SOSTIENI IL SITO

Usemlab



Visionari Stampa
Venerdì 21 Marzo 2014 12:33
Condividi

Sono orgoglioso di appartenere alla crema della comunità bitcoin italiana oramai da oltre un anno. Tra queste persone che hanno visto lontano, ho il piacere di riportare qualche riflessione sul Bitcoin scritta da uno di loro un anno fa. Si è realizzato tutto e in tempi molto più rapidi. Oggi le stesse considerazioni dello scenario di lungo termine potrebbero essere ripetute mantenendo pur sempre un fattore 10/20 dai prezzi di oggi. Solo nell'ultima settimana la FED ha iniettato altri 40 miliardi di dollari. In un misera settimana! E l'idea del bitcoin non vale ancora 10 miliardi. Se lo consideriamo un social network con alla base la più incredibile invenzione degli ultimi 20 anni il bitcoin capitalizza 1/25 di un social network popolato da persone che per la gran parte postano idiozie tutto il giorno (compreso il sottoscritto, specie quando non trova di meglio da fare che andarsi a leggere le ultime news da fallitaglia). Ecco comunque qua di seguito la visione del bitcoin espressa un anno fa da un bitcoiner di lunga data. E voi dove eravate?

Medio termine (un anno):
Il dimezzamento dei bitcoin per blocco avvenuto qualche mese fa ha acceso una miccia coltivata da tempo, anche se tecnicamente ha avuto un basso effetto sul mercato. Erano pochi difatti i bitcoin minati e subito rivenduti per rientrare nelle spese di produzione, circa il 10% degli scambi. E' stato il mercato a prendere il dimezzamento come "scusa", per partire. L'apoteosi di belle notizie ha fornito il carburante, molti continuano a ripetere che con l'arrivo di ASIC ci sarà un crollo momentaneo, io sinceramente non li capisco. ASIC è sinonimo di stabilità e di forti investimenti, perché il prezzo dovrebbe calare? Avalon spedisce agli utenti che non hanno alcuna voglia di vendere, ASICMINER invece restituisce i dividendi in bitcoin e anche loro non hanno alcun motivo per vendere.
La crescita di questi mesi quindi, da 10 a 20, è stata guidata dall'halving e dai molti siti che hanno iniziato ad accettare bitcoin.
Tuttavia, secondo me la crescita è stata spropositata e stiamo per assistere ad un riallineamento almeno fino a 15, per stabilizzarsi li e ripartire (o scendere ancora). Io, ad ogni modo, nel caso si stabilizzasse a 15, comprerei a quel livello.

Lungo termine (dieci anni):
Bitcoin rispecchia ogni mia scelta politica e ogni mia visione geopolitica del mondo. E' quello che per molti anni ho cercato, uno sfogo contro un sistema che non sopporto. Sempre più persone si sono rotte e iniziano ad avere visioni simili alla mia, cosa ferma queste persone dal mettere parte dei loro risparmi in una stringa con abbastanza entropia da non poter essere craccata neppure usando l'intero universo visibile come calcolatore? Noi crediamo nella matematica, non nelle banche, potrebbe essere il loro slogan. Una moneta senza svalutazione, open source e impossibile da falsificare (specialmente utilizzando indirizzi di deposito senza mai utilizzare la chiave privata per firmare una transazione). Cosa si può desiderare di più?
Il valore del mercato è attualmente di 200 milioni di dollari (10 milioni di monete per 20 dollari l'una). Alcuni considerano questo valore esagerato, io lo considero un emerito schifo. Un nulla. Zero. Niet. Nada. Cosa sono duecento milioni? Dieci cacciabombardieri usati? Quest'idea vale davvero solo come dieci cacciabombardieri? Oppure come un grosso ospedale? No, io non credo. Io so per certo, ogni parte di me ne è convinta, che il valore di mercato per i Bitcoin sia molto maggiore. Due miliardi di dollari è conservativo, Venti miliardi di dollari è abbastanza realistico ed è la cifra a cui mi aspetto di arrivare in una decina d'anni. Circa 1500$ per bitcoin.
Io ci credo fermamente.

 
(1 voto, media: 5.00 di 5)

SCOPRI I NOSTRI LIBRI !

A SCUOLA DI ECONOMIA

CONTANTE LIBERO

ContanteLibero.it
2002-2017 Usemlab Economia e Mercati - Credits: Wirinform.com

Le opinioni espresse non costituiscono sollecitazione all'acquisto o vendita di strumenti finanziari
e possono variare senza preavviso.
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica poiche' non viene aggiornato con periodicita' regolare.
Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001.
Escort

Informativa sull'utilizzo dei cookie : Questo sito Web utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione. Continuando a navigare nel sito, l'utente acconsente al loro utilizzo. Per info o per negare il consenso all'installazione di tutti o di alcuni cookie leggi l'Informativa Estesa. Continuando a navigare nel sito, l'utente acconsente al loro utilizzo.Ok