SOSTIENI IL SITO

Usemlab



Quando e Come? Stampa
Scritto da Francesco Carbone   
Venerdì 24 Aprile 2015 17:35
Condividi


altLa curva dei rendimenti tedesca è arrivata a quotare praticamente tassi negativi fino a scadenze di otto anni. Le borse continuano a spingere sui massimi spalancando le porte al rinascimento del parco buoi. Nonostante il livello di indebitamento globale sia molto più alto rispetto al 2008 (55 trilioni contro 31 di allora) ogni asset finanziario è stato guidato artificialmente dalle banche centrali a livelli che non si erano mai visti e che non hanno senso, anche alla luce di dati macro che continuano a deludere mese dopo mese, trimestre dopo trimestre, ovunque.

E' una situazione pericolosa. Difficile capire quanto ancora potrà andare avanti e come si concluderà. Eppure sono queste le domande da un milione, un miliardo o anche un trilione di dollari per chi prima o poi scommetterà contro il fallimento di politiche monetarie che hanno superato ogni immaginazione e aspettativa razionale senza produrre alcun risultato significativo per l'economia reale.

Non c'è dubbio che i grossi investitori abbiano anticipato questa nuova megabolla finanziaria forti dell'assicurazione che se qualcosa fosse andato storto avrebbero rivenduto i loro asset alle banche centrali. E così è stato. Tutto anzi è andato liscio e hanno fatto utili a palate mentre la gente comune, in queste economie disastrate, continua a non arrivare a fine mese. Però è chiaro che una volta chiuso questo trade, intorno al quale sono rimasti pochi margini di guadagno (perlomeno sui bond, sulle borse ancora c'è spazio), a molti non resterà che attendere il momento giusto per giocarsi il movimento contrario.

Bill Gross ex gestore di Pimco si è già già fatto avanti definendo la vendita allo scoperto del bund tedesco la madre di tutti gli short, una occasione che passa una volta sola nella vita. E non ha torto, anzi forse c'è di meglio (il BTP italiano forse?). L'unica questione è capire quando premere il grilletto per fare il trade opposto affondando però insieme ai mercati anche la credibilità delle banche centrali.

Gli operatori hanno scontato questo trilione e spiccioli che Draghi butterà nel sistema mentre non scontano più altri soldi da parte della FED ma neanche un aggressivo rialzo dei tassi. Convinzioni sulle quali si è cementato un pericoloso equilibrio che presto o tardi verrà messo alla prova. Quel giorno potrebbe rappresentare la fine dei giochi condotti in questi ultimi cinque anni di delirio finanziario in cui a fare i soldi veri, oltre ai grossi player, sono stati i veri incoscienti protetti dalle banche centrali.

Nonostante il Bund tedesco sembri aver piazzato un massimo importante nella giornata del 17 aprile, potrebbe rimanere in laterale intorno a questi rendmenti per un altro anno finché la BCE non avrà dato fondo a gran parte del QE. Tuttavia è proprio con l'approssimarsi della fine del QE europeo (settembre 2016) che secondo me cominceranno i guai sempre che qualcosa, imprevedibilmente, non vada storto prima, d'altronde di aghi intorno alla bolla (dalla Grecia, ai derivati, alle sofferenze bancarie, bolle immobiliari etc) ce ne sono sempre di più ogni giorno che passa.

 

Commenti 

 
0 # saldisaldi 2015-04-26 14:04
Se lo dice gente come Bill Gross allora vuol dire che la bolla dei titoli di stato ha ancora davanti altra strada prima di esplodere.
 
 
0 # Francesco 2015-04-26 14:24
il problema è che anche quando esploderà vinceranno ancora loro. sono più pessimista che mai, non lasceranno alcuna via di scampo ai proles comunque vada, vinceranno loro, e al 95% non resterà che girare la ruotina da bravi cricetini, arrivando a malapena a fine mese. leggasi anche le riflessioni su cashless collectivism appena postato.
 
 
+4 # Francesco 2015-04-28 16:25
quando scoppierrà la bolla in corso io la vedo proprio male. più che pensare a guadagnare sui mercati mi sa che ci toccherà pensare a come sopravvivere.

le tensioni sociali sono altissime in ogni paese, ieri è bastata una scusa e a baltimore è scoppiato il pandemonio. tutto il mondo occidentale è sotto una tensione sociale a un passo dalla rivolta che non ha precedenti.

la mia impressione è che non gli resterà che far scoppiare WWIII.
 
 
0 # Borderline.Keroro 2015-04-30 03:10
concordo.
E stanno provocando la Russia in tutti i modi.
Solo che Putin non è Obama, e il generale inverno è schierato, come sempre, dalla parte dell'orso .
 
 
-3 # matteopagano 2015-04-28 22:32
Mi spieghi una cosa Francesco? Le banche centrali non potrebbero risolvere il problema dell'altissimo debito pubblico dell'Occidente che di fatto è la causa della crisi semplicemente facendo partire un'inflazione di prezzo stile anni 70? Mi spiego meglio: visto che ormai il truffone devono continuare a perpetrarlo all'infinito previa distruzione del sistema e del loro potere, non potrebbero le banche centrali sparare un quinquennio di inflazione galoppante al 10% così da sciogliere il debito globale e i salari reali dei lavoratori?
 
 
0 # Borderline.Keroro 2015-04-30 03:20
imho è una delle armi che tengono in Serbo.
E la maiuscola non è un refuso.
http://archiviostorico.corriere.it/1993/dicembre/29/una_pizza_160_miliardi_co_0_93122914397.shtml

http://scenarieconomici.it/iperinflazione-casi-storici-e-loro-cause-e-perche-non-dovremmo-averne-paura/

(io, in verità, un pochinina di paura ce l'avrei ...)
 
 
+1 # Francesco 2015-04-29 14:23
eh no, inflazione al 10% significa che la megagalattica bolla dei bond fa puff.... e la ricchezza finanziaria di gente ricca, banche, fondi, ma anche proles fa strapuff. game over del sistema.

cmq oggi il bund randellato bene, su questa news:
zerohedge ?@zerohedge 1h1 hour ago

The reason for the Bund selloff is the first increase in European loans in 3 years raising risk of early ECB QE taper

YOU CAN'T TAPER A PONZI!
 
 
0 # matteopagano 2015-04-30 23:08
Sarebbe bello Francesco se lo spiegassi bene magari in un tuo articolo. Io penso che la maggioranza della gente che si rende conto che siamo nei guai non capisca come qualsiasi mossa delle banche centrali non riuscirà a far uscire indenne l'economia dell'Occidente dalla più grande crisi degli ultimi 100 anni
 
 
-1 # matteopagano 2015-04-30 23:07
Sarebbe bello Francesco se lo spiegassi bene magari in un tuo articolo. Io penso che la maggioranza della gente che si rende conto che siamo nei guai non capisca come qualsiasi mossa delle banche centrali non riuscirà a far uscire indenne l'economia dell'Occidente dalla più grande crisi degli ultimi 100 anni
 
 
-1 # Folletto 2015-05-05 18:21
Citazione matteopagano:
Sarebbe bello Francesco se lo spiegassi bene magari in un tuo articolo. Io penso che la maggioranza della gente che si rende conto che siamo nei guai non capisca come qualsiasi mossa delle banche centrali non riuscirà a far uscire indenne l'economia dell'Occidente dalla più grande crisi degli ultimi 100 anni

In verità, in verità vi dico che negli ultimi cento anni l'economia dell'Occidente non è mai uscita indenne (un paio di guerre mondiali e quant altro.....)
 
 
-1 # mattusemlab 2015-05-06 10:47
2 domande banali:

1) come fare a shortare i titoli di stato? Da una ricerca molto veloce ho trovato solo qualche ETF Daily..

2) i CDS sono acquistabili solo da investitori istituzionali o la situazione è cambiata?
 

SCOPRI I NOSTRI LIBRI !

A SCUOLA DI ECONOMIA

CONTANTE LIBERO

ContanteLibero.it
2002-2017 Usemlab Economia e Mercati - Credits: Wirinform.com

Le opinioni espresse non costituiscono sollecitazione all'acquisto o vendita di strumenti finanziari
e possono variare senza preavviso.
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica poiche' non viene aggiornato con periodicita' regolare.
Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001.
Escort

Informativa sull'utilizzo dei cookie : Questo sito Web utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione. Continuando a navigare nel sito, l'utente acconsente al loro utilizzo. Per info o per negare il consenso all'installazione di tutti o di alcuni cookie leggi l'Informativa Estesa. Continuando a navigare nel sito, l'utente acconsente al loro utilizzo.Ok