre)
niente tassi
niente guerre carry trade...
niente mercato subordinato a manipolazioni commodities vs ... high teck vs...
niente qex
nessun beneficiario fiat money...

ssstttttttt..... apprezzate il silenzio dell'embrione....

vada dove vada ,,incominicia a piacermi ... :-)

 
 
0 # Folletto 2013-11-11 22:57
https://www.youtube.com/watch?v=NEloATV1uY4

Discorso da Oscar :lol:
 
 
0 # Ghibli 2013-11-14 19:44
Grazie Astore21, ho seguito le istruzioni e funziona tutto .
Sto aspettando la mail per fare il mio primo bonifico.
Mi pare un'ottima alternativa al gettone mensile...

Mi sembra di aver capito che si può acquistare anche con Paypal, o sbaglio ?
 
 
0 # astore21 2013-11-15 10:23
Di nulla, l'email ti dovrebbe arrivare subito, nel giro di qualche minuto, altrimenti ripeti la procedura o contatta il sito, sono molto gentili. Per il pagamento con Paypal ancora non é disponibile anche se dovrebbero attivarlo. Speriamo.. molto piú comodo e veloce..
 
 
0 # mat82 2013-11-15 07:54
Per comprare bitcoin senza passare per bonifico e con tempi più ristretti potete usare anche https://www.bitboat.net/ . Funziona ricaricando una postepay in modo diretto senza intermediari, ovviamente si paga uno spread più alto sul prezzo rispetto ai vari mtgox e bitstamp. Oppure https://www.therocktrading.com/ per bassi volumi vi permette l'aquisto e vendita senza la necessità di verifica dell'identità
 
 
0 # Ghibli 2013-11-15 10:43
Purtroppo il bonifico on-line non è stato accettato dalla mia banca. Ignoro il motivo.
Riprovo oggi, ma ben vengano anche possibilità alternative come suggerisce mat82.
Grazie veramente.
 
 
0 # AlessioR 2013-11-16 00:14
poetico...

il mistero continua

8.10 come cavolo si scrive il nome del jiappa matematico all'università di tokio? ?

http://www.youtube.com/watch?v=emDJTGTrEm0
 
 
0 # Gatto rognoso 2013-11-16 13:28
così ?
https://en.wikipedia.org/wiki/Shinichi_Mochizuki
 
 
+2 # Folletto 2013-11-16 13:56
http://www.forbes.com/sites/kashmirhill/2013/11/15/bitcoin-companies-and-entrepreneurs-cant-get-bank-accounts/

Come ha twittato Fra.

Anche se credo diventerà solo una valuta digitale per aiutarci a digerire la sparizione del contante...
 
 
0 # saldisaldi 2013-11-17 14:44
Hai detto niente...
 
 
0 # Ghibli 2013-11-23 08:03
Proprio ora che avevo imparato ad acquistare i Bitcoin , esplodono al rialzo.
Non mi sembra il caso di comprarli adesso.
Che ne dite ?
 
 
0 # luca 2013-11-25 00:59
Qualcuno dice che in caso di una nuova crisi pesa i bitcoins potrebbero schizzare verso l'alto di diversi ordini di grandezza per cui comprare comunque??
Se non si pensa cosi aspettare un prossimo ribasso??
Comunque non ci investire troppo si tratta di una cosa che ti puo far guadagnare, ma anche perdere molto.....
 
 
0 # Ray07 2013-11-24 10:46
Buona domenica a tutti!

Facendo un po' di ricerche online ho trovato diversi tipi di bitcoin.
Ad esempio un bitcoin si chiama mtgox e un altro si chiama bitstamp.

che differenza c'è?
Ho notato che i loro prezzi sono anche differenti.

Ringrazio chi puo' aiutarmi a capire.
 
 
0 # luca 2013-11-25 00:57
Ma no i bitcoins sono sempre gli stessi; quello che cambia è da chi lo compri (Mtgox o bitstamp)
Mi hanno consigliato questo: lo conoscete?
https://www.therocktrading.com/
 
 
0 # jack82 2013-11-25 11:38
non è da chi li compri ma l'exchange che usi per comprarli....stamp, btc-e, mtgox sono mercati dove gli utenti si scambiano i bitcoin....come se fossero diverse "borse" e "forex"
 
 
0 # Ray07 2013-11-25 11:50
Ok, ma allora (ad esempio) perche' comprare da Mtgox quando su Bitstamp e' quotato a prezzi molto migliori?

Ho visto differenze di prezzo di diverse decine di Euro.
 
 
0 # ELLEBI 2013-11-25 15:37
Mi preoccupa...non poco il prolungato silenzio di Francesco sul futuro dell'oro!!! Questo, più di ogni altra "sparata" giornalistica...mi preoccupa....
 
 
0 # ELLEBI 2013-11-25 19:44
Scusa Francesco...mi era sfuggita la tua risposta dei giorni scorsi. Quando ti sento parlare così dell'oro mi sento molto rinfrancato. Ciao
 
 
+1 # Folletto 2013-11-25 17:45
Sull'oro non penso che ci sia altro da dire, ricordatevi che non è un investimento.
Sui tulip-bitcoin credo che sia necessario leggersi tutti i post su bitcointalk.org sezione I-Taglia per capirci qualcosa: è pieno di smanettoni oltre che ai titolari di therocktrading, che mi pare di ricordarmi essere la società scelta da Fra. :lol:

Okkio agli scammer ed utilizzare il servizio Escrow se si acquista da singoli, tipo localbitcoin.
 
 
0 # Folletto 2013-11-25 17:45
scaricati ubuntu + bitcoin per linux e mettili su chiavetta, avvia la live usb su un pc sicuro dove non ci siano keylogger fisici, e staccalo dalla rete.

Avvia bitcoin, ti creerà il wallet.dat: criptalo subito tramite l'apposita funzione con una passhprase di >20 caratteri e copialo su almeno 3 chiavette e se ti fidi della cifratura, poi su un servizio di file hosting
Sempre dal computer con ubuntu, copiati su più supporti l'address che ti ha automaticamente generato, e invia li i tuoi bitcoin.
Ora hai 4 backup: 3 chiavette e 1 sul cloud (se ovviamente l'hai fatto)
Una pen drive tienila in un posto sicuro a te vicino
Un'altra pen drive tienila in un posto sicuro a te lontano
La terza dalla all'amico/parente di cui ti fidi di più
 
 
0 # Folletto 2013-11-25 17:48
Con una "live" di linux ti consiglierei un paper wallet creato offline e stampato. Eccoti la procedura:
Ti serve un computer, possibilmente "pulito" e usato solo da te, e una stampante
apri una nuova finestra del browser in modalità volatile. Ogni browser chiama questa funzionalità in modo diverso: su chrome è "navigazione in incognito", su firefox è "finestra anonima", eccetera.
Vai su un sito che fornisce questo servizio, io ti consiglio bitaddress.org e ti do istruzioni per quello, ma ci sono altri servizi che sono molto simili
 
 
0 # Folletto 2013-11-25 17:49
appena la pagina si apre, scollega il computer da internet spegnendo il modem adsl, il wifi o togliendo il connettore ethernet.
muovi casualmente il mouse nell'area indicata fino a che la pagina non cambia
clicca sulla tab "paper wallet"
di default vengono creati 3 indirizzi. Se te ne servono di più perchè, ad esempio, conti di avere diversi canali di approvvigioname nto di bitcoin, aumenta il numero di conseguenza e clicca su "generate"
 
 
0 # Folletto 2013-11-25 17:50
(opzionale) se vuoi proteggere le chiavi private con una password, clicca su "BIP38 Encrypt", inserisci accanto la password (occhio a come scrivi) e clicca su "generate". dovrai attendere qualche decina di secondi. ATTENZIONE: se dimenticherai questa password o se la scrivi male non ti sarà possibile spendere i bitcoin!
stampa la/le pagina/e. Se vuoi avere delle copie di sicurezza stampa due copie o più. NON SALVARE NULLA DA NESSUNA PARTE!
(importante) a stampa conclusa, spegni il computer e la stampante
(opzionale ma molto consigliato) proteggi la/le pagine stampate con una plastificatrice , un foglio di plastica adesivo o anche solo del nastro da pacchi trasparente.
 
 
0 # Folletto 2013-11-25 17:52
Il paper wallet imho è meno sicuro, specialmente per il lato stampante/cache (una persona esperta saprebbe come risalire a determinati file per trovare le chiavi private)

Il primo step per avere una discreta sicurezza è avere un sistema sterilizzato

ecc.ecc.ecc.ecc.ecc.etchiuuuuuuuuu :lol:
 
 
0 # Folletto 2013-11-25 17:54
non passa giorno senza che non si senta, qui o su altri posti, di gente che si vede rubati tutti i suoi bitcoin. Con il sistema che hai descritto basterebbe un malware specifico (file scanner+keylogg er) per farti fregare tutti i bitcoin sul tuo computer alla prima occasione in cui immetti la password, e i possibili vettori di infezione su un PC Windows sono molti, anche se appartenente ad un utente smaliziato.
 
 
0 # Folletto 2013-11-25 17:56
Adesso basta sennò Frà mi banna......
 
 
0 # saldisaldi 2013-11-25 18:50
La cosa migliore sarebbe utilizzare il computer per acquistare bitcoin solo per quello e non anche per navigare su altri siti.
 
 
0 # Folletto 2013-11-25 20:11
Saldi è molto più complicato, se vuoi essere sicuro: a lo-tech solution to a hi-tech problem

The code is open source, and it works entirely in your browser, so you can load up the site in your browser, then disconnect from the internet completely and generate your paper wallets and print them out. Then you can send bitcoins that you buy from an exchange to your paper wallet and keep those wallets safely stored in a safe or vault. You might also keep your wallets (the public and private keys) on encrypted USB flash drives.
 
 
0 # Folletto 2013-11-25 20:17
The one advantage with this method is that you can instantly verify that the physical bitcoin still has its stated value (using a public key /QR code printed on the outside of the physical bitcoin). You cannot, however, be sure that there is only one unspent copy of that coin. But this counterfeiting method would not be very effective because as soon as one person spends the coin, all other copies would instantly be known to be fakes.

Capital will try and find the most healthiest place to survive and that means examining alternatives, ma soprattutto Many new participants are entering into the bitcoin market, and thus demand is increasing on a limited supply of bitcoins. This will average out and stablize over time, but its just not there yet.

https://en.bitcoin.it/wiki/Brainwallet https://www.casascius.com/

Ha straragione Fra: è un mondo assurdo, c'è tutto ed il contrario di tutto: "fashion".
 
 
0 # Folletto 2013-11-27 10:20
http://developer.android.com/training/articles/security-ssl.html

It's possible that an application might use SSL incorrectly such that malicious entities may be able to intercept an app's data over the network.

you still need some way to make sure you are talking to the server you want.

In rare cases, CAs are either tricked or, in the case of Comodo or DigiNotar, breached, resulting in the certificates for a hostname to be issued to someone other than the owner of the server or domain.

An app can further protect itself from fraudulently issued certificates by a technique known as pinning. This is basically using the example provided in the unknown CA case above to restrict an app's trusted CAs to a small set known to be used by the app's servers.

Non certo alla portata di tutti.....
 
 
0 # Folletto 2013-11-27 10:26
Ok, fatta macchina virtuale con Ubuntu e si parte :lol: :lol:
 
 
0 # alepuzio 2014-02-09 12:25
Girando per la rete e per amor di dialettica, ho visto che stranamente Gary North è decisamente critico verso i Bitcoin.
"Bitcoins: The Second Biggest Ponzi Scheme in History"

http://www.garynorth.com/public/11828.cfm

Per completezza, qua lo si confuta:

http://www.rischiocalcolato.it/2014/01/gary-north-brancola-nel-buio-quando-parla-di-bitcoin.html
 

SCOPRI I NOSTRI LIBRI !

A SCUOLA DI ECONOMIA

CONTANTE LIBERO

ContanteLibero.it
2002-2017 Usemlab Economia e Mercati - Credits: Wirinform.com

Le opinioni espresse non costituiscono sollecitazione all'acquisto o vendita di strumenti finanziari
e possono variare senza preavviso.
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica poiche' non viene aggiornato con periodicita' regolare.
Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001.
Escort

Informativa sull'utilizzo dei cookie : Questo sito Web utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione. Continuando a navigare nel sito, l'utente acconsente al loro utilizzo. Per info o per negare il consenso all'installazione di tutti o di alcuni cookie leggi l'Informativa Estesa. Continuando a navigare nel sito, l'utente acconsente al loro utilizzo.Ok