SOSTIENI IL SITO

Usemlab



Cinque Libri in Omaggio agli Studenti Stampa
Scritto da Francesco   
Sabato 31 Gennaio 2009 15:34
Condividi


 
Come ho scritto anche nel libro, è un enorme piacere conoscere giovani studenti che hanno scoperto la scuola austriaca e ne hanno abbracciato i suoi principi.

Il futuro del mondo è sempre delle nuove leve. I vecchi collettivisti che oggi sono al potere se ne andranno prima di noi (si spera) e il paese sarà in mano alle nuove generazioni sulle quali, è inevitabile, ricadrà tutto il peso degli errori compiuti in questo ultimo mezzo secolo di deriva costruttivista, sia in campo economico che giuridico.

E' quindi estremamente importante diffondere le idee qua propugnate coinvolgendo anche gli studenti. La propaganda antiliberale ha un potere di illusione quasi magico sulle nuove generazioni che oggi crescono, proprio come le più recenti, con l'idea che tutto sia dovuto, che lo stato debba e possa garantirci un diritto a tutto quanto, anche a un reddito di cittadinanza. Come se il reddito crescesse nel campo dei miracoli di pinocchio.

Il soggetto autoritario con poteri di coercizione e di regolamentazione non è in grado di creare ricchezza. Tutt'al più può trasferirla, come ha sempre fatto. Generalmente nel suo gioco distributivo la distrugge, e distrugge anche la vitalità di quei soggetti più perspicaci in grado di contribuire all'aumento della stessa. Ricchezza non solo materiale, ma anche umana, cioè intellettuale e culturale.

Se il trasferimento della ricchezza più strettamente materiale riguardava prima solo l'opposizione paesi occidentali verso terzo mondo, oramai esso si è spostato dentro i confini nazionali, e qua si è attuato in maniera crescente ed esponenziale sorpassando a quanto pare il punto di non ritorno. Se il capitale materiale, quello che sin dall'inizio era nostro obiettivo cercare di difendere, corre il serio rischio di totale depauperamento, ancora più a rischio di estinzione è il capitale umano.

L'intrusione del pianificatore centrale che cerca di imporre un ordine artificiale all'ordine invece spontaneo del libero mercato e della società nel suo insieme, continua a fare danni sempre maggiori. Benché essi non siano ancora chiaramente sotto gli occhi di tutti. Come diceva Bastiat, ma come ripete anche Hayek in Legge Legislazione e Libertà, ciò che non si vede come causa di un'azione economica è altrettanto importante di ciò che invece non è ben immediatamente visibile.

L'operato dell'autorità che cerca di conseguire obiettivi particolari è sempre a risultanza negativa e stravolge l'ordine complessivo della società, per quanto capiti che per lunghi periodi di tempo i cittadini non se ne rendano affatto conto. Adesso che le perdite cominciano a essere non più trascurabili si corre il rischio di aggravare ancora ulteriormente la situazione, al punto che questa crisi metterà in serio pericolo le libertà di ognuno di noi.

La proposta dell'Associazione Culturale USEMLAB si rivolge quindi a tutti quegli studenti che si stanno avvicinando alle idee della Scuola Austriaca, riscoprendo i principi fondamentali della cooperazione, dello scambio volontario, del libero mercato, grazie ai quali la società è riuscita progressivamente ad innalzare il proprio standard di vita, nonostante tutti gli impedimenti e gli ostacoli del razionalismo costruttivista che sono stati imposti in questi ultimi decenni.

Studenti non solo di economia, ma anche di altre discipline, soprattutto del diritto. E' infatti a causa di teorie economiche errate che il positivismo giuridico è caduto nella spirale in cui si sta avvitando sempre più pericolosamente, anteponendo il governo (oramai divenuto lo stato leviatano) alla legge e al diritto laddove, come scrive David Hume:

"Nonostante sia possibile per gli uomini mantenere una piccola società primitiva senza un governo, è impossibile che essi possano mantenere una società di qualunque tipo senza la giustizia e l'osservanza delle tre leggi fondamentali concernenti la stabilità del possesso, il trasferimento per consenso, e l'adempimento delle promesse. Esse sono, pertanto, antecedenti al governo".

Ai primi 5 studenti che si iscriveranno al sito indicando in uno dei campi il corso di laurea e l'università di appartenza, voglio offrire un libro in omaggio. Con la speranza che possano apprezzarlo e che possano aiutarci a farlo circolare tra i loro compagni di studi, e perché no, anche tra i loro professori.

 
(19 voti, media: 4.84 di 5)

SCOPRI I NOSTRI LIBRI !

A SCUOLA DI ECONOMIA

CONTANTE LIBERO

ContanteLibero.it
2002-2017 Usemlab Economia e Mercati - Credits: Wirinform.com

Le opinioni espresse non costituiscono sollecitazione all'acquisto o vendita di strumenti finanziari
e possono variare senza preavviso.
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica poiche' non viene aggiornato con periodicita' regolare.
Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001.
Escort

Informativa sull'utilizzo dei cookie : Questo sito Web utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione. Continuando a navigare nel sito, l'utente acconsente al loro utilizzo. Per info o per negare il consenso all'installazione di tutti o di alcuni cookie leggi l'Informativa Estesa. Continuando a navigare nel sito, l'utente acconsente al loro utilizzo.Ok