SOSTIENI IL SITO

Usemlab



TIME - VORTICE Stampa
Scritto da Marcello Bersini   
Lunedì 13 Settembre 2010 20:25
Condividi


alt  Qualcosa di nuovo accade in “Time – Vortice”. Forse che a causa dei continui ‘rovesciamenti’ operati nel “Dittico, Time – Figure”, i Numeri di Fibonacci abbiano ora preso una piega che li ha trascinati su un piano scivoloso, instabile, pericoloso?

“Time – Vortice” gioca sulla ricerca di equilibri pittorici ispirati dagli squilibri economici in atto. Il dipinto si regge sulla saturazione di colori dalle tonalità vivaci, ricerca forme e contenuti simbolici con strumenti astratti per rappresentare il reale e si pone come la perfetta sintesi estetica fra i due precedenti lavori della serie TIME.

L’inesorabile successione numerica si sposta ora dalla 133esima alla 145esima Serie di Fibonacci ma non si muove più su un geometrico piano orizzontale, lo scorrimento pixelato dello schermo ora si muove secondo una violenta accoppiata di forze dinamiche rotatorie: l’una centrifuga che spinge verso l'esterno, verso il mondo reale, l’infinita produzione dei numeri della massa monetaria virtuale; l’altra, una conseguente forza centripeta per effetto della quale i corpi sono vorticosamente attratti in un movimento circolare destabilizzante e deflagrante.

Il vortice si produce e si autoalimenta attraverso queste due forze che lavorano a contrasto, l’una producendo una ricchezza fittizia e l’altra conseguente che cattura e spreme gli individui. La quiete è garantita solamente nel centro aureo del Vortice.

Un grafico discendente teso come una fune sul vuoto taglia in orizzontale il fondo luminoso di un panorama inquietante. Eppure qualcosa ci rassicura e diverte già all’inizio del viaggio: un ominide finanziario con ombrello e bombetta si improvvisa saltimbanco tentando la funambolica impresa di rimanere in equilibrio sulla quella linea piatta e comatosa, da lui stesso meticolosamente tesa, sospesa sull’abisso senza fondo dei numeri virtuali: gli spettatori non si vedono ma sono in molti, la maggioranza, ipnotizzati da giochetti economici esibiti come spettacolari evoluzioni circensi.

Ma tutto ciò non è affatto divertente!, perché l’immanenza del Vortice è un apparato di cattura per tutti i consapevoli e non della sua forza attrattiva, costretti ad un sorvolo nel vuoto dell’impotenza che un’economia malata dà all’individuo virtualmente libero.
 
Per fortuna l’esercizio gravitazionale della Terra condiziona il Vortice già alla nascita e produce quelle resistenze che lo logorano fino ad estinguerlo nel suo relativo e breve arco di tempo, a differenza di altri pianeti dove i vortici persistono più a lungo o addirittura sono in pianta stabile.

Si spera che le leggi dell’economia possano rispecchiare quelle della fisica terrestre, e che gli ominidi saranno risucchiati dall’orizzonte del Vortice che li espellerà dal suo campo gravitazionale mentre sfreccia lungo il suo irregolare tragitto, da quell’istante esso riassumerà i valori gravitazionali di una Terra aurea e luminosa e la ricaduta dei ciarlatani dell’economia sarà alquanto rovinosa.

Marcello Bersini

alt

 
(18 voti, media: 4.72 di 5)

Commenti 

 
+3 # Francesco 2010-09-14 23:01
Nessun artista in giro per commentare il terzo lavoro di Marcello? Su eleviamo lo spirito. Non facciamo i materialisti. A me piace molto... prenoterei.
 
 
+2 # piuzero 2010-09-15 12:51
Mitico.
 
 
+1 # marcello 2010-09-24 16:11
grazie piuzero per il "mitico" ;D
 
 
+1 # marcello 2010-09-24 16:23
ho iscritto TIME VORTICE al

http://www.premioterna.it/

non si sa mai...
 

SCOPRI I NOSTRI LIBRI !

A SCUOLA DI ECONOMIA

2002-2017 Usemlab Economia e Mercati - Credits: Wirinform.com

Le opinioni espresse non costituiscono sollecitazione all'acquisto o vendita di strumenti finanziari
e possono variare senza preavviso.
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica poiche' non viene aggiornato con periodicita' regolare.
Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001.
Escort

Informativa sull'utilizzo dei cookie : Questo sito Web utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione. Continuando a navigare nel sito, l'utente acconsente al loro utilizzo. Per info o per negare il consenso all'installazione di tutti o di alcuni cookie leggi l'Informativa Estesa. Continuando a navigare nel sito, l'utente acconsente al loro utilizzo.Ok