SOSTIENI IL SITO

Usemlab



Un Anno Straordinario Stampa
Scritto da Francesco Carbone   
Giovedì 28 Novembre 2013 12:56
Condividi


fireforksMentre in questo paese i politici si agitano sul nulla più assoluto tenendo incollata una situazione economica e sociale drammatica (ancora grazie al vecchio bluff di Draghi dell'estate 2012), lo studio e la ricerca di una moneta sana, onesta privata ha dato finalmente i suoi frutti migliori. Non con i metalli, sottoposti a interventi di soppressione del prezzo sempre più pesanti, ma grazie alle valute digitali o cryptocurrencies.

Il 2013 è l'anno del bitcoin, arrivato ieri a 1000 dollari l'uno dai circa 10 di inizio anno. L'esperimento quindi continua con successo e come tutte le invenzioni rivoluzionarie avrà i suoi momenti di euforia (come l'attuale o quello di aprile) e di panico (come a maggio o come potrebbe accadere entro breve al verificarsi di un'altra pesante correzione di prezzo). A questi prezzi l'idea, già sollevata tempo fa, di passare ad un'unità di conto denominata in mBTC (un millesimo di bitcoin) diventa più che mai una possibilità da prendere in seria considerazione. Del resto, se i BTC fossero stati programmati per essere 21 miliardi anziché 21 milioni (e contro i circa 6-7 miliardi di once d'oro), oggi il suo prezzo sarebbe di un dollaro e forse nessuno griderebbe alla bolla.

Al di là di ogni sviluppo futuro di prezzo che regalerà senza dubbi forti emozioni, ciò che conta è che chi è saltato per tempo sul treno può godersi l'esperimento senza attacchi d'ansia, un po' come chi entrò sull'oro grazie ai miei primi articoli del febbraio del 2002 (secondo me il treno del bitcoin lasciò definitivamente l'ultima stazione qualche giorno dopo il mio primo biscotto interamente dedicato alla crypto currency). Per coloro che pagarono un'oncia d'oro ben sotto i 350 euro, il fatto che oggi venga tenuto e controllato a livelli ridicoli grazie agli strumenti derivati trattati sul Comex è solo un regalo che i soliti noti stanno facendo a coloro che vogliono sbarazzarsi di coriandoli fiat o che magari intendono convertire in oro qualche bitcoin pagato una piccola frazione del prezzo attuale (potete comprare monete d'oro pagando con bitcoin sia qua che qua).

Ma anche per chi è entrato sul bitcoin in ritardo sui 100 dollari basta liquidare oggi a questi prezzi un quinto della posizione, avere un utile del 100% (alla faccia delle borse che continuano a battere nuovi record con una situazione economica marcescente), e tenere il resto a costo zero. Che vada a 10mila o schianti a 10 dollari, potrà godersi lo spettacolo serenamente e con distacco.

Il punto di entrata in ogni investimento altamente speculativo è fondamentale per dormire sonni tranquilli. Questa è una lezione che mi sono imposto da sempre. Chi compra bitcoin oggi inseguendo nuovi massimi non dormirà sogni tranquilli nei prossimi mesi, ma d'altronde lo stesso destino è oramai assegnato a chi continua a comprare o detenere titoli azionari ed obbligazionari. Questa ovviamente è un'altra storia tutta da scoprire nell'anno che verrà. E lo scopriremo insieme come sempre: anche se la frequenza degli articoli è da tempo molto ridotta (pochi ma buoni) non ho intenzione di chiudere il sito, tuttavia il trasferimento a Malta mi impegnerà per tutto il prossimo mese e forse questo resterà l'ultimo articolo lungo da home page del 2013.

A tutti i lettori occasionali, ma anche a quelli più affezionati, ricordo una cosa fondamentale: acquisire una cultura finanziaria ed economica di base è il regalo migliore che possiate fare a voi stessi o ad altri. Credo, anzi sono convinto, che i sette libri USEMLAB, benché non parlino ancora di Bitcoin (spero di pubblicarne uno nel 2014 sull'argomento) coprano tutto ciò che serve sapere per capire a fondo la questione monetaria, l'economia e anche la politica (grazie a Oltre la Democrazia che verrà presentato dall'autore domani 30 novembre a Lugano in occasione del convegno Interlibertarians). Sono testi fondamentali per capire e interpretare la crisi in corso e anche le possibili evoluzioni, di cui il bitcoin non a caso, in quanto moneta onesta, sana, libera e privata, è già protagonista. La cryptovaluta perfettamente si incastra con l'analisi di un sistema monetario e bancario assurdo e insostenibile che trasferisce continuamente ricchezza dal basso verso l'alto anziché dall'alto verso il basso come dovrebbe fare una moneta sana.

Una ultima cosa: indaffarato con i preparativi per espatriare non potrò più curare la spedizione dei libri con poste italiane (peraltro arrivate a ritardi di consegna davvero indecenti), rimane quindi solo la consegna Bartolini che offrirò in omaggio già a partire da una spesa di 30 euro. Le spedizioni verranno sospese il 19-20 dicembre e riprenderanno (forse) non appena mi sarò organizzato per gestire il tutto dall'estero. Completate quindi la vostra collezione e dopo averli letti conservateli un giorno per i vostri figli, sarà preziosissima cultura finanziaria ed economica che non troveranno facilmente altrove. Forse tra vent'anni saranno anche un prezioso riferimento per capire un periodo storico allucinante caratterizzato da una manipolazione monetaria esponenziale che non poteva non portare a un disastro economico su scala mondiale (non quello del 2008 ma quello che ancora deve verificarsi).

Auguro a tutti un periodo natalizio sereno, nonostante tutto, e raccomando di guardare sempre al futuro con ottimismo: con il bitcoin ancora una volta il libero mercato e la funzione imprenditoriale hanno aperto nuove porte alla prosperità, minando finalmente dopo oltre 300 anni un monopolio vergognoso e predatorio sul denaro e l'intermediazione finanziaria. Che il 2014 possa consolidare questo processo così come internet ha rivoluzionato soprattutto le telecomunicazioni e la telefonia.

 
(27 voti, media: 3.74 di 5)

Commenti 

 
+1 # tommasodaquino 2013-11-28 13:31
No! Pensavo non riuscissi ad andare a lugano sabato ed ho annullato l'appuntamento :cry: ..... Spero di riuscire a conscerti personalmente prima o poi. Non so cosa sia più giusto dire in questi casi ma un grande in bocca al lupo.
p.s. anch'io avevo ricevuto proposte da malta ma che ho scartato, ma in futuro chissà....
 
 
0 # Gatto rognoso 2013-11-28 13:32
Auguri e buona riorganizzazion e
 
 
0 # piuzero 2013-11-28 16:18
Auguri e bravo come sempre Francesco.

Rimango basito dall'espansione del BITCOIN.
Preferisco rimanere ancorato all'Oro comprato nel 2003 ma per certi versi mi mangio le mani per non aver investito sul BITCOIN.
Stavo per investire sul MINING ma poi per ragioni di tempo ho perso l'occasione.
Speriamo non siano BULBI di tulipano, ma vedere la possibilità di comprare commodity tramite una moneta algoritmica è veramente affascinante.

Come dissi circa un anno fa, il BITCOIN E' UNA FIGATA.
 
 
+3 # bombolo 2013-11-28 17:48
C'è una totale sconnessione tra la crescita del valore del bitcoin e la crescita del suo mercato. Quindi è pura speculazione.
 
 
+1 # vito.nole 2013-11-29 12:46
Buongiorno,

negli ultimi mesi si sono moltiplicati i siti dove si parla di Bitcoin in favore o contro, ma ancora non ho trovato piattaforme che trattano Bitcoin. Personalmente credo sia il prodotto creato dalla creatività del libero mercato per poter liberare nel futuro dalla schiavitù della falsificazione del denaro.

Qualcuno sa dirmi le società che trattano anche Bitcoin?

grazie

saluti Vito
 
 
0 # AlessioR 2013-11-29 13:53
speriamo che nel 2014 le porcate nascoste sotto lo zerbino saltino fuori...



cornuti della fed:

http://www.zerohedge.com/news/2013-11-27/look-inside-new-york-feds-trading-desk-then-and-now
Open Market Trading Floor at the Federal Reserve Bank of New York
 
 
0 # AlessioR 2013-11-29 13:58
http://www.zerohedge.com/news/2013-11-27/albert-edwards-investors-demand-sign-when-get-out-and-trigger-may-have-just-arrived


http://www.bloomberg.com/news/2013-11-27/former-fed-chairman-greenspan-sees-no-bubble-as-dow-tops-16-000.html
“This does not have the characteristics , as far as I’m concerned, of a stock market bubble,” Greenspan said

disse invece anni fa:"fu un bene diluire sulla collettività la bolla del 2000 altrimenti le società ne avrebbero risentito eccessivamente"
 
 
0 # AlessioR 2013-11-29 14:31
If we can get a handle on the profits cycle we can avoid being caught out by the investment cycle and recessions. Typically it was said that ?recessions were made in Washington? as the Fed jacked up rates to fight inflation. This not only curbed the credit cycle but squeezed corporate profits to the point that it triggered a downswing in the investment cycle and ?caused? a recession.

So in many investors? minds a recession will not occur unless the Fed triggers one with monetary tightening. That is of course nonsense. A credit bubble can burst without any monetary tightening and similarly the profit cycle can turn down due to a variety of factors
 
 
+1 # AlessioR 2013-11-30 14:05
http://mises.org/daily/5623/Passport-to-the-Total-State

borders , verso la loro chiusura tik tak tik tak tik tak...
intrappolati dagli stessi aguzzini monetari

http://globaleconomicanalysis.blogspot.it/2013/11/25-of-spaniards-would-consider-leaving.html
Trapped in Spain

25% would leave for better opportunities, but where would they go? The same question applies to Greece, Portugal, and Estonia.
The answer is nowhere.
There are too few jobs elsewhere, and plenty of xenophobia in France and other countries that are struggling as well.


"With the exception of trespassing on private property, people have an absolute right to travel in peace and at their own discretion."
 
 
0 # AlessioR 2013-12-01 22:22
http://www.zerohedge.com/news/2013-12-01/ron-austrian-paul-vs-paul-keynesian-krugman-you-decide

la bella , il buono , il demente interventista :-)

http://www.zerohedge.com/news/2013-12-01/why-its-going-be-whole-lot-worse-1930s

e per quel coglixxx di krugman non sarà ancora colpa loro...
 
 
0 # AlessioR 2013-12-04 21:11
sempre sui borders..."fate le valige..ma in silenzio..."
abbandonate la nave che vi falciamo di tasse..

w la france w i conar w il welfare state totalitarista :

...And there’s more: The French government has also announced that it will beef up the exit tax, a tax first implemented by Sarkozy in 2012 intended to slow the pace of people leaving the country for tax reasons. The exit penalty taxes capital gains at the rate of 19 percent and adds a 15.5 percent payroll-tax-like penalty. The tax isn’t paid as taxpayers exit the country, but people have to pay the tax if they sell their assets within eight years after their exit.

http://globaleconomicanalysis.blogspot.com/#HJzHgf3HzYKKbe3r.99
 
 
0 # AlessioR 2013-12-06 21:02
PIANIFICATORI KEINESIANI OFFRON CRONACHE DA BANANALANDIA:

... sottolineando che "l'esposizione delle banche globali all'Italia è scesa di quasi il 50% fra il primo trimestre 2008 e il quarto trimestre 2012"




http://www.repubblica.it/economia/2013/12/06/news/fmi_un_terzo_aziende_italiane_in_difficolt_con_debiti_ma_promuove_banche-72879745/?ref=HREC1-11
 
 
0 # AlessioR 2013-12-14 21:12
credenza e mito stato salvifico stile 15/18 all'alba del 2014

http://video.repubblica.it/edizione/napoli/navi-militari-ferme-per-la-crisi-le-lacrime-dell-ufficiale/150069/148576?ref=HREV-1

http://mises.org/daily/6609/How-the-Paper-Money-Experiment-Will-End
 
 
0 # AlessioR 2013-12-14 21:21
il giro attuale de "money for nothing" è stato gentilemnte offerto da..abenomix carry trade...

http://www.zerohedge.com/news/2013-12-13/greatest-rotation-jpy-collapses-30-year-low-against-chf
 
 
0 # ciromas 2013-12-01 18:27
non è un un vestimento ma un lavaggio
 
 
0 # ciromas 2013-12-01 18:49
http://daily.wired.it/news/economia/2013/11/29/bitcoin-ddos-far-scendere-prezzo-902348.html
 
 
0 # Folletto 2013-12-01 22:39
C'è di peggio:

http://hackingdistributed.com/2013/11/04/bitcoin-is-broken/
 
 
+2 # Kirk79 2013-12-02 09:15
Per Gary North il BITCOIN è uno schema Ponzi:
http://www.garynorth.com/public/11828.cfm
 
 
+1 # tommasodaquino 2013-12-02 09:41
non so se sia un schema ponzi ma bisogna stare molto attenti perchè c'è da farsi molto molto male.
 
 
0 # davide71 2013-12-03 10:55
Ciao a tutti:
Ecco la scusa per bloccare bitcoin appena comincerà a preoccupare i VERI criminali!
www.narcomafie.it/2013/12/02/monete-virtuali-e-nuove-opportunita-per-i-criminali/
 
 
0 # infettato 2013-12-04 14:43
Citazione:
A questi prezzi l'idea, già sollevata tempo fa, di passare ad un'unità di conto denominata in mBTC (un millesimo di bitcoin) diventa più che mai una possibilità da prendere in seria considerazione


Qualcuno ha iniziato bitcoinity.org/markets/mtgox/EUR
 
 
0 # seba2 2013-12-10 02:59
io rimango diffidente :cry: in bocca al lupo per il trasferimento :P
 
 
0 # Borderline.Keroro 2013-12-24 11:51
signori, solo per fare a tutti i miei migliori auguri.
Ne avremo bisogno.
 
 
0 # AlessioR 2013-12-25 15:29
si si auguri a tutti.. :-)

pianificatori e/o beneficiari fiat money:

http://www.zerohedge.com/news/2013-12-24/risk-and-reality-us-economy


tnx & family (up o no ? correlati mercati o no? )

 
 
0 # AlessioR 2013-12-27 21:17
allucinanti sono allucinanti
quando lo stato muore

http://globaleconomicanalysis.blogspot.it/2013/12/madrid-bans-vacation-home-rentals-to.html

http://www.zerohedge.com/news/2013-12-27/france-wants-tax-youtube-and-facebook-videos

http://www.reuters.com/article/2013/12/27/us-italy-politics-measures-idUSBRE9BQ0JH20131227
Italy delays 'Google tax' until July, OKs funds for business, welfare

http://mainichi.jp/english/english/newsselect/news/20131225p2g00m0bu017000c.html
Spain king: Millions need unemployment relief

http://www.zerohedge.com/news/2013-12-29/french-constituional-court-approves-75-tax-high-earners
 
 
0 # davide71 2013-12-28 00:47
Ciao a tutti:

Citazione:
quando lo stato muore


più che altro, "quando il Paese muore" ucciso dallo Stato!
 

SCOPRI I NOSTRI LIBRI !

A SCUOLA DI ECONOMIA

CONTANTE LIBERO

ContanteLibero.it
2002-2017 Usemlab Economia e Mercati - Credits: Wirinform.com

Le opinioni espresse non costituiscono sollecitazione all'acquisto o vendita di strumenti finanziari
e possono variare senza preavviso.
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica poiche' non viene aggiornato con periodicita' regolare.
Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001.
Escort

Informativa sull'utilizzo dei cookie : Questo sito Web utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione. Continuando a navigare nel sito, l'utente acconsente al loro utilizzo. Per info o per negare il consenso all'installazione di tutti o di alcuni cookie leggi l'Informativa Estesa. Continuando a navigare nel sito, l'utente acconsente al loro utilizzo.Ok