SOSTIENI IL SITO

Usemlab



La Gabbia... di Matti Stampa
Scritto da Francesco Carbone   
Lunedì 09 Giugno 2014 16:05
Condividi


gabbia di mattiQualche giorno fa FunnyKing ha segnalato questo video, lo ringrazio, mi ha regalato più di una grassa risata giovando alla mia salute (ridere allunga la vita): un Barnard appassionatissimo ci dice che si può risolvere ogni problema premendo il bottone della stampante monetaria nazionale (già me lo vedo premere come pazzo quei tasti: print print print print print print, ma quanti ne stampo, mah si ancora, premiamo ancora!). Esattamente quello che si faceva in questo paese prima dell'entrata nell'Euro. Ma come tutti sanno la crisi italica è colpa dell'Euro e dei tedeschi cattivi, mica del fatto che il paese era fallito da tempo e l'Euro ha solo fatto emergere il problema continuando, a suo modo, ad aggravarlo.

La cosa ancora più divertente è che per quanto la soluzione sia semplicemente assurda Barnard ha ricevuto pure un sacco di applausi! L'Italia è senza dubbio una gabbia di matti. Chi godeva ancora un po' di sanità mentale e ha potuto farlo se ne è già andato. Quella trasmissione ha un titolo incompleto: dovrebbero intitolarla la Gabbia, puntini puntini, di Matti! Non c'è speranza, in televisione arrivano solo i venditori di fuffa (tranne qualche apparizione del grande Giacomo Zucco che ho avuto il piacere di rincontrare al Matrix Economy) e ricevono standing ovation. In politica avanzano sempre i venditori di fuffa e prendono una marea di voti. A me non frega più molto, finché finanziavo certa gente con il mio lavoro la cosa mi faceva alquanto incazzare, ma adesso che me ne sono andato trovo la situazione perfino divertente e di certo non mancherò di comprarmi un bel 50 pollici per godermi lo show finale quando arriverà il momento giusto.

Personalmente spero solo che il bitcoin faccia nuovi massimi (doppiando o anche tiplicando l'oro) prima che esploda la prossima crisi finanziaria (quindi con le borse e bond sui massimi, se superiori a quelli odierni tanto meglio): ci sarà da fare tanti soldi (buoni) speculando sulla morte del denaro (cattivo) e se si realizzano certi scenari a questo punto li farò tutti per conto mio, senza neanche dover far questua per realizzare quel mio vecchio progetto, che tengo nel cassetto da tanto tempo, di un fondo gestione. Il denaro corrotto dall'interventismo statale, nonostante tutto continua a morire, lentamente, in maniera troppo lenta rispetto alle mie previsioni, ma continua a seguire il corso segnato da tempo. Il collasso finale sarà per mano di Draghi, della Yellen o di Barnard, ma morirà. Su questo continuo a non avere dubbi.

Per finire questo breve aggiornamento che giunge dopo il solito lungo silenzio, faccio i complimenti a Roberto Gorini per avere organizzato davvero un ottimo evento in quel di Malpensa del 23-24 maggio, che meritava almeno il triplo delle presenze. Consiglio vivamente il suo libro Matrix economy: con parole semplici, molto più semplici di quelle utilizzate in ogni libro pubblicato da Usemlab, vi spiega come funziona il sistema e come cercare di prosperare all'interno dello stesso (visto che tanto noi non lo possiamo cambiare ma solo sfruttarlo). Un ottimo approccio che decisamente mancava e un libro che avrei avuto piacere di pubblicare io stesso. Non escludo comunque di rivenderlo entro breve all'interno dello shop.

 
(1 voto, media: 5.00 di 5)

Commenti 

 
+4 # petermasty 2014-06-09 17:18
Certo che quelli che lavorano sono proprio dei pirla! Basta schiacciare i tasti magici tutti vivono felici.
 
 
+2 # Gatto rognoso 2014-06-09 19:28
Dopo aver visto il video sto seriamente rivalutando i titcoins...
 
 
+2 # macioz 2014-06-16 00:41
Il grande Carlo Lorenzini aveva fatto del suo meglio per mettere in guardia il popolo bue dai falsi profeti, e soprattutto dal non seguire la propria ingenua e sempiterna aspirazione: quella di pensare che si possa campare senza fare un cazzo.
La stampante si chiamava campo dei miracoli, Bernanke era il Gatto e Goldman Sachs era la Volpe.
Poteva risparmiarsi la fatica, 131 anni dopo siamo ancora alla standing ovation a chi promette di fare crescere la ricchezza sugli alberi.
 

SCOPRI I NOSTRI LIBRI !

A SCUOLA DI ECONOMIA

CONTANTE LIBERO

ContanteLibero.it
2002-2017 Usemlab Economia e Mercati - Credits: Wirinform.com

Le opinioni espresse non costituiscono sollecitazione all'acquisto o vendita di strumenti finanziari
e possono variare senza preavviso.
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica poiche' non viene aggiornato con periodicita' regolare.
Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001.
Escort

Informativa sull'utilizzo dei cookie : Questo sito Web utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione. Continuando a navigare nel sito, l'utente acconsente al loro utilizzo. Per info o per negare il consenso all'installazione di tutti o di alcuni cookie leggi l'Informativa Estesa. Continuando a navigare nel sito, l'utente acconsente al loro utilizzo.Ok