SOSTIENI IL SITO

Usemlab



Mano al Bazooka? Stampa
Venerdì 11 Aprile 2014 14:41
Condividi

Con l'Euro a 1.39, la BCE sta cercando disperatamente di riportare giù il tasso di cambio con le parole, impresa ardua, perché qua alle parole il mercato non ci crede più. Se vogliono fermare il cambio (e devono farlo altrimenti il sistema si accartoccia) la BCE deve agire davvero (ricordate: l'espansione monetaria deve essere coordinata perché possa essere sostenuta senza incriccare il sistema), ma il problema è che se agiscono davvero, i bazooka messi sul tavolo (l'OMT e il QE da 1 trilione) rischiano di esplodergli in faccia. Un dilemma senza soluzione. E mentre in questo dilemma, nelle alte sfera della manipolazione monetaria gestita da Francoforte, qualcuno non ci dorme la notte, coloro che gestiscono i miliardi sui tavoli del casinò finanziario europeo continuano a giocare di moral hazard comprando disperatamente tutta la spazzatura emessa dagli stati falliti, a rendimenti che definire ridicoli è un eufemismo, nella speranza che tanto prima o poi gliela comprerà tutta la BCE a prezzi più alti. Un circolo perverso che non ho dubbi avrà esiti infelicissimi. L'escamotage di salvare un sistema fallito stampando miliardi e ricorrendo ai bluff non solo non ha risolto niente ma ha incancrenito ancora di più un sistema monetario e finanziario oramai in metastasi avanzata. Come dice Marc Faber, quando il mercato si renderà conto che FED e BCE non hanno la più pallida idea di dove andare a parare, vedremo finalmente i tanto e lungamente attesi fuochi di artificio. Non vedo l'ora, sarà un spettacolo indimenticabile.

 
(3 voti, media: 5.00 di 5)

Commenti 

 
+3 # Borderline.Keroro 2014-04-11 14:55
perché esiti infelicissimi?
Succederà quello che deve succedere, grazie a Dio.
La pulizia sarà tremenda, vero, ma basterà tenere la testa a posto.
 
 
+1 # gelore 2014-04-11 14:58
perché quando muore il denaro, muore anche la gente.
 
 
+1 # tommasodaquino 2014-04-11 15:18
speriamo che nella gente ci siano solo i responsabili di tutto questo ;-)
 
 
+2 # Borderline.Keroro 2014-04-11 15:47
ah, beh, in quel senso hai ragione.
Però quando senti certi discorsi capisci che alcuni meritano di essere sodmizzati
 
 
+12 # Francesco 2014-04-14 16:34
la feccia dell'umanità che siede sulle poltrone dell'IMF dice che c'è poca inflazione. si perché poca inflazione è un male per questa feccia di gente che sta rovinando quasi 3 miliardi di persone in giro nel mondo. vogliono più inflazione per annientare del tutto la classe media. la strada della distruzione totale è tutta in discesa. beware!
 
 
+2 # Borderline.Keroro 2014-04-15 10:38
quando sento parlare di FMI mi viene voglia di farmi la cittadinanza ungherese.
 
 
0 # AlessioR 2014-04-25 09:59
coem piglia bene per il culo la fede dei keinesiani..

...Never fear, however, the sell side analysts are sure that China will turn around any moment now in what would apparently be an even more insane outbreak of credit fueled pyramid building. That, in turn, would bring Australia, Brazil and the Big Miners back to life, followed by a rebounding CAT order book.
 
 
0 # AlessioR 2014-04-26 23:00
history channel

http://www.zerohedge.com/news/2014-04-26/2500-years-financial-crises-augustus-was-first-keynesian
 
 
0 # AlessioR 2014-04-30 19:41
http://www.zerohedge.com/news/2014-04-30/fed-tapers-10-billion-says-economy-consumer-demand-picked

continuano... e cambia così un po la politica fed
-altri 10.. rispetto le altre volte rallentano qex piano piano..

 

SCOPRI I NOSTRI LIBRI !

A SCUOLA DI ECONOMIA

CONTANTE LIBERO

ContanteLibero.it
2002-2017 Usemlab Economia e Mercati - Credits: Wirinform.com

Le opinioni espresse non costituiscono sollecitazione all'acquisto o vendita di strumenti finanziari
e possono variare senza preavviso.
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica poiche' non viene aggiornato con periodicita' regolare.
Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001.
Escort

Informativa sull'utilizzo dei cookie : Questo sito Web utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione. Continuando a navigare nel sito, l'utente acconsente al loro utilizzo. Per info o per negare il consenso all'installazione di tutti o di alcuni cookie leggi l'Informativa Estesa. Continuando a navigare nel sito, l'utente acconsente al loro utilizzo.Ok