SOSTIENI IL SITO

Usemlab



Riserva Frazionaria per DUMMIES Stampa
Scritto da Francesco Carbone   
Venerdì 25 Novembre 2011 16:02
Condividi

 

fractionalPoniamo che di questi tempi vi venga in testa un'idea del tutto balorda: decidete di andare in banca a ritirare gran parte dei soldi che riposano sul vostro conto corrente. Non so, forse, stupidamente, siete convinti che essi possano stare più al sicuro da qualche altra parte. Forse, spaventati da trasmissioni demenziali che propongono il divieto di usare il contante, avete pensato che sarebbe meglio darsi una mossa e prelevarne una parte finchè si è in tempo.

In fondo non importa la ragione, voi semplicemente avete avuto questa balzana idea di andare in banca a prelevare parte dei vostri soldi in contante.

Entrate dopo aver svuotato almeno due volte le tasche nel portaoggetti, vi presentate allo sportello e reclamate il vostro ammontare costituito da almeno quattro cifre. Per ammontari più modesti non perdete neanche tempo, ricordatevi che c'è sempre a disposizione il bancomat, meraviglia del progresso e frutto dell'ingegno imprenditoriale, il quale vi offre il vantaggio di non costringervi a svuotare le tasche prima di unirvi agli altri clienti con il numerino in mano e in attesa di essere serviti.

Lo sportellista di banca, piuttosto allarmato soprattutto nel caso in cui l'ammontare richiesto sia non di quattro, ma addirittura di cinque cifre, chiama subito il direttore che arriva ansimando e comincia: la legge di qua, le disposizioni di là, la circolare di sopra, per l'antiriciclaggio di sotto, però ci voleva il preavviso... bla bla bla.. insomma per farla breve è chiaro che il vostro malloppo non ve lo sganciano volentieri. Leggendo alcune esperienze pubblicate sul web, qualche cliente più esuberante a questo punto si incazza pure alzando la voce e dicendo: «Ma stiamo scherzando?? Quei soldi sono miei, ho diritto a riaverli»!

A tal punto i casi sono due: o sganceranno quanto richiesto con evidente malumore, intimoriti soprattutto dagli schiamazzi che state facendo, oppure, rivelandosi ben più tosti e ostinati di quanto aveste creduto in prima battuta, vi convinceranno a ritornare un altro giorno.

In questo secondo caso, quando tornerete qualche giorno dopo potrete finalmente mettere le mani sul conquibus tanto a lungo trattenuto. Contenete però la vostra gioia, soprattutto nel caso in cui l'ammontare prelevato superi abbondantemente i venti o trentamila euro. La possibile visita di cortesia della Guardia di Finanza a casa vostra potrebbe infatti suscitare qualche perplessità e abbattere la vostra soddisfazione. Benché pare pongano solo qualche innocua domanda sulle ragioni della detestabile azione appena commessa, la sensazione di sentirsi implicitamente considerati al livello di uno sporco evasore, di un pericoloso bandito, di un esecrabile spacciatore, ai più non risulta affatto gradita.

In ogni caso, dopo aver portato a termine con successo la vostra balorda azione di ritirare il contante dalla banca, prendetevi qualche secondo e fate lavorare il cervello, fermatevi cioé a riflettere e ponetevi la seguente domanda:
 
DI CHI ERANO VERAMENTE QUEI SOLDI che figuravano a saldo del vostro conto corrente e che siete andati a reclamare con tanta tracotanza??

Sembra una domanda stupida, e invece si tratta di una delle domande più importanti del mondo.

Ponendoci questa domanda, infatti, caschiamo diritti di fronte all'INGHIPPO giuridico più eclatante e ben celato di tutti i tempi che tanti disastri sociali ed economici ha creato negli ultimi secoli.

Ripetiamo bene la domanda: DI CHI SONO VERAMENTE QUEI SOLDI che figurano sul vostro conto corrente??

Vediamo cosa recita la legge, cioè l'articolo 1834 del codice di civile:

"Nei depositi di una somma di danaro presso una banca, questa ne acquista la proprietà ed è obbligata a restituirla nella stessa specie monetaria alla scadenza del termine convenuto ovvero a richiesta del depositante, con l’osservanza del periodo di preavviso stabilito dalle parti o dagli usi"

ATTENZIONE alle sfumature: la banca ne acquisisce la proprietà! Cioè quei soldi SONO per legge DELLA BANCA che è tenuta a restituirli a RICHIESTA DEL DEPOSITANTE (?!?depositante???!!) con l’osservanza del periodo di preavviso stabilito dalle parti o dagli usi (avevano ragione sul preavviso, avevano ragione loro!).

In altre parole, questi soldi finchè non vi presentate a riprenderli e finchè effettivamente non ve li consegnano in mano, SONO di PROPRIETA' della banca benchè risultino apparentemente VOSTRI nel VOSTRO saldo di conto corrente.

E qua nella testa dei meno distratti sorge spontanea una bella domanda. Nel momento in cui la banca era DIVENTATA PROPRIETARIA dei VOSTRI soldi che avevate versate sul VOSTRO conto corrente, cosa diavolo ci aveva fatto? Li aveva messi da parte per custodirli, o li aveva usati per svolgere i propri affari?

Formuliamo la domanda in altra maniera.

Quei soldi presenti sul vostro conto corrente sono davvero a vostra disposizione (con l'osservanza del periodi di preavviso stabilito dalle parti o dagli usi) o sono stati prestati dalla banca a qualcun altro. E in tal caso, per quanto tempo li ha prestati?

Suvvia! Siate onesti! Se non siete proprio degli ingenuotti degni di un quadro naif, non potrete che dare la risposta giusta!

Ovvio che quei soldi la banca li ha prestati a qualcuno! Altrimenti come farebbe la banca a pagarvi gli interessi (peraltro ormai ridicoli) sulle giacenze di conto corrente? Ma allora, perchè avete schiamazzato dentro la banca reclamando i soldi all'istante! Stando così le cose, VOI non siete un DEPOSITANTE. VOI quei soldi li avete PRESTATI alla banca, non li avete DEPOSITATI in banca.

Riprendo dalle lezioni di Huerta de Soto:

"Se qualcuno venisse da noi e ci dicesse: «deposita i soldi presso di me, te li custodisco per bene, te li lascio sempre a completa disposizione e in più ti pago anche gli interessi», senza dubbio ci suonerebbe come un ottimo affare. Ma per credere che sia tutto vero bisognerebbe essere degli idioti. E' ovvio che c’è l’inganno, che c’è il trucco. Eppure sono proprio gli stessi termini che ci propone il banchiere e che accettiamo nel contratto di conto corrente".

Capito il trucco? Ci chiamano depositanti, la legge stessa ci definisce depositanti, ma in realtà noi siamo dei prestatori, siamo dei mutuanti!!!

Quindi se la banca questi soldi a sua volta li ha prestati a qualcuno (e non li ha prestati certo per 3-4 giorni o per una settimana), come diavolo fa a poterli restituire così, su due piedi, su improvvisa richiesta, o a distanza di qualche giorno, a chiunque si presenti in banca per ritirarli??

Ohibò. Signori, forse state cominciando ad avere qualche legittimo sospetto che fa sorgere altre domande.

Forse a questo punto vi chiederete anche, ma quando paghiamo o preleviamo con il bancomat una cifra inferiore, non vale lo stesso ragionamento? Come facciamo a disporre di una cifra che in realtà è di PROPRIETA' della banca e nel frattempo è stata prestata a qualcun altro magari per un periodo di tempo di due o tre anni? Ma che razza di magia è questa?

Insomma se questi euro li abbiamo prestati alla banca, e la banca li ha prestati a qualcun altro, essi sono quindi in mano o nel conto corrente ANCHE di qualcun altro.

Come fanno quindi gli stessi dannati euro ad essere a vostra disposizione anche sul vostro conto corrente?

Ancora una volta, quindi, chiediamoci: DI CHI SONO VERAMENTE QUESTI SOLDI?? Chi è il vero proprietario di questi fantomatici soldi? VOI, LA BANCA o il SOGGETTO TERZO al quale sono stati prestati?

Il bello, o il brutto, vedete voi, è che la banca quegli stessi soldi li ha prestati non a uno solo, ma ad altri nove soggetti ciascuno dei quali, proprio come fate voi li tiene su un conto corrente ed esattamente come voi pensa di essere il legittimo proprietario e pensa di disporne liberalmente (almeno fino alla scadenza del termine convenuto dal prestito concesso dalla banca).

QUINDI LA RISPOSTA QUALE E'?

CHI HA IL PIENO DIRITTO DI PROPRIETA' SU QUESTI SOLDI?

SONO DIECI SOGGETTI TUTTI CONTEMPORANEAMENTE?

E' possibile mai questa assurdità??

AHIME'... signori, questa assurdità è possibile: questa magia non è niente altro che la riserva frazionaria. Un paradosso frutto di un aborto giuridico creato appositamente per concedere al banchiere un privilegio unico ed estremamente potente.

La riserva frazionaria è anche la ragione per cui da che mondo è mondo si verificano forti cicli economici, accompagnati da devastanti crisi bancarie e sistemiche. Non sono gli speculatori, non sono i terremoti, non sono i commercianti o gli evasori, non sono la globalizzazione. i CDS, gli spread, lo short selling, o qualche altra diavoleria. E' la riserva frazionaria!

Con la Tragedia dell'Euro, con la crisi del Dollaro, con la crisi globale di questo III millennio siamo solo davanti al peggior ciclo e alla peggiore crisi di tutti i tempi. L'immensa forza devastatrice che questa crisi porta con sé e di cui abbiamo appena visto una prima leggera manifestazione nel 2008 e una seconda ancora leggera in questi ultimi mesi, è resa possibile dall'intervento sistematico delle banche centrali che per quasi 100 anni hanno posticipato il giorno della resa dei conti: quello in cui i 10 presunti proprietari della stessa cifra di denaro si presenteranno allo stesso sportello per richiedere lo stesso ammontare di denaro.

Ammontare di denaro, tuttavia, che non è più niente, solo un numero, al più un pezzo di carta colorato riproducibile a volontà dalla banca centrale. Però, quella riproduzione fisica a volontà, necessaria per soddisfare solo la metà di quei 10 proprietari, avrebbe conseguenze devastanti. Non a caso, con la scusa di fare la guerra a quegli appestati meglio noti come evasori fiscali, da qualche tempo è partita la campagna mediatica mirata a vietare, tassare, o abolire il contante.

E' infatti togliendo alla gente l'ultima pretesa di rivalere la proprietà del denaro su qualcosa di fisico, cioé smaterializzando al 100% il denaro, che l'aborto giuridico sottostante alla riserva frazionaria potrebbe essere tenuto nascosto ancora a lungo, mentre gli inevitabili effetti negativi ad esso collegati potrebbero essere posticipati ancora per qualche anno.

La sostanza tuttavia non cambia, il problema sotto c'è, si è stratificato per cento anni, oggi è enorme, la sua risoluzione sarà dolorosissima, e continuando a posticiparla con qualche escamotage tipo tassare o vietare il contante non si farà che aggravarla ancora.

Quindi se ancora non l'avete capito, questa crisi, questa enorme crisi non è niente altro che il risultato di una TRAGEDIA GIURIDICA. Al fine di privilegiare l'attività bancaria rispetto a ogni altra attività commerciale, per motivi ben noti a chi del tutto idiota non è, la legislazione sul contratto di deposito bancario ha lasciato una ampia e drammatica zona di grigio sulla proprietà del denaro che si muove attraverso il sistema bancario.

Se ogni conflitto, problema, crisi, è sempre riconducibile ad una cattiva definizione dei diritti di proprietà, la proprietà sul denaro bancario rimane totalmente indefinita e confusa a causa di un contratto che non costituisce né un deposito né un prestito ma vuole essere entrambe le cose allo stesso tempo. Questo è l'errore più tragico di tutti che sta a monte di qualunque problema economico del passato e del presente.

Se volete saperne di più e ancora non l'avete fatto, leggetevi uno in fila all'altro Cosa è il Denaro e La Tragedia dell'Euro, sono testi alla portata di tutti che dovrebbero essere letti da tutti già in età scolare. I principi e i concetti in essi contenuti dovrebbero essere noti a tutti coloro che hanno un conto in banca; dovrebbero fare parte della cultura di ogni indignato che si rispetti e che vuole evitare di tirarsi solo la zappa sui piedi; purtroppo, all'alba del terzo millennio, sono principi e concetti che neanche una persona su centomila conosce o sospetta minimamente.

 
(67 voti, media: 4.75 di 5)

Commenti

 
+5 # Gatto rognoso 2011-11-25 19:03
e per i più dummies aggiungiamo che tutto ciò non ha nulla a che vedere con l'abusata mezza balla signoraggista.
 
 
0 # ginek 2011-11-27 01:42
Illuminatemi. Mi è capitato più volte di argomentare sulla riserva frazionaria alla luce dei libri editi da usemlab e mi son sentito dire: tu parli di signoraggio. Non lo conosco, non so cos'è nel dettaglio, non so perché è attaccabile come scrive sotto fedita. Mi spiegate? Grazie.
 
 
0 # Fabio Baia 2011-11-28 15:41
Buongiorno ginek,

in merito alla tua domanda riguardo il signoraggio, mi permetto di segnalare un articolo scritto qualche tempo fà....ritengo che l'autore sia "personaggio tendenzialmente affidabile"....o se non altro in assoluta buona fede ;-)

http://www.movimentolibertario.com/2011/08/12/signoraggio-falso-problema/

....poi, per approfondire ulteriormente la questione monetariaia/bancaria ho letto l'inossidabile e formidabile "zio Huerta":

http://www.jesushuertadesoto.com/art_lib_ita/dinero_italiano.pdf

o se proprio si vuole "strafare"....consiglio (io l'ho appena iniziato....mi è arrivato fresco fresco la settimana scorsa....questo è parecchio tosto!):

http://www.amazon.it/Teoria-moneta-circolazione-Economia-monetaria/dp/8881147750/ref=sr_1_4?ie=UTF8&qid=1322488616&sr=8-4

Spero di essere d'aiuto...per quel che posso
 
 
0 # ginek 2011-11-28 18:46
Grazie Fabio. Ho capito la differenza già dalle prime righe dell'artico del "personaggio tendenzialmente affidabile". Il mio buco era nella definizione di signoraggio. Il problema monetario oramai l'ho ben appreso... ma mi leggo volentieri anche il "libricino" dello zio Huerta.
 
 
0 # fedita 2011-11-25 19:44
il signoraggio è stato associato alle argomentazioni monetarie qui esposte per renderle attaccabili e screditarle, però ha avuto il merito di avvicinare tanta gente a una tematica che altrimenti forse non avrebbero mai affrontato...

lo dico perchè vi leggo dal 2002 (epoco pre moda signoraggio, almeno io ne ho sentito parlare molti anni dopo) e ho osservato come l'argomento si sia insinuato e abbia inquinato le critiche al sistema monetario (non credo sia stato un caso). Ma ho osservato anche come con il termine signoraggio sia esplosa l'attenzione sull'argomento ad un pubblico più vasto (anche questo voluto?... mah)
 
 
+2 # giaino 2011-11-25 19:57
questo articolo è davvero divertente e ben scritto, grande Francesco!

va che poi ci abituiamo a questa frequenza di pubblicazione.

"Poniamo che di questi tempi vi venga in testa un'idea del tutto balorda: decidete di andare in banca a ritirare gran parte dei soldi che riposano sul vostro conto corrente. Non so, forse, stupidamente, siete convinti che essi possano stare più al sicuro da qualche altra parte. Forse, spaventati da trasmissioni demenziali che propongono il divieto di usare il contante, avete pensato che sarebbe meglio darsi una mossa per prelevarne una parte finchè si è in tempo.".... maddai maddai maddai
 
 
0 # Antonio 2011-11-25 20:04
Un buon articolo d'"approccio", bravo Francesco.

Leggete i libri consigliati, disponibilità+i mpegno= nebbie che si diradano.
 
 
-14 # boghy2011 2011-11-25 20:13
Non lo, so non lo so, non lo so, probabilmente devo vivere in un area talmente felice del nord est da non rendermene proprio conto, ma se non ci fossero tv giornali o internet io della crisi non ne saprei proprio ma proprio nulla, ma dov'è RELMENTE questa crisi? Non la sento non la vedo non la tocco, il lavoro della mia piccola e modestissima azienda va a gonfie vele, i centri commerciale sono perennemente colmi, per non parlare dei ristoranti alla sera, e allora? Vivo veramente in una zona fuori dal mondo? Sono così fortunato? Non gioco in borsa, non la capisco e non la seguo, la vedo solo scendere, perchè? Secondo che logica? Forse emozionale? Io a questa crisi non ci credo, secondo me un bluff nel bluff, spengo la tv ed è tutto finito
 
 
+2 # AlessioR 2011-11-25 20:23
?
 
 
+1 # tommyh 2011-11-25 20:26
Mariano, anche io sono di Treviso, ma è sufficiente togliersi il prosciutto dagli occhi per vedere la crisi, per vedere quanti cartelli con la scritti "affittasi" si stanno moltiplicando nelle vetrine di ex-attività che non esistono più. Questo è uno dei segni più tangibili della recessione.
Poi se la tua impresa è un'isola felice tanto meglio, ma di certo non fa da base statistica per misurare la situazione economica di una città o di una regione.
 
 
+1 # Pile25 2011-11-28 11:01
...o fare 20 km di autostrada e contare i cartelli vendesi sui capannoni (non sui capannono nuovi, ma anche quelli...)
 
 
+8 # Francesco 2011-11-25 21:06
boghy... leggi bene, anzi traduco in termini ancora più semplici, la crisi del 2008, leggerissima, costituiva l'antipasto. quello che stiamo vivendo non è ancora la prima portata... sono solo entrati i camerieri con le pietanze sul vassoio. aspetta di vederle servire sul tavolo. poi forse tra un paio d'anni, arriverà la seconda portata. e lì ti garantisco che anche chi ha retto finora per essere in un settore anticiclico o per non essere un imprenditore marginale (se tanti ristoranti al margine chiudono quelli che restano si riempiono al momento anche più di prima, idem con negozi e centri commerciali) comincerà ad accusare brutti colpi. Poi finalmente arriverà il caffè, direttamente senza passare dal dolce. Caffè probabilmente servito col cianuro, perchè come scrive Gary North in Cosa è il Denaro: quando muore il denaro, muore la gente.
 
 
+1 # boghy2011 2011-11-26 09:36
Si l'avevo letto quell'articolo Francesco, li leggo tutti,  ti ringrazio per l'immenso lavoro che fai,  ho letto anche i libri che proponi me li hai spediti tutti e 4 assieme un paio di mesi fa, mi hai illuminato su come funziona il mondo ( ho una laurea in marketing alla Cà Foscari ma non ho mai letto niente di così utile)....bene premesso questo....e quindi? E ora che si fa? Mi stai dicendo che tra due anni chiuderó? ? un'azienda familiare siamo
 
 
0 # boghy2011 2011-11-26 09:37
in attività dal 1955 aperta da un signore partito e tornato a piedi dalla Russia con le scarpe di cartone che se gli parlo di crisi mi tira tre sberle. Che ci faccio con gli averi e con l'utile da qui a due anni?  Compro oro e argento ( ho letto anche Maloney) e diamanti? E un fucile a pompa per proteggerli? Li acquisto su bullionvault? Dove? Compro terra? Valuta estera? Tengo euro in contanti in attesa del ritorno alla lira? Una casa in Brasile? O dove? Mi hai detto qual'è la malattia ora non lasciarmi morire dimmi anche la cura
 
 
+1 # Maciknight 2011-11-26 20:04
A completamento di quanto scritto da Francesco come risposta ed incoraggiamento che condivido in toto, aggiungo solo che la ricchezza vera e prioritaria è quella che si forma con l'esperienza consapevole (e grazie a Usemlab lo sei), che rafforza la capacità di affrontare i problemi, addirittura anticiparli, prevenirli e quindi affrontarli. Anche e soprattutto questa "conquista" consentirà e favorirà il trasferimento di ricchezza che ci sarà prossimamente, che credo ridurrà anche il parassitismo su cui si è eccessivamente fondata questa attuale società
 
 
+2 # Francesco 2011-11-26 11:42
Ma che scherzi, vai avanti, lavora, produci, Citazione boghy2011:
e quindi? E ora che si fa? Mi stai dicendo che tra due anni chiuderó? ? un'azienda familiare siamo


ma che scherzi, vai avanti, lavora, continua e fare bene quello che stai facendo bene, meriti tutto il plauso di ogni tuo concittadino. il fatto di avere questa consapevolezza ti dà una marcia in più per gestire i cambiamenti futuri e non rimanere travolto da essi, anzi per approfittarne ulteriormente! come dice maloney la crisi del sistema monetario costituirà un processo storico che trasferirà enorme ricchezza, cerca di posizionarti per beneficiarne ancora e accrescere la solidità della tua azienda.
 
 
-5 # Zolotoi 2011-11-26 20:28
Continua a lavorare seriamente come hai sempre fatto.

Compra oro fisico. In Italia puoi farlo con Banca Etruria - conto oro fisico.

Altrimenti, la Svizzera. Banche private che non imprestano denaro, quindi niente rischi da riserva frazionaria. Senti Pictet a Milano. Dott. Toniutti.


Ciao
 
 
+4 # giaino 2011-11-25 21:09
borghi, anche io di treviso.

meglio che rinunci a qualche prosecco, che dici? con simpatia
 
 
+4 # Gatto rognoso 2011-11-25 21:10
il fatto che la massa ignori il problema non diventa automaticamente la negazione stessa della crisi. Semplicemente, sullo stesso piano, si presentano due eventi diversi. Un paragone abbastanza calzante potrebbe essere quello del fieno che va in autocombustione : Non succede GNENTE perchè GNENTE è quello che si vede. Intanto i batteri fanno il loro lavoro e... puff... non fai in tempo ad accorgerti del fumo che finisce tutto in cenere nel giro di un attimo...
 
 
+1 # AlessioR 2011-11-25 23:08
o che ha espresso tutto con humor estremamante inglese o che ..
che ci farebbe qua senò?

se non si è in grado di osservare la società come si fa a fare imprenditoria (nel lungo...) ?

http://mises.org/journals/scholar/shostak2.pdf
http://mises.org/store/Boombustology-Spotting-Financial-Bubbles-Before-They-Burst-P10464.aspx
 
 
0 # grisoni77 2011-11-25 23:38
se non vedi la crisi che ci fai su questa pagina? :-)
 
 
+2 # boghy2011 2011-11-26 08:12
Provo a capire
 
 
+1 # giaino 2011-11-26 09:34
ci sono delle realtà, le conosco anche io, e certamente la tua è una di queste, che lavorano molto bene.

anche mio zio, titolare di una carrozzeria, è contentissimo, sta lavorando più di qualche anno fa.

ma i casi singoli non sono indicativi, sono le classiche eccezioni.

molto indicative sono le palazzine completamente invendute nella prima e seconda periferia della città; se ti muovi sulla noalese trovi capannoni abbandonati; vai a vederti il portale dei fallimenti della provincia, ci sono nomi inaspettati, aziende storiche.

le difficoltà ci sono tutte, e si vedono, ma bisogna cercare di guardare con obiettività.
 
 
+1 # Pile25 2011-11-28 11:08
I carrozzieri è chi vende ricambi ha effettivamente aumentato il giro d'affari, ma questo perchè la gente è più restia a cambiare la macchina. Mi raccontava un amico di Piacenza, venditoree di ricambi, che pre crisi con preventivo da 2000 € si cambiava macchina, ora con preventivo di 3000 € si ordinano i pezzi di ricambio...
 
 
0 # grisoni77 2011-11-27 02:11
Perdon...non volevo offendere...è solo che mi sembrava strano che qualcuno che non avverte un'aria di crisi sia finito su questo sito.
io ci sono arrivato proprio per questo motivo: cercavo risposte che mi aiutassero a comprendere quello che stava succedendo
 
 
0 # Pile25 2011-11-28 11:09
io ci son finito perchè i conti non mi tornavano... chi ragiona con la logica percepisce che il sistema è sbagliato!
 
 
+3 # vento1 2011-11-25 21:55
Forse la riserva frazionaria e' il gioco dei banchieri, paragonabile a quello di un equilibrista circense che stupisce grandi e piccini, lanciando in aria una decina di palle in sospensione aerea e tenendone di fatto tra le mani due per brevissimi secondi.
Il gioco dura anche a lungo, stupendo, ma poi sempre finisce, o per distrazione, o per sfinitezza del circense, o per troppi applausi fragorosi...
 
 
+1 # AlessioR 2011-11-25 22:52
ti stai ricordando questo

http://www.usemlab.com/index.php?option=com_content&view=article&id=607:giocoliere-di-cifre-i-parte&catid=21:scuola-austriaca-di-economia&Itemid=177
 
 
+1 # vento1 2011-11-25 23:16
sinceramente non me lo ricordavo, eppure e' la prima immagine a cui ho associato questa bella descrizione della riserva frazionaria.
 
 
+1 # Pile25 2011-11-28 11:12
Parlando con un direttore di filiale, questo se ne uscito che la riserva frazionaria non esiste più, ma ci sono dei coefficienti relativi a Basilea II... sinceramente credo mi abbia fatto la supercazzola, in quanto per il resto mi sembrava molto competente, ma non era la sede e non ho ribattuto. Certo che hanno la faccia come il culo!!!
 
 
0 # marcoper 2011-11-25 22:38
Ottimo Francesco, tanto per cambiare. E mai basteranno i GRAZIE per la pubblicazione dei libri USEMLAB e l'attività quotidiana del sito
 
 
+1 # AlessioR 2011-11-25 23:14
il braccio armato dello stato che robin hood tanto odiava e senza il qual operato il re (banca centrale e stato) muore di fame ...al giorno d'oggi ha i pc...

a seguito di operazioni che ci spettan di diritto , si finisce in archivi vari e stile ovetto kinder "...una sorpresa su mille..sarà un controllo presso di te..."

bella lotteria...
"male non fare, paura non avere"

http://www.lewrockwell.com/north/north958.html
The next time you hear some expert spouting off on the evils or foolishness of gold, mentally imagine a bureaucrat with two uniformed goons with badges and pistols standing at your front door. The bureaucrat says, "I'm from the government, and I'm here to help you."
 
 
0 # Aqualung 2011-11-25 23:47
Grillo parlante: Eh si, il maledetto moltiplicatore … Tutti a vantare diritti e “sonante” solo per uno…

Banchiere: Ehi, ma che stai dicendo??? Che sonante solo per uno!! ... Bhé , forse è vero, di liquidità per tutti non ce n'è ....ma c'ho i crediti e, quindi, c’ho equilibrio….vedi un pò: Liquidità + riserva + crediti = debiti …vedi? tutto torna!!

Grillo parlante: scusa, ma il tuo debito è a vista! e i tuoi crediti sono a scadenza !! …..La vedo dura!! e poi, i tuoi crediti, ce la farai a recuperarli in tempo? e tutti???....se non ti pagano....ce la farai a realizzare gli assets che hai a garanzia?

Che voglio dire?....mi capita spesso , negli utlimi tempi, che qualcuno mi muova questa eccezione alla mia affermazione di insolvenza enedemica del sistema bancario fin dal primo secondo successivo alla prima operazione fatta con il moltiplicatore.
 
 
+1 # Aqualung 2011-11-25 23:48
Eppure è lampante!! La banca si indebita a vista ed è creditrice a scadenza, quasi sempre vincolata al beneficio del termine concesso al cliente nelle operazioni di finanziamento.

Ma è, altresì, lampante la realtà secondo la quale, oggi, sempre più istituti di credito si rifiutano di attivare le procedure esecutive sugli immobili a garanzia. Specie laddove i mutui sono underwater avendo finanziato, oltre l'acquisto , le spese notarili, l'arredamento e il viaggio di nozze (pratica assolutamente in voga fino al primo lustro del decennio precedente.) e le case si sono deprezzate ....
 
 
0 # Aqualung 2011-11-25 23:49
Se la coppietta oggi, purtroppo, non è più in grado di pagare il proprio mutuo (erogato sulla base di una busta paga cocopro di qualche anno prima) che strafava ci fa la banca con quell'apprtamentino costruito con muri del due e composto da 10 mq abitativi, 50 mq di cantine e altri 50 di sottotetto (pagati però tutti e 110 mq come abitativi) che oggi si è deprezzato del 50% e che nessuno lo vuole manco se glielo regali essendoci un invednuto astronomico?
 
 
0 # Aqualung 2011-11-25 23:50
Lascia il credito a bilancio ( senza chiaramente stornarlo come credito inesigibile ...., perchè sai che caos in quello sttao patrimoniale che si verificherebbe se si stornasero tutti) non tenta l'esecuzione che sarebbe sicuramente infruttuosa e gli costerebbe e basta.... e, nel caso, chiama mamma banca centrale....

Queste dinamiche stanno accadendo sempre più spesso....ve lo garantisco..
 
 
0 # Aqualung 2011-11-25 23:51
Quindici giorni fa ho predisposto un progetto di riparto finale per un fallimento del quale sono curatore.

C'era un piccolo immobile strumentale che ho venduto a 60.000 €.

Alla banca, creditrice ipotecaria (quindi privilegiata nella distribuzione del realizzo immobiliare) darò i 60.000 € a fronte di un finanziamrento erogato, intorno al 2005, di 180.000,00 €. Ma gli va di lusso, a 'sto giro riesce a raccatta' qualcosa!!!.....
 
 
0 # Aqualung 2011-11-25 23:52
Ma in questo fallimento va di lusso anche alle altre banche, insinuate in sede chirografaria. Ripartisco circa il 23% a quella categoria dove ci sono tre istituti di credito. Il giorno successivo all'invio delle mail per comunicare l'avvenuto deposito del progetto di riparto, mi hanno telefonato tutti e tre gli istituti. Mi hanno chiesto, anzi, mi hanno pregato di fare im modo di fargli il pagamento entro il 31 dicembre.

Non mi era mai accaduto in 20anni di attività....

Che segno sarà? ;-)
 
 
0 # Borderline.Keroro 2011-11-26 09:27
Ieri, da queste parti, c'è stato un convegno relativo ai pignoramenti immobiliari.
Ebbene, essendo questi un costo e basta, visto che non è più vendibile nulla, le banche rinunciano da subito a metterli in atto. In zona accade ormai da 6 (sei) mesi buoni.
Nel frattempo tu prova a farti finanziare l'acquisto di una casa: niente mutui, le banche hanno finito i soldi.
E quei pochi che ci sono non so che impiego abbiano.
Acquisto patriottico di BTP, da rivendere subito dopo al primo cliente che passa?
Va a sapere. Mi chiedo quanto manca a vedere un bel cartello appeso all'ingresso delle banche con su scritto "chiuso per fallimento".
Prima di Natale mi sa che le nazionalizzano.
 
 
0 # ginek 2011-11-27 01:52
Scusa non ha senso. I pignoramenti e le esecuzioni sono un costo (sull'argomento avrei molto da dire a partire dall'aumento di costi da quando le aste sono passate dai giudici ai notai...) ma fino ad ora non ho mai visto esiti negativi cioè con realizzi inferiori alle spese. E ti assicuro che ne vedo... Ribadisco il mio intervento proprio sulla situazione mutui fondiari ma confermo che ad oggi non ho ricevuto ordini di fermare le esecuzioni immobiliari. E spero di non riceverne mai. Tuttavia so che San paolo è è effettivamente fermo con i "nuovi" recupero crediti ma forse per la mega cessione che ha in cantiere; si parla di 4 miliardi...
 
 
0 # Borderline.Keroro 2011-11-27 09:54
Questo è quanto è stato riferito al convegno: niente nuove esecuzioni da sei mesi. Poi non è che sono andato a controllare le affermazioni , non ne ho nemmeno i mezzi.
Il fatto è che tutto si sta fermando.
UN notaio che conosco faceva 3 atti alla mattina, 3 al pomeriggio, e questo ogni giorno.
Adesso 3 alla settimana. Parole sue.
Appassionato com'era di una certa cosa, aveva 7 ragazze in studio, adesso solo una (la più gnocca ovviamente).
 
 
0 # ginek 2011-11-27 10:17
Credo che il notaio non stipuli più mutui, con i pignoramenti ha poco a che fare, con le aste si. Ma ti assicuro che per il momento io non ho percepito contrazioni nei pignoramenti e nelle esecuzioni. Nei mutui si. Anche io a breve ho un convegno sull'argomento: vediamo cosa mi dicono...
 
 
0 # Borderline.Keroro 2011-11-28 10:40
... sono curioso di sentire cosa ti riferiranno.
La storia del notaio l'ho messa come esempio di mercato fermo, ma lo sappiamo tutti che è così.
Che le banche evitino di passare alle vie di fatto è una notizia che mi è giunta dal convegno.
Inoltre, parlando con un "vicedivettove" di banca ho scoperto che la gente comune chiede di poter sforare il conto per 2-3-4-500 € "fino alla prossima busta paga": mentre fino a pochi mesi fa andava una settimana prima del pagamento, adesso ci va due settimane prima; credo tu capisca cosa sta succedendo. Se le banche dovessero agire su tutti i mutui le cui rate non vengono onorate sarebbe "ummmascièllllo". Qui perlomeno.
Ho come l'impressione che il 2012 inizierà con le botte, più che con i botti.
 
 
+1 # Pile25 2011-11-28 11:28
tutte le banche con cui ho parlato negli ultimi 2 mesi mi hanno confermato che sono fermi con le delibere fino al 2012.
Il mercato immobiliare... sto cercando di piazzare un appartamentino zona stadio di BG da maggio... manco a svenderlo... l'agente, che in altre occasioni aveva dimostrato parecchia bravura, mi ha confermato che "prima un affare così si chiudeva in 2 settimane..."
 
 
0 # Borderline.Keroro 2011-11-28 17:03
E gli credo. Al momento è tutto fermo, ma vedrai che con i nuovi provvedimenti del nuovo governo si creerà un nuovo mercato immobiliare.
"Rimodulo" il tutto in mastichese: con la mazzata in arrivo si va indietro di 30 anni.

Cosa ne dici se sulle targhe ai confini del formaggione (il c.d. "bel paese") sotto la scritta ItaGlia aggiungiamo "lasciate ogni speranza, voi ch'entrate" ?
 
 
+2 # Pile25 2011-11-28 11:22
la popolare di sondrio, venerdì ci ha proposto un'obligazione a 7 anni con rendimento del 6% e dal 3 anno restituiscono il 20% del capitale ad ogni cedola fino ad esaurimento... mi raccomando però chiudiamo le adesioni entro e non oltre il 23 dicembre...
UBI trema perchè scade la sospensione del pagamento quota capitale sui mutui. Il 10% basterebbe ad assorbire tutto l'utile...
Sono disperati e si legge nei loro occhi, alcuni bluffano altri no, altri ancora sembra non se ne rendano veramente conto, forse non vogliono crederci. Ma che siano i terremoti, gli alieni o quant'altro nel 2012 qualcosa di devastante arriverà e mi sa che sarà una catastrofe creata dalle nostre "ingegnose" menti!!!
 
 
+1 # giaino 2011-11-28 12:37
Citazione Pile25:
la popolare di sondrio, venerdì ci ha proposto un'obligazione a 7 anni con rendimento del 6% e dal 3 anno restituiscono il 20% del capitale ad ogni cedola fino ad esaurimento... mi raccomando però chiudiamo le adesioni entro e non oltre il 23 dicembre...


io corro a sottoscrivere...
 
 
0 # Borderline.Keroro 2011-11-28 17:13
:D
 
 
0 # Pile25 2011-11-28 17:54
in oro magari.... :D
 
 
+1 # Borderline.Keroro 2011-11-28 17:11
Secondo me gli fanno il lavaggio del cervello: è impossibile dal punto di vista neuronale essere così cretini da non rendersi conto che qui da un giorno all'altro salta tutto. Specie se sei dentro una banca.
Sarà il puro terrore che porta certi idioti a ficcare la testa dentro il letame per non sentirne l'aroma, ma non mi capacito di come la mente umana riesca a rimuovere la realtà delle cose per creare un paese dei balocchi immaginario in una dimensione virtuale.
Chissà se da lì sentiranno lo stomaco, vuoto, che brontola.
 
 
0 # lara122 2011-11-25 23:52
Veramente meravilioso articolo. Ma torno a richiedere la funzione di STAMPA dell'articolo, per la divulgazione oltre che per leggerselo con calma sul divano. Contribuisco alle spese per implementare la cosa, se il suggerimento viene accolto.
 
 
+4 # AlessioR 2011-11-26 00:05
forse hai dei filtri (anche se dubito) che non te lo fanno vedere... l'iconcina di stampa è tutta a dx allineata col titolo.
copia incolla in word?
 
 
0 # lara122 2011-11-26 16:21
Citazione AlessioR:
forse hai dei filtri (anche se dubito) che non te lo fanno vedere... l'iconcina di stampa è tutta a dx allineata col titolo.
copia incolla in word?

Grazie! l'ho trovata. i filtri ce li ho ...... in testa , negli occhi e nelle orecchie: sono vecchio.
 
 
0 # mauro3 2011-11-26 00:05
Seguo Usemlab nel tentativo di capire qualcosa di più ; e se non capisco domando, anche a costo di essere stupido.

Ma se il disastro arriverà quando 10 "proprietari" richiederanno lo stesso denaro, perchè deve essere balorda l'idea di arrivare un minuto prima degli altri 9 ???????
 
 
+1 # AlessioR 2011-11-26 00:26
la corsa allo sportello è un esempio per farti capire come funziona il sistema..forse il più semplice...
(anceh se facilemte gli eventi di suicidio saranno altri)
e rientra in una delle possibilità di rischio del sistema..
i prestatori di ultima istanza (banche centrali) a quel punto provvederebbero alla stampa e consegna degli ammontari richiesti..

per le banche sarebbe impossibile rientrare in possesso in tempo zero dei soldi (90% del tuo conto) che han usato per i loro porci comodi..
dato che si vive di debito-prestito.. puoi solo immaginare che casino si creerebbe

se sei il primo a prelevare sopra le tue banconote non c'e scritto "è arrivato per primo, i suddetti euro non subiranno le coseguenze dell'abbattimento della riserva frazionaria"... e della ricopertura da parte di print dei prestatori di ultima istanza

il sistema monetario è unico
 
 
+1 # AlessioR 2011-11-26 00:28
devi essere bravo in tal caso semmai a convertirli immediatamente in beni reali a te utili nel frattempo che gli altri sono ancora in coda...prima che la svalutazione affligga il sistema

(esempio dei bielorussi due mesi fa quando al moneta è stata svalutata da un giorno all'altro di un 20% e più. compravan al supermarket di tutto)

(se non erro poi quel 90% del tuo conto con cui si fanno i loro comodi viene ulterirmente moltiplicato per le regole di basilea..)
 
 
0 # mauro3 2011-11-26 00:46
Quindi prelevare il contante non serve sia in caso di iperinflazione sia in caso di uscita dall'euro.

Quindi conviene passare subito alla conversione in qualcosa di "concreto".
 
 
+1 # AlessioR 2011-11-26 00:59
prima o poi qualche cosa di grosso succederà..
il resto è già sotto i nostri occhi decade dopo decade..

se gli togli il pane muoiono
"affamarre la bestia " dice il buon Facco...in tutti i modi..

francesco ci ha sempre guidati bene anno dopo anno..
ora quello che ti voglio dire non comprare l'inverosimile e fra un mese venirci a dire..ho finito i contanti,...mi sevon soldi..non è successo niente ..maledetti...

sempre in modo sensato e consapevole di quello che si fa..una scarpa una ciabatta vedi tu...

----
non è che non serve..
in iper puoi avere più fasi di svalutazioni..non è una e basta

mi auguro ceh potrai entrare al più presto anche tu e ti vedi i post sullo zimbawe..
 
 
+1 # mauro3 2011-11-26 10:05
Prendo spunto dal commento di Boghy "... mi hai detto la malattia, ora dimmi anche la cura".

Credo che la cura non esista.
Tra la gente comincia a diffondersi, come una nebbia velenosa, la paura di un disastro imminente i cui sviluppi nessuno conosce.
Ovvio che tanti si chiedano cosa fare, io per primo.
E' un misto di paura di perdere ciò che si ha, illusione di saperne di più, avidità nel cercare di trarre dal disastro un vantaggio personale.

Come tutte le guerre, anche questa creerà e distruggerà fortune.
 
 
+3 # giaino 2011-11-26 11:57
eh, la cura amico mio, esiste?

nessuno può avere idea di cosa possa succedere nel mezzo del casino.

possiamo ipotizzare il post, mettere da parte qualcosa di fisico, ma nel mentre, nel mezzo della bufera, chi può anche solo immaginare fino a dove si arriverà?

diceva giustamente qualcuno al convegno di padenghe: immaginiamo solo cosa sarà quando lo stato fallito non potrà più pagare le pensioni e gli stipendi ai dipendenti pubblici.... milioni di persone senza il fisso mensile a cui sono abituati e che credono eterno

io, francamente, non me lo immagino
 
 
+1 # Pile25 2011-11-28 11:44
possiamo solo aumentare la conoscenza che è sempre un'ottima arma contro l'imprevisto e fortificare il fisico, magari senza arrivare ad estremi da Taxi Driver... Però se dovesse scoppiare il bubbone, quello vero, lo stato di diritto subirebbe un grosso scossone e per prima cosa ci si dovrà abituare a far valere la propria voce ed dover imparare a difendersi. Poi pensare a circa 1500 kcal/giorno (minimo) per persona per un annetto circa da ottenere da cereali (pasta e riso), proteine (tonno e carne in scatola), verdura e legumi (piselli, mais, germogli di soia, ect in scatola), frutta secca e disidratata. Dimenticavo la passata di pomodoro... Ora con una spesa intorno ai 2000 € ci si garantisce la sopravvivenza per un famiglia da 4 persone... Una stufa, un fornello a gas, magari 4 mura di proprietà, un fucile, qualche moneta d'oro.... Penso che anche un idiota in teoria sappia come si sopravvive, in pratica è un filo diverso... Poi velocemente capire la situazione e riposizionarsi.
 
 
0 # Maciknight 2011-11-28 12:13
E' pressapoco il contenuto (anche nei dettagli, io però cito anche le marche selezionate dei vari prodotti d i costi di acquisto, e ci ho messo anche le spezie) di una libro che volevo pubblicare per Natale su come sopravvivere al 2012, adesso mi accuseranno di plagio! :lol:
 
 
0 # giaino 2011-11-28 12:41
vai, pubblica, nessuno ti accuserà ;-)
 
 
+1 # Pile25 2011-11-28 17:57
ti cedo i diritti... ;-) :lol:

Se vuoi ti curo la parte nutrizionale... tra le cartacce ho anche un patentino internazionale da personal trainer...
 
 
0 # giaino 2011-11-28 12:40
Citazione Pile25:
Poi velocemente capire la situazione e riposizionarsi.


questa sarà la fase cruciale; se non saremo sopraffatti avremo la possibilità di svoltare.

tutt'altro che facile, le regole saranno diverse, i fondamentali diversi, dovremo ragionare in modo diverso
 
 
+1 # Pile25 2011-11-28 17:58
Adattarsi, agire e raggiungere lo scopo... che film è?
 
 
+1 # ginek 2011-11-29 00:55
Ogni maledetta domenica? Leggo sui miei barattoli scadenze al 2014/15. Secondo voi ho iniziato a fare scorte troppo presto? :)
 
 
+1 # Pile25 2011-11-29 13:32
noooo Gunny! Un anno di sopravvivenza tutti lo dovrebbero avere e poi vai solo di rinnovo dei prodotti in scadenza...

PS
Ho visto la call, finisco di caricare dei docs per Industria 2015 e ti chiamo...
 
 
0 # Paname 2011-11-26 22:18
mi auguro ceh potrai entrare al più presto anche tu e ti vedi i post sullo zimbawe..

entrare dove?
 
 
0 # Borderline.Keroro 2011-11-27 09:59
Temo che qui, rispetto allo Zimbabwe, sarà molto ma molto peggio.
L'unica speranza, secondo me, è che la gente capisca chi sono i veri responsabili del disastro, con annessa ghigliottina in piazza, se necessario.
Di solito però quelli sono furbi e se la cavano sempre. A spese degli altri.
 
 
+1 # AlessioR 2011-11-29 00:08
quelli spariranno in elicottero..e al gente non capirà nemmeno le azione che farà...

(postiamo qua che laggiù è un inferno... :-) )
 
 
+1 # Pile25 2011-11-28 11:31
magari una visione aggiornata del sistema a riserva frazionaria sarebbe utile, in quanto i bancari cominciano ad inventare favole su cambiamenti di regole degli ultimi mesi... e le unghie si spezzano che è un piacere...
 
 
0 # Francesco 2011-11-26 12:01
Citazione mauro3:
Ma se il disastro arriverà quando 10 "proprietari" richiederanno lo stesso denaro, perchè deve essere balorda l'idea di arrivare un minuto prima degli altri 9 ???????


sheldon... sarcasm!
...
bazinga!

(chi conosce la serie tv the Big Bang Theory ha capito cosa voglio dire)
 
 
0 # mauro3 2011-11-28 23:31
Porca zozza quanto sò scemo.
Ci sono arrivato solo ora.
E sì che " Cosa è il Denaro" l'ho già letto.
Sarà meglio che lo rilegga.
Il problema a questo punto è : cosa ne faccio del materasso più costoso del mondo.
 
 
0 # alfiodiba 2011-11-26 00:11
seguo usemlab dal 2006, ho letto tutti e 4 i libri ma li sto rileggendo di nuovo e già nel pieno della crisi dei "mediatici" subprime ebbi la netta sensazione di un dejà vu. Faccio il private banker per una delle maggiori banche italiane e già 3 anni fa dicevo ai clienti che mi chiedevano con occhi supplichevoli, che fare dei propri soldi, rispondevo x sdrammatizzare di compare terreni fertili da coltivare e animali da allevamento. Oggi mi sento sempre più "alternativo" in un contesto di lavoro brulicante di zombie alla Ennio Doris, convinti che a questi prezzi non si può non entare in borsa. Cose che ripetevano a giugno scorso. in una riunione commerciale, sono stato invitato a fare un intervento in qualità di responsabile del private della mia zona e quando ho parlato di espansione monetaria e della pressione sui prezzi ho guardato le facce di vari direttori di filiale e addetti affluent che mi guardavano come fossi uno sbarcato da marte.... ma x fortuna c'è il BTP Day :eek:
 
 
0 # Maciknight 2011-11-26 20:15
Ennio Doris, che solo a guardarlo non comprerei manco un'auto usata da lui, anziché il cerchio sulla sabbia, dovrebbe disegnare un lungo rettangolo con una croce in cima, per coloro che si fideranno dei suoi spot ...
 
 
0 # seba2 2011-11-26 00:13
bellissimo articolo , i libri sono piacevoli quasi come la storia dell'arte io sto leggendo cos'è il denaro e lo trovo interessante ;-)
 
 
0 # alfiodiba 2011-11-26 00:14
seguo usemlab dal 2006, ho letto tutti e 4 i libri ma li sto rileggendo di nuovo e già nel pieno della crisi dei "mediatici" subprime ebbi la netta sensazione di un dejà vu. Faccio il private banker per una delle maggiori banche italiane, 3 anni fa dicevo ai clienti che mi chiedevano con occhi supplichevoli, che fare dei propri soldi, rispondevo x sdrammatizzare di comprare terreni fertili da coltivare e animali da allevamento. Oggi mi sento "alternativo" in un contesto di lavoro brulicante di zombie alla Ennio Doris, convinti che a questi prezzi non si può non entare in borsa. Cose che ripetevano a giugno scorso. in una riunione commerciale, sono stato invitato a fare un intervento in qualità di responsabile del private della mia zona e quando ho parlato di espansione monetaria e della pressione sui prezzi ho guardato le facce di vari direttori di filiale e addetti affluent che mi guardavano come fossi uno sbarcato da marte e mi son detto, Non c'è speranza!
 
 
+2 # AlessioR 2011-11-26 00:38
nel mio comune ho parlato con due sportellisti

uno non sapeva cosa fosse la riserva (seguace marx -vista l'età si capiva-imbastito di casini piazza anni '60-) (quello che mi dispiace è che lui e sua moglie son dellel brave persone, dispiace che il sistema l'abbia rigirato e preso per i fondelli..)

l'altro (che sapeva) in pubblico non parlava..beccato in privato mi fa.."ma alessio noi alla gente cosa dobbiamo dire?
se solo x clienti in italia si recassero alla nostra banca k per ritirare z..... "

questi han paura addirittura che ti rechi in banca e che dici al direttore "me l'ha detto il suo dipendente ,mio amico, sabato al parco )
 
 
+1 # Borderline.Keroro 2011-11-26 10:11
"questi han paura addirittura che ti rechi in banca e che dici al direttore "me l'ha detto il suo dipendente ,mio amico, sabato al parco " :D

ovvio! Appena salta fuori una cosa del genere il dipendente diventa il capro espiatorio del bank rush alla filiale.
I bancari che conosco io, a parte alcune lodevoli eccezioni sul modello "Unicredit non fallirà MAI" sono per lo più terrorizzati; non tutti hanno ben chiaro il quadro, ma hanno come il vago sospetto che fra poco dovranno fare base jumping nel vuoto.
Senza paracadute.
 
 
+2 # Maciknight 2011-11-26 20:17
la riserva frazionaria è ovvio che non sanno cosa sia, ma prova a chiedere la riserva di una squadra di calcio, e vedi come sono competenti ... :-)
 
 
0 # Borderline.Keroro 2011-11-28 10:56
Se parliamo di calcio, gli incompetenti in quell'ambito ultimamente sono aumentati in modo esponenziale ...

Per quanto riguarda la riserva frazionaria "Stai dicendo cazzate e facendo terrorismo psicologico! Unicredit non fallirà MAI !" (sono diventato uno psicoterrorista :lol: )
E' difficile far capire a certa gente, LAUREATI che lavorano in banca, come funziona la riserva frazionaria.
D'altronde non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire. Se poi aggiungiamo la fede piangina siamo a posto.
 
 
0 # michele 2011-11-26 10:13
Trovo questo articolo un capolavoro per la chiarezza e la capacità di coinvolgimento del pubblico !

Francesco, ma è possibile a noi lettori, con preventivo permesso tuo, inviare alle testate giornalistiche locali dei pezzi che scrivi ?
(E magari chieder loro di intervistarti ?)

Per esempio in Trentino, il giornale L'Adige, riserva delle pagine ai lettori. Spesso vorrei scrivere delle lettere, ma spesso manca il tempo, ed anche la chiarezza che hai tu.
 
 
+1 # vento1 2011-11-26 10:38
Il pezzo e' davvero bello, con un taglio giuridico che nn ricordo di aver letto ancora.
Credo che questo paese viaggi verso il disastro. Non solo per i conti nn in regola. Ma anche per una elite "intellettuale" che sta' spingendo la gente verso risposte irrazionali ed emotive, stupidamente patriottiche. Ho letto due pezzi di un notissimo giornalista italiano che teneva anche una trasmissione in Rai. In uno cita la genialita' del teorema Melani, nel secondo la soluzione Monti riappacificatri ce. Il tutto condito con perle di ottima cultura umanistica. Veramente triste, piegare la realta' ai propri desideri .Leggessero almeno Tuor cosa ha scritto sul Corriere del Ticino del governo Monti.
 
 
0 # infettato 2011-11-26 11:54
Citazione:
Trovo questo articolo un capolavoro per la chiarezza e la capacità di coinvolgimento del pubblico !
Michele anche per me vale la stessa cosa, cerco di mettermi sempre dalla parte di chi capisce poco, con questo articolo Francesco credo possa davvero coinvolgere una larga fascia di persone.
Direi di farlo girare il più possibile. Ho una domanda leggermente ot :-) le cassette di sicurezza delle banche, a livello giuridico, sono gestite diversamente rispetto ai cc? Ossia, in quel caso il contratto è di custodia o c'è un equivalente fregatura? (I contratti sono scritti troppo in piccolo per poterli leggere). Infine sparo una previsione sui possibili tempi che coinvolgeranno l'itaGlia, prendetela per quello che è (emotiva) e comunque impossibile prevedere....metà 2012 causa cospicuo rifinanziamento del debito. :eek:
 
 
0 # Aqualung 2011-11-26 12:38
Bhé nel caso della cassetta di sicurezza è senz'altro un contratto di deposito di beni infungibili dove i medesimi sono nettamente separati da quelli degli altri depositanti. In tal caso (per fortuna ) la banca non ne acquisisce la proprietà...anzi non ne conosce nemmeno la natura in quanto, quando la vai ad aprire, normalmente rimani solo soletto con la tua cassetta. Certo, di 'sti tempi c'è anche il caso che, uno di questi giorni, qualcuno possa anche obbligarti a fargli vedere quello che c'è dentro.... :cry:
 
 
0 # Borderline.Keroro 2011-11-26 12:40
http://www.nytimes.com/2011/11/26/business/global/banks-fear-breakup-of-the-euro-zone.html?_r=1&hp

Buon Natale a tutti!

Oggi mi sono beccato i complimenti per aver previsto il crollo del neuro.
Ho gongolato più di Gongolo "Da quant'è che te lo dicevo?" :-*
"Ma come facevi a saperlo? Hai la sfera di cristallo?"
"No, ho la sfera di Carbone"
"Eèèèèèh?!?!"
E qui ho spiegato di chi è il merito: quindi, Fra', te lo becchi tutto.
 
 
0 # davide71 2011-11-26 13:46
Ciao a tutti:

messaggio per tutti coloro che non vedono avvicinarsi l'iceberg:

"Francesco vi ha fornito un cannocchiale abbastanza lungo da poterlo fare."

Il problema è che non basta un buon cannocchiale a far cambiare rotta al Titanic
 
 
-8 # kemess 2011-11-26 14:34
se invece di depositare i soldi sul conto corrente, vi compraste le azioni della exxon mobil o della barrick gold (citando solo i primi della classe, per non fare distinguo), avreste la proprietà di quelle azioni, avreste acquisito delle opzioni perpetue su oro e petrolio, e nel lungo termine avreste un asset che è forse la migliore forma di risparmio; però attenzione alle proposte indecenti che circolano tra i bancari, quali le proposte di "prestito delle azioni" , semplicemente oscene :cry:
 
 
0 # giaino 2011-11-26 21:31
perché parli in seconda persona plurale?

se vuoi suicidarti, fallo da te, evitando di invitare altri a farti compagnia
 
 
0 # kemess 2011-11-26 23:49
la risposta la trovi nei grafici storici di xom e abx
 
 
+2 # AlessioR 2011-11-27 00:02
in caso che salta tutto non è detto che sia la soluzione migliore..

si come dice attila "rubiamo le bricciole" quando possiamo...

ma (per quanti tu ne abbia) vai a dire a tizio che tu hai una microcaccola di una miniera tal dei tali in possesso..
a calci in culo ci pigliano

poi francesco aveva fatto notare una bella cosa anni fa, riguardante chi detiene realmente i titoli che ti sei comprato (nel tuo cc) ...

il passato non assicura nessuna certezza..
per quanto si possa confidare in money printing ecc...
fari accesi anche di giorno

(le barrick son delle bastarde..rivendevan l'oro che la fed gli passava sottobanco e non stan neanche partecipando bene agli eventi)
 
 
+1 # sedefeud 2011-11-27 00:06
ho cominciato a comprare le barrick il giorni che hanno chiuso tutto l'hedge ;-)
 
 
0 # Pile25 2011-11-29 13:36
Andando a Bergamo si passa per una chiesa che espone versetti a tema presi di vangeli, in questi giorni c'è: "vegliate, perché non sapete quando è il momento"... profetico!!!!!
 
 
0 # ginek 2011-11-29 18:59
Il versetto è relativo al vangelo della prima settimana di avvento... quella attuale.
 
 
-3 # kemess 2011-11-27 00:04
sono felicemente seduto sulle mia IAG,GG, SLW,RGLD,RBY,XR A,XG,AZK, ecc. con guadagni a 3 cifre, ma me ne frego del controvalore in $, accumulando a ogni contrazione deflazionaria, tantro prima o poi riprenderammo i QEn; anche in Europa l'insistenza sull'autonomia della Bce serve solo a preparare il terreno per il primo €QE, fatto in "autonomia"; le posizioni in oil sono ad ulteriore protezione delle posizioni aurifere "non streaming";
caro giaino, non invito proprio nessuno, per restare nel tema della proprietà dei depositi sottilineavo che le azioni sono titoli di proprietà e che le minerarie costituiscono opzioni perpetue,
 
 
+3 # AlessioR 2011-11-27 13:38
Citazione:
contrazione deflazionaria
stagflation, siamo austriaci

in out in out in out
 
 
0 # kemess 2011-11-28 18:09
contrazione dei corsi durante la stagflazione
 
 
+1 # AlessioR 2011-11-26 20:02
come catturare l'attenzione sull'argomento..
(d'altronde in tv ne parlan troppo a riguardo...)

:eek:

https://www.facebook.com/photo.php?v=316128448416774

http://m.nzherald.co.nz/nz/news/article.cfm?c_id=1&objectid=10768881

...he 40-year-old man set his car on fire in Wellinton's Cuba mall at about 1.30pm.
The man said in a video posted on Facebook that he was an ex-employee of the chairman of the Rural Bank of New Zealand.
"I've learnt a lot of stuff since then, and I've had enough. I'm gonna make this car disappear," he said.
He claimed that "fractional reserve lending is the root of all our problems"

..."I'm just waiting for police to turn up, I've made my statement."
...The man had spraypainted the message "what is fractional reserve banking...Google it" next to the car, he said.
 
 
-6 # giacommp3 2011-11-26 22:42
OK.
Oramai chi legge costantemente questo blog qualche idea più chiara ce l'ha. Chi è molto che segue avrà sicuramente comprato oro fisico fin da quando costava molto meno di oggi. Chi più chi meno avremo messo da parte il nostro gruzzoletto.
BENE.
Secondo me è ora di cominciare a pensare, sia per chi lo tiene in casa sia per chi lo tiene in cassetta di sicurezza in banca, a posti alternativi più sicuri dove proteggerlo dai ladri (classici o mascherati da politici poco cambia).
IDEE???
Quello che mi piacerebbe sarebbe avere un conto online con abbinata una cassetta di sicurezza accessibile dalla sola banca il cui contenuto venga quantificato al momento dell'inserimento nella cassetta. In tale modo, da qualunque parte del mondo ci si trovi, si potrebbe convertire il proprio oro in denaro.
Esistono banche del genere?
 
 
+2 # Borderline.Keroro 2011-11-27 11:16
IDEE?
Una cassetta sigillata data in casa a mia suocera.
Staranno tutti alla larga, credimi. :D

in garage, in mezzo al casino, o in una buca in giardino sotto ad una fontanella con l'acqua (spiega sia il buco, sia il fatto che non ci si veda sotto con l'infrarosso).
 
 
0 # Maciknight 2011-11-27 12:46
Ho letto che ne stanno aprendo in Svizzera e ne hanno aperta una negli USA, in pratica sono banche che accettano l'oro in deposito come fosse contante e te lo convertono in cash in qualsiasi momento e nella quantità che richiedi ed al valore di mercato
 
 
-3 # giacommp3 2011-11-27 13:55
hai un link??
 
 
-3 # Maciknight 2011-11-27 15:01
il link all'articolo della banca americana l'ho subito trovato http://www.rischiocalcolato.it/2011/10/nasce-la-banca-che-non-fa-prestiti.html
quello sulle banche svizzere lo cerco e te lo inserisco dopo
 
 
+1 # Maciknight 2011-11-27 15:31
Non riesco a trovare l'articolo, ma era probabilmente su http://www.swissinfo.ch/ita/index.html di alcuni mesi fa, il funzionamento è pressapoco come la Banca Etruria, ma con la differenza sostanziale che accettano anche oro già acquistato altrove, e lo convertono in valore di mercato in caso di vendita parziale e lo puoi utilizzare come fosse cash, similmente alla Continental Bank del link precedente
 
 
0 # Folletto 2011-11-27 15:36
Lo sta facendo eric sprott con una banca canadese che ha comprato all'abbisogna
 
 
+2 # Pile25 2011-11-29 13:40
attenti che pure nel '33 raccoglievano oro le banche... Il potere non perderà la sua moneta falsa così facilmente, è probabile che sorgeranno prima dei mercati neri...
 
 
-2 # giacommp3 2011-11-27 15:48
Voi mi date -3 ma ora vi faccio una domanda....

Dove lo tenete voi???
Vi fidate delle cassette di sicurezza in banche "classiche" italiane?
Oppure preferite tenerlo in casa in posti che voi reputate sicuri? Ultimamente i ladri delle mie zone si portano i metal detector e neppure ti buttano più all'aria tutto come facevano una volta... semplicemente vanno a colpo sicuro sul punto in cui trovarlo...
 
 
+1 # Maciknight 2011-11-27 16:00
Se una banda di ladri ti viene in casa super attrezzata, magari oltre al metal detector, con pure rilevatore termico, cannocchiali infrarossi, taser, ecc., a quel punto non credo siano venuti a caso, alla cieca, puntando sulla fortuna o il calcolo delle probabilità, ma hanno avuto una soffiata sicura, e la talpa non è quella che vive nel tuo giardino ... :-)
 
 
+5 # AlessioR 2011-11-27 20:06
ok aiutarsi tra di noi..
nessuno "è nato imparato" e io pure son nessuno

ma tu chiedi come lo ha chiesto settimane fa un'altro ecc...
ne parlammo anche nel forum interno per carità

ma non sono decisini che spettano a noi
coem non spetta a noi far pubblicità a banche

all'estero li chiamano "conti metallo" non conosco particolari "vendimi 10gr ora così ho liquidità su carta credito" (dubito che funzionino così) ma tira su telefono o manda mail a qualche banca in cui spieghi le tue necessità e guarda che ti rispondono)(occ hio che ci sono limiti su peso per confinie..ciò non implica fattibilità dichiarandolo)

hai parenti fidati lasciane un po a loro
fai uno scasso dietro o sotto un armadio ricopri con materiali plastici,rimett i piastrelle. vicino tubature.tira su il wc e mettilo vicino tubo.

ma la fantasia?
in amicizia
è che sembra che uno arrivi qua solo per ottenere la sua risposta e poi buonanotte..
 
 
-4 # giacommp3 2011-11-27 21:55
anche io te lo dico in amicizia: non hai capito un tubo (e non quello del wc di cui parli te)
1) questo qualcuno che l'ha chiesto settimane fa io non l'ho visto eppure sono iscritto a tutti i commenti 2) al forum interno purtroppo non ho accesso nonostante abbia sempre aderito a tutte le iniziative di usemlab
3) parli di aiutarsi tra noi e poi dici che non puoi fare il nome di una banca. parli di fare pubblicità.... mah!!
4) visto che sembra che non conosci nessun particolare di questi "conti metallo" tanto valeva non perdere tempo a scrivere tutto questo post inutile
5) parli di nasconderli dentro casa ed allora si capisce che non hai neppure letto cosa chiedevo
 
 
-4 # giacommp3 2011-11-27 21:56
se vuoi te lo ripeto: cerco un conto (meglio se con banche che non prestano o investono) in cui al momento in cui tu porti l'oro loro lo certificano e pesano. poi, quando qua succederà il casino (e con casino intendo disordini sociali di grosse proporzioni) tu, rifugiato chissa' dove, possa avere cash con un click.
 
 
+3 # GiorgioM 2011-11-27 23:19
Forse non ti è chiara la portata del problema.
 
 
+3 # AlessioR 2011-11-27 23:28
grazie giorgiom
----------------------------

se tu fossi un'attimino sveglio avresti già fatto goooogle search "conto metalli" e per magia salta fuori anche roba estera..scrivilo in swiss deutch scrivilio in inglese o come cavolo vuoi...
(non saltan fuori tutte , ma pensa a grosse banche "google search bank list in banana repubblic tal dei tali")

lo devo fare io o ti arrangi da solo?

mha sulla banca che non presta...son gusti personali...a parer mio son soggette sempre alla stessa moneta e alle stesse leggi dello stato in cui risiedono...come tutte le altre...

tanto per capirne una :la certificazione (come la chiami) avviene a fusione non guardan la semplice scritta 9999 (è più facile che devi utilizzare i loro prodotti)

non conosco i particolari di tali conti perchè quando ne lessi alcuni ,(ero a zofingen) ..lasciai stare..ai tempi,un motivo c'era per modalità/caratteristiche (alle tre chiavi incrociate e altre)
 
 
+2 # AlessioR 2011-11-27 23:51
(sarà che certi prodotti mi fan nascere quesiti e sentir puzze sotto il naso..)

andare da tizio o caio son scelte particolari a cui io non posso partecipare, sono tue

mi sembra che usemlab non abbia mai specificato o indirizzato persone verso scelte commerciali specifiche, non è questo il ruolo (cosa detta e ridetta)

(grazie,sincera mente, per aver aderito a tutte le iniziative usemlab)

la dritta l'avevi già a disposizione chiara e tonda (se sembro cattivo o duro non lo sono affatto, son solo un po orso)
 
 
-5 # giacommp3 2011-11-28 14:40
Citazione GiorgioM:
Forse non ti è chiara la portata del problema.

....o forse proprio perché essendomi chiara cerco di trovare vie di fuga. Parlo di fuga "fisica", cioè di me stesso, dall'Italia (o dal casino in genere), che non credo sia molto saggio fare con la valigetta appresso ;-) . Ecco il motivo di avere l'oro da qualche parte e appresso a me solamente una carta di credito e dei codici di accesso via internet.

Un altro esempio. Nel dopo... vi siete posti il minimo problema di capire fin da ora i possibili modi di cambiare i vostri lingotti/ini/monete??? O nessuno fin da ora si è posto il problema perché...... "tanto poi mi collego su internet e qualcuno me lo dirà".
 
 
0 # AlessioR 2011-11-28 14:54
arrivato lui...
ecco collegati e cerca.. ;-)
 
 
0 # Pile25 2011-11-28 18:15
perchè se l'italia cade (3°debito mondiale) credi che ci saranno tanti stati dove andare per vivere di rendita?!
 
 
-3 # giacommp3 2011-11-28 20:33
io partirei da un principio diverso.....
chi non prova ha perso in partenza!
se sei immobile e ti chiudi a riccio (atteggiamento che qua dentro riscuote molti +++ :P ) è sicuro che perdi!!! diversificare... se ne parla molto... magari si può diversificare anche nei luoghi in cui lo si tiene e nei modi in cui lo si potrà ri-convertire.
persa per persa meglio rimanere con 1/10 del totale ma con la possibilità di scegliere dove goderselo..... o col 100% nascosto in un buco e con tanta fame allo stomaco?
 
 
0 # Zolotoi 2011-11-28 21:26
Se vuoi delle banche più sicure, devi provare con le banche private svizzere - non imprestano denaro. Con alcuni accorgimenti assolutamente legali, puoi aprire un conto in Svizzera senza problemi.

Se vuoi provare con il conto oro fisico, prova Banca Etruria. I lingotti li compri da loro con tanto di fattura a prezzi onesti. Se vuoi li tieni nel loro caveau, altrimenti te li porti via quando vuoi.

Chiedi a Francesco la mia email se vuoi parlarne meglio.
 
 
0 # giacommp3 2011-11-29 23:30
Citazione Zolotoi:
Chiedi a Francesco la mia email se vuoi parlarne meglio.

Ci ho provato... vediamo se ci mettono in contatto...
 
 
0 # AlessioR 2011-11-29 20:44
giacomo benvenuto;
nessuno qua taglia ipotesi o che..non ti preoccupare che ci pensiamo e ripensiamo su diverse cose...

a me sembri solo un po troppo pieno di te stravantandoti dei tuoi pensieri..e poi sei qua a chiedere aiuto.. (qualcosa non va)

zolotoi scusa ma basta farsi pubblicità (o ad altri) giusto? i cuggini lasciamoli altrove..
 
 
-1 # giacommp3 2011-11-29 23:43
parli come se qua, nel blog, ricoprissi qualche ruolo fondamentale.... è cosi'???
se non è così (ma anche se lo fosse) togliti tutta quest'aria di.... "solo io conosco la verità".... potresti fare una brutta figura nel prossimo futuro!!
approvo appieno tutti i discorsi e le tematiche che vengono affrontate in questo blog..... ma credere di avere la palla di vetro è errato a prescindere secondo me!

riguardo ai miei pensieri..... beh che devo dirti..... prendila cosi': semplicemente non ho il paraocchi e cerco di valutare un po' tutte le alternative... non solo quelle che proponete voi. se non ti sta bene puoi sempre leggere oltre quando trovi i miei commenti.
parli di chiedere aiuto: si vero! fino a pochi giorni fa' avevo solo un'idea.... ora invece leggendo i vostri vari commenti scopro che quello che io avevo in mente esiste sul serio. a cosa serve un forum/blog se non ad apprendere nuove nozioni/informazioni??
 
 
-1 # giacommp3 2011-11-29 23:53
vi avverto... con -1 mi offendo.... almeno un -5 :P

(e mi raccomando senza motivarlo)
 
 
-1 # Zolotoi 2011-11-30 19:16
Ok, se non riesci a metterti in contatto con me tramite Fra, fammi sapere tra i vari commenti sul blog.

A differenza di altri, io credo che sia giusto 1) informarsi, 2) ragionare e 3) prendere atto di quanto si è scoperto/imparato ed AGIRE.

Molti qua si lamentano sempre ch gli austriaci non se li fila nessuno, ed il motivo mi pare ovvio. Quando finalmente gli eventi ci stanno dando ragione, invece di spiegare ed aiutare il più possibile chi si avvicina alla Suola Austriaca di economia in cerca di domande e soluzioni... cosa facciamo??

Gli si dice di leggere i libri, gli si danno link su link, lo si sbeffeggia se chiede domande (per noi) ovvie, insomma gli si dice di non rompere i coglioni.

Che strano gli austriaci non se li fila nessuno, vero?
 
 
-3 # giacommp3 2011-11-30 19:53
Avrei voluto rispondere articolatamente ma alla fine ho cancellato tutto.
Dico solo che personalmente seguo il blog da qualche anno ed ho letto quasi tutti i libri qui proposti. Sono daccordissimo su tutto il pensiero. Persino su quello per cui molti qui dentro mi hanno dato dei "meno" come piovesse alla mia domanda di mettere oro in banca. Sono daccordo anche su quello.... no non sono matto :P
PERO'....
Pero' secondo me diversificare (come già scritto sopra) il luogo in cui tengo l'oro, anche a costo di eventualmente perderne una parte (eventualità che si puo' avverare nel caso in cui il mondo si rigiri totalmente sottosopra, e quindi in quel caso non stai a pensare alla % sul totale di oro volatilizzato nel nulla ma hai altri problemi ben più importanti a cui pensare), non è un'idea del tutto malsana. E poi ho sempre parlato di diversificare.... prima di dare un meno nessuno che chiede la percentuale almeno....
 
 
-2 # Zolotoi 2011-11-30 20:10
Scherzi? Se pensi anche solo a tenere le monete d'oro fuori dalle scarpe, ti linciano con i meno :lol:

Il discorso è sempre lo stesso: per chi ha meno di 100.000e, l'oro conviene tenerselo a casa in più posti sicuri.

Ma chi ha più di 100.000e, cosa fa? Si mette in casa, ad es, mezzo milione di euro in monete d'oro??? E chi ha ancora di più?
 
 
-2 # giacommp3 2011-11-30 19:54
Per la mia mail aggiungi @hotmail.it al mio nickname.
 
 
+1 # AlessioR 2011-11-30 19:46
(io qua non son nessuno)

penso che nessunno abbia i paraocchi qua..
e va be dai anche dalle critiche si impara...

ti leggerò non tirerò dritto..niente di personale per carità...
 
 
-1 # Zolotoi 2011-11-30 19:21
Ah, già Alessio dimenticavo: per te funziona solo farsi la ricerchina da solo su internet o leggersi le pappardelle di articoli che linki. Ma ti è mai venuto in mente che proprio per atteggiamenti come il tuo la Scuola Austriaca di economia in Italia è un flop pazzesco? Ti è mai venuto in mente che proprio perchè a furia di comportarsi da prime donne, poi la gente va a farsi convincere dalle cazzate che sparano i media?
 
 
+1 # AlessioR 2011-11-30 19:49
mha almeno non mando le persone dai miei amici..tutto qua...

non è per fare la prima donna..prima di usemlab ho sempre cercato news per il conto mio..per capire come va il mondo..negli anni il mio atteggiamento non è cambiato..c'e chi posta,chi non posta news e quota e basta..dipende magari da come uno passa il proprio tempo penso.. bho
 
 
-2 # Zolotoi 2011-11-30 20:02
Forse è perchè non conosci nessuno dove mandarli. Ne ho molti altri di amici: Hottinger, Bordier, Julius Bar, ecc. Lavorando con loro su patrimoni da XXX... qualcosa la impari. Ops, mi sto facendo pubblicità. Non vorrei darti fastidio Alessio. Chissà mai che una volta tanto la Scuola Austriaca di Economia (in Italia) possa offrire una risposta a chi vuol agire che non sia "leggetevi i libri e non rompete i coglioni a noi che queste cose ve le diciamo da 100 anni". Possiamo guadagnarci anche qualcosa? BEN VENGA! Oppure è l'invidia che gioca brutti scherzi?

@Macioz: ci hai azzeccato in pieno. Anche se sarebbe meglio dire sciroppo. Può fare schifo al momento che lo bevi, ma fa bene nel lungo termine...
 
 
+1 # AlessioR 2011-11-30 20:09
non è invidia , sinceramente altrimenti lo dire,
non sarebbe il ruolo di usemlab (ora dimmi pure ma lo decidi tu?)

ma neanche approfittarne su un sito di un'altra persona...
 
 
-1 # Zolotoi 2011-11-30 20:15
Fammi capire, Alessio. Se io consiglio a tizio di parlare con il Dottor X di Pictet, credi veramente il tizio in questione vada dal Dottor X e dica, "sa, mi ha mandato il Zolotoi che commenta sul blog di Usemlab." Non ti fa ridere la cosa?

Se mi firmassi con tanto di nome e cognome, allora forse avresti ragione.

Aggiungo che il mio sfogo con te è che sono stufo di veder trattati con superiorità quelle persone che arrivano qua per cercare aiuto e risposte pratiche che evidentemente, noto, in pochi conoscono.

Se poi Fra chiarisse quale è la funzione di Usemlab, che mi pare non sia più un Associazione, gliene sarei grato e mi uniformerei o me ne andrei.
 
 
0 # AlessioR 2011-11-30 20:54
(fai un po te hai lasciato anche nome e cognome..)

le scelte che tu proponi possono anche risultare erronee sul lungo ecc...

facendo da solo ho sempre valutato meglio cavolate che stavo per commettere..o gabole nei servizi vari che ci sono nel mercato..

(..dipende anche come si presentano le persone..)a me avevan isegnato l'umiltà...

stop.
vediamo iun po di news...
 
 
0 # maccouno 2011-11-30 20:18
non dire cazzate. mi sembra tu ti riempia solo la bocca
ti vedo molto borioso e molto impreparato
tutte chiacchere e distintivo
tu di quaì tu di la'
quando si arriva al dunque non sai nemmeno come funziona la bce
...e non voglio scendere in particolari...
ce ne fossero di alessio...
tu che contributi dai alla scuola austriaca?
quelle battuttine da demente che scrivi nel forum?
 
 
-1 # Zolotoi 2011-11-30 20:25
Meno male che il borioso sono io... che sono impreparato e non so nemmeno come funziona la Bce, e d'altronde sul forum scrivo solo cazzate. Invece tu... lo scienziato dei dadi...

il mio contributo alla Scuola Austriaca è di renderla visibile anche a coloro che per gente come te non ne hanno mai sentito parlare.

Ma basta con gli insulti. Veramente, non ho nulla contro di te e finiamola qua.
 
 
+1 # giacommp3 2011-11-30 20:27
ahahhaha ieri ero io il borioso. oggi apprendo che ce n'é anche un'altro....

domanda: con questo tuo post cosa credi di risolvere??? semplice sfogo dopo una giornata di lavoro?? :-x

se ci si insultasse di meno e si argomentasse di più anche i commenti ai post di Francesco potrebbero essere istruttivi ed interessanti. mentre invece sono un giocoso contorno ad argomenti ben più seri!

a mio modo di vedere!!!!
 
 
-1 # Pile25 2011-12-01 10:46
Basta bambini, ora tornate in classe!
 
 
+4 # macioz 2011-11-30 19:50
Il motivo per cui la scuola austriaca è un flop è un argomento interessante.
Da tempo me lo chiedo e la risposta che mi sono dato è che è profondamente anti-intuitiva.
La gente deve fare uno sforzo di volontà per convincersi che le ricette austriache facciano bene alla salute.
In fondo sono come bambini:
l'economia keynesiana è un gelato di panna e cioccolata formato gigante;
l'economia austriaca è olio di fegato di merluzzo;
Secondo voi cosa sceglieranno?
 
 
+1 # ginek 2011-11-30 20:53
Citazione macioz:
Il motivo per cui la scuola austriaca è un flop è un argomento interessante.
Da tempo me lo chiedo e la risposta che mi sono dato è che è profondamente anti-intuitiva.


A me non sembra anti intuitiva. Fin da bambino mi chiedevo perché i prezzi dovessero sempre aumentare e quando sentivo discordi di crisi mi chiedevo se non sarebbe stato sufficiente stampare moneta per risolvere la situazione ma "sentivo" qualcosa di stonato. Poi, cresciuto un po', da solo ho intuito che una moneta svincolata da un bene reale e finito di riferimento non aveva senso. Usemlab mi ha aperto gli occhi prima con il forum e poi con i libri che continuo a distribuire ad amici e conoscenti. A me pare che la teoria austriaca sia lineare e davvero semplice da capire nella sua lucida logicità.
 
 
+4 # macioz 2011-11-30 22:07
Se è così mi chiedo come mai le università sfornino schiere di economisti keynesiani, e a nessuno sia mai venuto in mente di alzarsi dicendo "prof. ma che minchiate ci andate raccontando, come si fa a credere che stampando soldi si crei ricchezza, che ci prendete per scemi?"
Basta accendere la TV ed è un tripudio di stronzate.
In questo stesso sito devi sgolarti per spiegare una banalità come la riserva frazionaria, di cui peraltro faticano a capire qualcosa anche quelli che lavorano in banca.
Parli con gli operatori di borsa di boom and bust ed è come parlare in aramaico.
Per il popolaccio è del tutto normale che la moneta siano dei pezzi di carta colorati stampati dallo stato sovrano, e se provi a spiegare che la moneta vera è un'altra cosa ti guardano con espressione ebete.
Insomma, se è così intuitiva, perchè nessuno si incazza?
Spero comunque di sbagliare e che sia come dici tu.
 
 
+1 # Pile25 2011-12-01 10:45
A volte parlate come degli sprovveduti... senza offendere è solo un pò d'ironia. Siete tutti professionisti o manager o addiritura imprenditori e ogni tanto fate finta che la vita sia lineare e diretta come se la guardaste per la prima volta. La verità non esiste e non si ragiona per concetti assoluti, ma per schemi mentali pre-appresi. Quindi la difficoltà di cambiamento di veduta è funzione di quanto si è vincolati al sistema. Per cui se si è immersi completamente nel sistema fin dalla nascita ed esso ci fa riconoscere il valore in un pezzo di carta colorato allora crederemo quello e per uscirne ci vorrà un forte trauma o un bisogno vitale.
 
 
+2 # Pile25 2011-11-28 18:11
secondo te se danno via l'oro di uno stato, il tuo fisico lo tengono?!?! Che a volte le risposte vengano date più per stimolare una ricerca che per rispondere sono d'accordo (ma credo sia un bene, di torpore ne abbiamo addosso fin troppo). Mi sembra però che tu sottovaluti la portata di ciò che potrebbe succedere. Non è la scarsità di liquidità il problema che spaventa...
 
 
0 # AlessioR 2011-11-28 19:56
senza contare che non si possono nemmeno dare per scontate le proprie aspettative rispetto ciò che sarà il futuro (e per quanto tempo perdurranno certi scenari..)
100 anni di fiat money non si ripuliscono in un soffio

basta
time is over

..is it just a waste of time?
 
 
+1 # Pile25 2011-11-29 13:47
però è anche vero che ora il tempo "scorre più velocemente" un anno di adesso equivalgono a 10 anni di 40 anni fa... i cicli si comprimono, quindi, concordo sulla portata del problema, lo estendo oltre all'economia ed alla finanza ad un piano culturale, ma credo che la reattività sarà anche rapida... certo questo potrebbe portare ad un conflitto in tempo brevissimo... senza aspettare i 10 anni del post '29... Tante ipotesi, per questo, visto che di risolvere non se ne parla (anche oggi ho parlato con una responsabile Invitalia e... spostano fondi come le tre carte fuori dalgi autogrill) spero si accelleri verso la fine, almeno si eliminano i parassiti.
 
 
+4 # Maciknight 2011-11-29 14:04
Sull'eliminazione dei parassiti nutro qualche speranza anch'io, anche se finché il gregge non capirà finalmente che è vittima della simbiotica applicazione delle due millenarie massime storiche: “panem et circenses” e “divide et impera”, continuerà a farsi tosare, grata per l'elleggerimento, e nei tempi peggiori si farà accompagnare al macello convincendoli che è un barbecue equo e solidale :sad: ...
 
 
+2 # macioz 2011-11-27 13:39
Se ho ben capito, non mi pare molto diverso da come funzionano bullionvault e altri già da anni.
Comunque è significativo che una volta si andava in banca a convertire il cash in oro, adesso andiamo a convertire l'oro in cash.
Continuo a sognare un mondo in cui i conti si pagheranno in grammi e once di oro e argento, e le uniche valute disponibili nel mondo saranno i Goldgrams e i Silvergrams, convertibili a vista.
 
 
-2 # lorenzos 2011-11-27 19:51
c'è qualcosa che mi sfugge: come faccia ad andare dalla banca che mi ha prestato 1000 euro (e perciò sarei in rosso) a dirgli che voglio ritirare i MIEI soldi.
Inotre, si dimentica sempre che se il sistema bancario (non la singola banca) accredita i miei 1000 euri a dieci persone ce ne sono altrettante che sono debitrici.
A paga B che deposita in banca la quale presta a C che paga D che dposita ecc.
 
 
0 # ilbottino 2011-11-27 21:33
Gli inglesi si preparano all'inevitabile

http://argentofisico.blogspot.com/2011/11/telegraph-le-ambasciate-britanniche.html

Voi dite che a Natale ci arriviamo? :sad:
 
 
+1 # Borderline.Keroro 2011-11-28 11:13
Sì. Faranno di tutto per farci mangiare il panettone.
Secondo me il pus comincerà ad uscire subito i primi giorni dell'anno. Con un po' di casinelli vari e fabbriche che non riapriranno, morìa di piccole P.IVA giusto a fine dicembre.
Ovviamente colpa della speculazione dei verdurai che, approfittando delle festività, aumenteranno sconsideratamen te il prezzo delle uova di quaglia himalayane e delle pretese degli allevatori di ornitorinchi da tartufo.
Usanza veneta per i primi giorni dell'anno è quella di fare dei falò per bruciare l'anno vecchio, rappresentato da un fantoccio.
Hai visto mai che al posto dei fantocci... banchieri e politici?
Oh, cos'avete capito? E' solo per far loro risparmiare sulle spese per il riscaldamento.
 
 
0 # Folletto 2011-11-28 02:15
Bè se argento fisico scrive evaQuazione....guarda la cosa è semplice per Obama stampare 1000-2000 miliardi di $ in più per tenere in piedi ancora l'Europa non gli costa nulla, tanto col buco che ha....
 
 
0 # ginek 2011-11-28 14:14
Qualche banca che fino a un mese fa mi diceva che non aveva oro da vendere ora magicamente ce l'ha... Quando poi ho detto che l'avrei comprato con denaro proveniente da un'altra banca mi hanno detto: la richiamo subito. E mi hanno richiamato dopo 30 min.
 
 
0 # giaino 2011-11-28 14:59
con che banche hai parlato?

quelle a cui ho chiesto io manco sanno che si possano vendere lingotti
 
 
+1 # Pile25 2011-11-28 18:17
ginek... questo al telefono non me l'hai detto!!! Che è, ti tieni il meglio?! ;-)
 
 
-8 # lorenzos 2011-11-28 20:22
Precisiamo che se ho depositato cento la banca non presta mille ma al massimo 98. Per ogni prestito c'è sempre un relativo deposito: io deposito 100 e la banca presta 98, chi li riceve li deposita e la banca presta 96 e così via... alla fine la somma dei depositi è comunque superiore a quella dei prestiti. Il problema sorge quando i depositanti (NON chi ha ricevuto il prestito) si presentano assieme a ritirare il contante SENZA che contemporaneame nte si presentino i debitori a restituire le somme ricevute.
Quello sulla riserva frazionaria è uno dei tipici errori che credevo facessero solo i signoraggisti e non mi aspettavo proprio di trovarlo anche qua.
Ma c'è di molto peggio:
Cit.
Citazione:
Insomma se questi euro li abbiamo prestati alla banca, e la banca li ha prestati a qualcun altro, essi sono quindi in mano o nel conto corrente ANCHE di qualcun altro.

Qua è ambiguo ma con un tanta buona volontà diciamo che ci può anche stare.
(segue)
 
 
-7 # lorenzos 2011-11-28 20:24
(segue)
Citazione:
Il bello, o il brutto, vedete voi, è che la banca quegli stessi soldi li ha prestati non a uno solo, ma ad altri nove soggetti ciascuno dei quali, proprio come fate voi li tiene su un conto corrente ed esattamente come voi pensa di essere il legittimo proprietario e pensa di disporne liberalmente (almeno fino alla scadenza del termine convenuto dal prestito concesso dalla banca)

Questa è invece una gran cavolata: io sono in rosso (la banca mi ha prestato...) però, secondo il ragionamento dell'autore, vado allo sportello e pretendo di ritirare il mio denaro.
 
 
+12 # macioz 2011-11-28 20:47
Scusa lorenzos, ma secondo me devi urgentemente cambiare spacciatore.
Come hai detto tu stesso, io deposito 100 e la banca presta 98, chi ha ricevuto i 98 ha la piena disponibilità, fino alla scadenza pattuita, pertanto non è affatto in rosso, ma ha titolo per pretendere dalla banca i suoi 98, altrimenti che prestito è?
Ora, se ci presentiamo entrambi a richiedere il dovuto, per la banca fa 100 + 98 = 198. Solo che la banca i 198 non li ha, è insolvente.
Non mi sembra difficile.
 
 
-8 # smokey 2011-11-28 22:49
tieni presente che il mercato non è formato da 2 persone(il mercato è un po più complicato di così),e difficilmente tutti andranno a chiedere i soldi contemporaneame nte e visto che i miliardi di pratiche prestiti hanno scadenze diverse, e in più c' è la riserva a garantire capitali liquidi per prelievi e quant'altro capirai da te che quello che a cui ti riferisci è un'estremizzazione tanto inutile quanto cervellotica.quindi secondo me prova a chiedere a lorenzo il numero del suo spacciatore chissa che non ti aiuti :-)
 
 
+4 # AlessioR 2011-11-28 23:01
smokey na caccola appicicheri al tuo post e a quello sopra sopra se non fosse che sporcherei il video :-)
 
 
-3 # smokey 2011-11-28 23:03
invece di fare il di più spiegami perche sbaglio!!!!!
 
 
+3 # AlessioR 2011-11-28 23:05
ma sai leggere?
io non sono di più io sono un povero pirla

l e g g e r e
 
 
-4 # smokey 2011-11-28 23:18
dicendo che fai il di più non volevo essere offensivo,e cmq non mi hai detto perchè sbaglio!!!
 
 
+4 # macioz 2011-11-28 23:27
Provo a spiegarla così.
La banca si impegna con i depositanti a pagare A VISTA, cioè in qualunque momento, mentre quando presta il denaro depositato lo fa con restituzione dilazionata nel tempo. I prestiti si chiedono appunto per essere restituiti con un certo ritardo, altrimenti perchè gli interessi?
Quindi la banca ha debiti A VISTA e crediti A TEMPO.
In queste condizioni accadono per forza 2 cose:
1) LA BANCA E' SEMPRE INSOLVENTE.
2) LA BANCA HA AUMENTATO I TITOLI MONETARI CIRCOLANTI = HA CREATO MONETA DAL NULLA.
E' abbastanza chiaro?
 
 
-9 # smokey 2011-11-28 23:35
lo dico anche a te:se la banca non prestasse i soldi dei correntisti sarebbe costretta a chiederli alle banche centrali per concedere prestiti(per permettere di comprare case,avviare nuove attività o rifinanziare quelle esistenti),gius to?e non c'è bisogno che ti dica che effetti avrebbe sull'inflazione.io contesto la tesi che le banche creino denaro dal nulla http://www.youtube.com/watch?v=haq3RPCoz5E
quello che voglio farti capire parte dal minuto 4 e lascia stare la tesi del signoraggio,uso questo video perchè mi sembra spieghi abbastanza bene il concetto
 
 
-7 # lorenzos 2011-11-29 10:35
Il mio spacciatore è persona affidabile, scrive anche articoli di economia. Forse sono gli effetti collaterali di quello che mi dà mia moglie.
Hai ragione sul punto, ma la banca, come è stato detto, è sempre "insolvente" se si presentano contemporaneame nte i creditori senza i debitori.
Come il barista che dà via 100 tessere per il caffè (quelle che ne paghi 10 e ne hai 11) non può soddisfare nello stesso momento tutte le richieste se tutti cento i creditori si presentano insieme: cosa c'è di strano? La cosa grave è che si parte da questo per cercare di dimostrare tesi insostenibili e neppure esplicitate palesemente (ad es. che la banca crea denaro dal nulla).
 
 
+1 # Pile25 2011-11-29 13:54
questa è la dimostrazione che hanno fatto bene il loro lavoro.... La gente si convince dell'apparenza!
è vero non è dal nulla che si crea moneta, ma dal debito... così suona meglio... e gli interessi nel sistema da dove saltano fuori se la moneta non crea valore ma debito???...
 
 
+1 # giaino 2011-11-28 20:53
va beh, allora andiamo avanti così
 
 
-11 # smokey 2011-11-28 22:23
mah sarò dummy, ma almeno io il concetto di PRESTITO ce l' ho ben presente(se chiedo dei soldi alla banca DEVO RESTITUIRLI!!!! non sono MIEI!!!!!),per non parlare del fatto che una volta che la banca presta i soldi non li ha più nella propria disponibilità quindi non può prestarli più volte contemporaneame nte OVVIAMENTE!!!se condo il vostro ragionamento le società di noleggio auto creano auto dal nulla?!?!?!
 
 
+2 # AlessioR 2011-11-28 22:37
clap clap clap

suonata la sveglia?
(non secondo noi) è quel che fanno coi tuoi soldi

ovvero i cazz. loro

la base dell'odierna economia espansionistica fiat money centenaria keinesiana
che diventerà il crack up boom

http://mises.org/daily/4016

http://www.usemlab.com/index.php?option=com_content&view=article&id=306:le-tappe-del-crack-up-boom&catid=21:scuola-austriaca-di-economia&Itemid=177

http://www.usemlab.com/index.php?option=com_content&view=article&id=306:le-tappe-del-crack-up-boom&catid=21:scuola-austriaca-di-economia&Itemid=177
 
 
+4 # giaino 2011-11-28 22:44
almeno lo sforzo di leggere l'articolo che commenti sarebbe d'obbligo, non credi?

cosa hai capito della riserva frazionaria?
 
 
-5 # smokey 2011-11-28 23:00
l' articolo l' ho letto ed anche più volte.cmq visto che l' hai capito meglio di me ILLUMINAMI!!!!
 
 
+1 # giaino 2011-11-28 23:08
secondo te cosa significa la frase:

la banca quegli stessi soldi li ha prestati non a uno solo, ma ad altri nove soggetti ciascuno dei quali, proprio come fate voi li tiene su un conto corrente ed esattamente come voi pensa di essere il legittimo proprietario e pensa di disporne liberalmente
 
 
-6 # smokey 2011-11-28 23:17
io contesto il fatto che secondo te la banca CREA DENARO DAL NULLA
http://www.youtube.com/watch?v=haq3RPCoz5E dai un occhiata dal minuto 4 e poi ne riparliamo.se la banca non prestasse i soldi dei correntisti sarebbe costretta a chiederli alle banche centrali per concedere prestiti(per permettere di comprare case,avviare nuove attività o rifinanziare quelle esistenti),gius to?questo secondo te che effetto avrebbe sull'inflazione,vist o che immetterebbe altro denaro sul mercato?
 
 
+4 # macioz 2011-11-28 23:35
Poche idee ma ben confuse.
Il problema non è che la banca presta il denaro dei correntisti, è che lo fa lasciando contemporaneame nte la disponibiltà ai correntisti.
Sarà possibile che tu presti i tuoi soldi e però li hai ancora disponibili? Cos'è magia???
Come puoi non vedere UNA TRUFFA COSI' LAMPANTE!!
 
 
-6 # smokey 2011-11-28 23:43
forse non mi sono spiegato, per me il fatto che le banche non abbiano la disponibilità immediata di ridare i soldi a tutti i suoi correntisti non lo scopro oggi e non mi terrorizza più di tanto visto che converrai con me che l eventualità che tutti contemporaneame nte vadano a ritirarli è a dir poco remota(non so quante volte precisamente si sia verificata ed è stata una conseguenza di eventi eccezionali a dir poco). e poi fammi capire quale sarebbe secondo te una soluzione valida al problema?
 
 
+5 # giaino 2011-11-28 23:45
la matematica non è (ancora) un'opinione

è sufficiente che il 10% dei depositi vengano ritirati affinché crolli il sistema
 
 
+1 # Borderline.Keroro 2011-11-29 07:33
ieri ho convinto un mio amico a
1) ritirare i risparmi
2) attrezzarsi per il lungo freddo "inverno" economico.
Prima non voleva darmi retta, adesso sta correndo.
E' semplicemente sintomatico, qui sta per scoppiare il panico.
 
 
+4 # macioz 2011-11-28 23:56
La soluzione è semplicissima:
i depositi a vista devono essere tali, cioè SEMPRE a disposizione di TUTTI i correntisti (non solo dei primi che arrivano).
i prestiti vengono accreditati sulla disponibilità del beneficiario e contemporaneame nte sottratti da quella del prestatore, un gioco a somma zero (esclusi interessi).
Semplice come bere un bicchier d'acqua, non ti pare?
Niente più boom and bust, niente più truffone, tutto un altro mondo...... ed era così semplice.
 
 
-5 # smokey 2011-11-29 00:22
forse non ho capito,ma se li presti come fanno ad essere sia disponibili per il prestatore sia per chi li riceve?non siamo sempre al punto di partenza?quello su cui divergiamo è che secondo me il fatto che le banche siano "insolventi" è il prezzo da pagare per dare la possibilità a chi non ha liquidi a sufficienza di comprare casa o avviare un' attività(attenz ione non ritengo le banche enti di beneficenza o similari sono aziende e in quanto tali perseguono la logica del profitto spesso in maniera poco limpida,ma non mi sembra questo il caso)spero almeno tu convenga con me che la creazione di denaro dal nulla sia un' abbaglio
 
 
+2 # Pile25 2011-11-29 14:03
io l'Azione Umano non l'ho ancora letto sono giusto alla pagina 30 quindi in piena introduzione, ma tu sostieni la teoria credito e non del risparmio per stimolare l'imprenditoriali tà umana e quindi la creazione di valore. Giusto?
Ma se così fosse ed il credito fosse fondato sul debito, si potrebbe ancora creare valore o si espanderebbe solo il debito posticipando il conto da pagare?! ora dopo tanti anni di spinta dei debiti per sopperire alle naturali fasi recessive ci stanno per presentare il conto e stranamente non piace a nessuno perchè come per i soldi in banca, anche i debiti sono di tutti e di nessuno. Si sa solo chi ne ha tratto vantaggi e chi no.
Ma andiamo avanti così che tanto va tutto bene! Purtroppo continuiamo ad elevarci al di sopra delle regole naturali, quali la matematica...
 
 
0 # mauro3 2011-11-29 00:30
Secondo me l'inghippo sta nella differenza tra DEPOSITO e PRESTITO.
La banca NON potrebbe prestare i soldi depositati, ma SOLO quelli prestati, cioè depositati con il vincolo di non ritirarli prima di una certa data.
Correggetemi se sbaglio.
 
 
-5 # smokey 2011-11-29 00:38
anche questa sarebbe un'alternativa.l'unica pecca è che la quantità di denaro disponibile per i prestiti sarebbe esigua rispetto alla domanda e ciò secondo me porterebbe a dei tassi di interesse sensibilmente più alti o costringerebbe le banche a rivolgersi alle banche centrali che sarebbero costrette a stampare altro denaro provocando un' impennata dell'inflazione.o almeno così la vedo io,sbaglio?
 
 
+3 # macioz 2011-11-29 00:41
Sbagli è dire poco, ma a quest'ora vado a nanna.
 
 
-1 # smokey 2011-11-29 00:48
vabbè...posso contare sul fatto che domani mi motiverai quali sono i motivi per cui sbaglio?e guarda che non è presunzione,vog lio solo capire le motivazioni di chi la pensa in maniera così diversa da me....può anche darsi che mi sbagli e abbia ragione tu.però mi devi spiegare il perchè?
 
 
+3 # AlessioR 2011-11-29 01:05
smokey non sei cattivo
e se continui a chiede vuol dire che vuoi capire..

ma te lo stan dicendo in tutte le salse,,,
notte
 
 
0 # Pile25 2011-11-29 14:11
Smokey, bisogna anche capire da che punto si parte, qui si sostiene che il costo del denaro debba seguire le logiche economiche e cioè il prezzo deve formarsi tramite una binomio domanda/offerta. Il prestito così facendo sarà un'altra attività economica, anzi ciò stimolerà il risparmio ed una più oculata gestione del proprio patrimonio, crando meno assimetrie d'investimento... Io no ci vedo tutti i problemi di cui parli. Beh per i politici ed i banchieri centrali sì, ma questo è un bene!
 
 
-1 # Pile25 2011-12-01 10:49
non che i voti contino, ma ieri questo commento aveva -1 oggi +1, sto dando i numeri o non ho capito qualcosa?! :lol:
 
 
+1 # giaino 2011-11-29 08:46
se posso, la tua visione è profondamente in contrasto con le teorie austriache.

ci sono dei concetti fondamentali:
- economia basata sul risparmio, non sul debito
- assenza di banche centrali
- tassi stabiliti dal mercato e non dall'autorità
- denaro in mano al mercato
- ....
- ...

che oggettivamente non si possono spiegare tra i commenti ad un post; si parla di economia, non di opinioni; si parla di matematica, non di supposizioni.

cavolo, tutti apprezziamo la volontà di capire che ha caratterizzato tutti noi quando ci siamo approcciati.

ma un mínimo di voglia di approfondire è necessaria: questo sito propone dei libri che io ho letto; sono di facilissimo approccio, tutti sono in grado di leggerli.
sono il primo passo per poi approfondire.
le tue teorie (???) derivano da un video mal fatto in youtube?

in amicizia, approfondisci un po' e poi usa questa area per i chiarimenti
 
 
0 # Zolotoi 2011-11-29 09:20
Riserva al 100% sui depositi a vista. Significa che i soldi che tu NON impresti sono sul tuo corrente perchè così vuoi. NON possono venire imprestati dalla banca. A me sembra chiarissimo. Se, invece, vuoi imprestarli, allora si parla di conto prestito. Ovviamente, la banca ti remunera un interesse e tu sei conscio che i tuoi soldi sono bloccati per tot tempo.

Sicuramente un effetto della riserva frazionaria sarebbe una forte limitazione dell' industria del debito.

Il capitalismo tende ad una (costante) deflazione dei prezzi. La produttività fa scendere i prezzi a beneficio di tutti. Quindi con la stessa quantità di moneta hai più potere di acquisto. Pensa se tutti i prodotti seguissero quanto avviene per l'industria dell'elettronica? Con il mondo dei computers, come avrai notatato, una deflazione costante è ok.
 
 
+1 # Zolotoi 2011-11-29 09:29
Dalle domande che poni credo la tua confusione sia data dal fatto che leghi a più moneta in circolazione, più benessere.
Ricordati che la moneta deve essere libera (probabilmente meglio se oro e argento) e quindi non vi è necessità di avere le banche centrali. Quindi le banche private della riserva frazionaria, non potrebbero certamente chiedere alle banche centrali prestiti di alcun tipo. Comunque, con una ricetta austriaca, a mio avviso, il mondo non sarebbe cresciuto così velocemente.

In tutta la confusione generata da BC e riserva frazionaria, probabilmente l'enorme qt di moneta ha generato benefici per qualche bravo imprenditore che ha creato qualcosa di veramente produttivo. Ma così non è per tutti. Lo (stupido) consumismo deriva proprio dall'immane qt di moneta che gira. Guarda solo a quanti splendidi oggetti vengono prodotti e quanto è il loro effettivo valore dopo qualche tempo.
Una crescita su basi sane probabilmente avrebbe comportato tempi diversi.
 
 
-4 # Zolotoi 2011-11-29 13:44
solo 2 meno? Dai, Mi aspettavo qualcosa di più!
 
 
+2 # Pile25 2011-11-29 14:17
Sì ed una crescita più organica, meno inquinante e soprattutto sostenibile. Mentre invece tutto questo "benessere" non sappiamo bene ancora dove porterà... Ci hanno devastato le menti, facendoci credere che progresso è un SUV a benzina da 3000 di cilintrata... Non piace l'esempio, allora dico che il 50% dei bambini nasce in Italia con allergie alimentari e dermatiti... Dal non morire di fame ad avere queste problematiche ci sono diversi livelli di progresso. Noi abbiamo puntato alla semplice apparenza, all'usa e getta, al non c'è domani. Per una razza come quella umana siamo sicuri che sia progresso?
 
 
0 # AlessioR 2011-11-29 15:01
scusa pile25 ,postato in contemporanea

Citazione:
Comunque, con una ricetta austriaca, a mio avviso, il mondo non sarebbe cresciuto così velocemente.
un marxista che approvava fiat money mi ha detto stessa cosa..

non è detto e non si può sapere...

certo è che con quello che ci aspetta da ripulire negli anni futuri...sarà tutto tempo perso..e chissà per quanto

ma tanto boom inflazionistici son già tempo perso in partenza...
 
 
-3 # Zolotoi 2011-11-29 15:44
Nessuno può saperlo con certezza, ovviamente. Ma nemmeno "con quello che ci aspetta da ripulire negli anni futuri...sarà tutto tempo perso..e chissà per quanto" mi pare una certezza.

Sulla crescita organica e sostenibile, boh, che sia il mercato a deciderlo. Ma non drogato dal cheap money.

Se il mercato dice che va bene un SUV da 10000cc, per me va benissimo. Non se però tale offerta è il prodotto non sostenibile del cheap money.
 
 
+3 # Pile25 2011-11-29 16:39
ma ora non c'è mercato! Cazzarola, ma tu da che parte stai?! Senza polemizzare o scontrarci che virtualmente è veramente patetico, qui si spinge (non io, sto ancora capendo, ma sono concorde) per: moneta legata ad un valore reale, teoria monetaria legata alla teoria economica, libero mercato contro mercato formato dall'incentivazione statale, parificazione delle regole bancarie all'imprenditoria privata... dimentico qualcosa? Tu stai portando avanti visioni opposte. Il libero mercato non c'è da un pezzo e gli incentivi spostano gli equilibri oltre il bisogno reale, sovradimensiona ndo le produzioni, che rimangono spiazzate al termine dell'incentivo stesso. Ma gli incentivi succhiano ricchezza ai cittadini tramite tassazione più o meno diretta, diminuendo il risparmio e quindi la spesa futura... ma si tanto bisogna vivere tutto e subito giusto? lasciando il conto a qualcun altro. Progresso per me sarebbe stato, dopo 100 anni di industrializzaz ione non bambini che muoiono di fame...
 
 
+3 # Pile25 2011-11-29 16:51
Ora invece di osservare i bisogni del mercato si controllano i settori incentivati... è vero o no?!
Questo è la formazione del mercato dai bisogni agregati delle persone che compongono il mercato o semplicemente dei burocrati che hanno una "brillante" idea in testa e la vogliono realizzare no matter what?! peccato che la brillante idea è l'arricchimento smodato per pochi e la mediocrità per molti. Per gli inetti, sia nel libero mercato che in questo staranno sempre uguali, beh forse in questo sistema contando cmq un voto contanpo uguale a chi si da da fare... altro bel vantaggio di questo sistema!
 
 
-4 # Zolotoi 2011-11-29 17:24
@Pile25
Francamente non ho capito nulla di ciò che hai scritto e mi pare che tu abbia fatto lo stesso con me.

Ma stavi rispondendo a me? Scusa, ma non seguo più il post...
 
 
+1 # Pile25 2011-11-29 17:46
Beh sì, rispondevo alla tua visione sulla crescita sostenibile... Probabile sia io poco ordinato, molte volte scrivo mentre faccio altro e tra ortografia e sintassi...
Anyway, il concetto è che parlare di mercato che decide in modo autonomo dove allocare le risorse è quantomeno umoristico oggi giorno. Quindi anche i beni che ne nascono sono tirati o spinti più da lobby di produttori che dai bisogni reali degli utilizzatori. Se poi l'utilizzatore non ne ha bisogno... nuova legge/regolamento e tutti son contenti... o quasi.
 
 
-3 # Zolotoi 2011-11-29 18:33
Allora, te lo ripeto:

"Sulla crescita organica e sostenibile, boh, che sia il mercato a deciderlo. Ma non drogato dal cheap money."

Per cheap money, intendevo fiat money. Che non significa i soldi degli agnelli (che non sono della famiglia dei bovidi), ma moneta slegata da un valore reale.

Vediamo se così ti suona meglio. Te lo ripeto ancora, quindi:

A mio avviso, il mercato libero potrà dirsi tale solo quando il bene più importante di tutti, la moneta, lo sarà. TRADOTTO: conio privato, niente banche centrali, 100% obbligo riserva sui depositi a vista (E SOLO SU QUELLI) e pieno rispetto dei diritti di proprietà.

Non ho francamente capito null'altro di quanto hai scritto in risposta al mio precedente intervento. Quindi non saprei cos'altro risponderti.

Saluti
 
 
+3 # Pile25 2011-11-30 10:41
non capisco perchè ti scaldi tanto...
"Se il mercato dice che va bene un SUV da 10000cc, per me va benissimo. Non se però tale offerta è il prodotto non sostenibile del cheap money."

Dici una cosa ed il suo contrarioi e se si risponde ti offendi... scusami se non scrivo chiaro e limpido come vorresti, ma credo nessuno dei due perderà il sonno per questo...
 
 
0 # giaino 2011-11-30 13:45
c'è grande nervosismo nell'aria
 
 
0 # Pile25 2011-11-30 14:27
Visto il momento è capibile... ;-)

Meglio così che l'apatia! Secondo me totto serve per agitare il brodo, sta poi al singolo tenere ciò che gli serve e lasciare la zavorra.
Basta mantenersi su toni civili, aver voglia di confrontarsi e non barricarsi dietro la scena muta. Se volessimo sentire una sola campana guarderemmo la TV... ;-)
 
 
-4 # Zolotoi 2011-11-30 16:02
Evidentemente continui a non capire. Ho infatti scritto , te lo rileggo visto che mi hai quotato, "Non se però tale offerta è il prodotto non sostenibile del cheap money".

Quindi non ti sembra stiamo dicendo la stessa cosa, visto il mercato di oggi è proprio rovinato dal cheap money??

Comunque dormirò bene lo stesso e, come ti ripeto, del SUV non me ne frega niente. A me piacciono le Ferrari. Ciao
 
 
0 # Pile25 2011-12-01 10:53
sì qui non ci capiamo... sembra che per te ci siano ancora dubbi sulla libertà di mercato, anzi sembra tu creda ci sia un mercato libero... Sembra che tu creda che il nostro benessere sia fondato sul benessere e non sul debito.
Ma è solo la mia percezione e quindi potrebbe essere errata... ma ricorda che non è gentile dire a qualcuno "non hai capito" perchè il più delle volte la responsabilità risiede nella spiegazione... ;-)
 
 
+2 # Pile25 2011-12-01 10:53
Ma se si continua arriva ad una colonna??? ahahahaha
 
 
+5 # Borderline.Keroro 2011-11-29 09:00
Sono contento che tu non sia terrorizzato dall'idea che la banca si trovi a avere in cassa, per dire, il 10% di quello che ha messo in circolazione.
Ovvio, la riserva frazionaria conta esattamente sul fatto che pochissimi vadano a ritirare i soldi.
Ma guarda che non serve vadano tutti a ritirare il contante, come giustamente osservato da giaino, un 10% è più che sufficiente.
Le banche ultimamente fanno fatica ad attrarre il risparmio, sarà perché non c'è 'na lira in giro, per cui è casualmente arrivata una bella novità: non puoi ritirare più di 2500 € alla volta dal conto, altrimenti partono i controlli dell'AdE.
Per il tuo bene, come sempre.
 
 
-2 # smokey 2011-11-29 13:43
io non sono terrorizzato perché statisticamente è impossibile che venga prelevato in un giorno più del 2% dei depositi dai correntisti.E' una questione di grandi numeri. Ovviamente con pochi correntisti il gioco del 2% non potrebbe stare in piedi.è una convinzione sbagliata mia?
 
 
+1 # Johnny Cloaca 2011-11-30 11:08
Citazione smokey:
io non sono terrorizzato perché statisticamente è impossibile che venga prelevato in un giorno più del 2% dei depositi dai correntisti.


Ecco bravo, fumati un bel sigaro nel frattempo; mentre la banca espande allegramente la base monetaria facendo prestiti e spargendo per l'etere mutui come letame al sole. Poi si scopre che ha finanziato anche i cani per strada, i quali non possono ridargli un dollaro, ed imprese con progetti del mondo delle favole che prima o poi vanno vanno a gambe all'aria.

Ti ricorda vagamente qualcosa?

Poi se la banca non ha santi in paradiso chiude i battenti ed i correntisti se lo prendono in culo. Ma se interviene il FDIC siamo tutti contenti, ma chi cazzo è che li sgancia i soldi, porcozzio?

Davvero è così in voga martellarsi i coglioni con i cicli di boom-bust dove i soliti fessi ci rimettono sempre penne e piume?
 
 
+1 # Pile25 2011-11-30 15:56
poi sull'impossibilità del verificarsi di una situazione... ricorda che la realtà è sempre più fantasiosa della fantasia stessa... credo fosse di Wilde...
 
 
0 # ovidio 2011-11-28 23:39
Hai mai sentito parlare di "bank run" ? Prova a cercare su internet. La gente si mette in coda fuori dagli sportelli semplicemente perchè sa che i soldi non basteranno per tutti.
Altrimenti, se la somma dei saldi dei conti correnti fosse uguale al totale dei soldi "disponibili", non ci sarebbe nessun motivo per fare la corsa allo sportello.
Poi, quando la situazione precipita, chiudono i conti e il gioco è finito.
E' già successo molte volte....
 
 
+1 # kemess 2011-11-29 21:58
krugman a inizio mese ha parlato di bank run, tanto basta per ritenere probabile che non avverrà, data anche la stampante monetaria a loro disposizione; in ogni caso, anche durante il bank run della grande depressione chi aveva in portafoglio le homestake mining non se le vide né cancellare, ne espropriare, anzi vide crescere il controvalore in moneta a corso forzoso
 
 
+1 # kemess 2011-11-29 22:02
stanno semplicemente creando l'alibi per la reflazione, non è loro inreresse uno shortage di moneta, e far si che l'euro si comporti come l'oro
 
 
0 # sedefeud 2011-11-29 22:15
non sarebbe un bank run nel quale si ritirano monete convertibili in oro, il sistema delle POS e carte di credito funge da buffer di compensazione, anche in presenza di una crisi di "contante" il sistema dei pagamenti non verrebbe interrotto; la corsa al contante spingerebbe le banche centrali a creare nuova moneta dla nulla, che inflazionerebbe il circolante; in tal caso, e non si possiede oro, o non si converte subito quel contante in oro, è meglio tenerlo su azioni minerarie e petrolifere, a mio modesto parere escludendo comunque i titoli di debito
 
 
0 # Folletto 2011-11-29 01:00
Che tristezza...
 
 
-1 # infettato 2011-11-29 10:00
Citazione:
forse non mi sono spiegato, per me il fatto che le banche non abbiano la disponibilità immediata di ridare i soldi a tutti i suoi correntisti non lo scopro oggi e non mi terrorizza più di tanto visto che converrai con me che l eventualità che tutti contemporaneame nte vadano a ritirarli è a dir poco remota...
Citazione:
quello su cui divergiamo è che secondo me il fatto che le banche siano "insolventi" è il prezzo da pagare per dare la possibilità a chi non ha liquidi a sufficienza di comprare casa o avviare un' attività......spero almeno tu convenga con me che la creazione di denaro dal nulla sia un' abbaglio
Se hai letto l'articolo (sopra citavo la facilità di comprendere questo scritto) più volte e ancora non hai capito, senza offesa sei un caso patologico.....se le contesti non significa che la vedi diversamente è impossibile, alcune sfumature del sistema si possono discutere, l'evidenza matematica no.
 
 
+2 # Borderline.Keroro 2011-11-29 10:23
@infettato
la matematica non è un'opinione. Ma solo se la sai, e se non la sai, salla:
1+1=3 (per 1 sufficientement e grande) :lol:

Scherzi a parte, se restiamo con i piedi per terra e ragioniamo un secondo, appare subito palese che il sistema monetario e quello bancario sono strutturati a vantaggio di chi ne tiene le redini.
E' peraltro vero che spiegare una cosa a chi parte prevenuto è particolarmente difficile.
In tal caso consiglio vivamente al prevenuto la lettura di Vanity Fair con intervista al provolone, tanto per leggere due minchiate, e buonanotte al secchio. Che è meno faticoso.
Come per quel tizio che aveva messo le palle sui binari del tram per il gusto di sentirne lo schiocco: tutti i gusti sono gusti.
Basta che non pretenda di sentir scoppiare le mie.
 
 
+1 # AlessioR 2011-11-29 12:45
@lorenzos

vediamo se aiutano ma dubito...(purtroppo questi sono i Nostri prof. )
ma più di spiegarli...
ma non vi chiedete perchè la fuori qeste leggi vengano applicate a vostro discapito ma nessuno ve le spieghi?
il "confusionismo economico" che viene applicato appositamente sui proles è una scienza!

cortesemente ,vai al post Jan 21 2008 12:34 PM :
http://mises.org/Community/forums/t/1178.aspx
No, you're confusing...

http://wiki.mises.org/wiki/Criticism_of_fractional_reserve_banking

-----------------------------------------------------------
@smokey (un nome un perchè)

l'inflazionismo secondo te da che nasce?
http://www.usemlab.com/index.php?option=com_content&view=article&id=22:disordine-monetario&catid=14:macroeconomia&Itemid=175

STOP
 
 
+1 # Pile25 2011-11-29 14:20
per non parlare di quando le fanno passare queste leggi... tipicamente intorno a ferragosto e fine anno... ma si mica si dovrà fare attenzione a stupidaggini simili, tanto ci sono i politici che ci vogliono tanto bene...
 
 
-1 # Borderline.Keroro 2011-11-29 16:22
Il refrain dei nostri cari politici è lo stesso di un mio amico.
A tutte quelle che si trombava era solito dire: "Ti voglio bene" (Rocco Siffredi in confronto era vergine).
Un giorno mi telefona che aveva fatto un incidente. Recatomi sul posto, ho potuto constatare che la sua 33 era diventata una 11+7, ma lui nemmeno un graffio.
Mi fa "Grazie per essere venuto. Ti voglio bene"
Per non sbagliare l'ho lasciato a piedi. Non scherzo.
 
 
+2 # Pile25 2011-11-29 16:41
:lol: :lol: :lol:
 
 
+4 # saldisaldi 2011-11-29 15:57
Per chiudere il discorso sul gold standard e la crescita legata al credito, non dimentichiamo che nell'800 si era in regime di gold standard, anche se statale, e si è avuto uno dei periodi di maggior crescita del'economia (penso soprattutto agli USA).
Quindi gold standard e crescita economica vanno benissimo insieme con l'unica differenza che si tratta di una crescita sana, senza uso di anabolizzanti.
 
 
+1 # Pile25 2011-11-29 16:46
che passaggio che mi fai... da PT vi dico che gli anabolizzanti sono proprio come la moneta falsa, progressi veloci e rapidi, la fatica si fa lo stesso, anche se meno paragonata ai risultati. Più il ciclo è lungo e più sarà lunga la fase di riassestamento, più sarà stato intenso l'uso e più saranno elevati i danni e la possibilità di non recupero. Spesso gli anabolizzanti portano ad una forma fisica peggiore di quella iniziale. Dovuta all'incapacita dell'organismo di riadattarsi all'assenza di steroidi esogeni in quanto quelli endogeni sono assopiti (qui un bell'asse imprenditoriali tà vs incentivazione) .
 
 
+1 # ginek 2011-11-29 19:16
Due cose.
Primo: io ho capito che per riserva frazionaria si intende che la banca può prestare un multiplo di quanti € ha depositato alla banca centrale. Per semplificare: la banca x deposita alla BCE 1€ e conseguentement e è autorizzata a prestare, per esempio, 9€. Sbaglio? E se non sbaglio quant'è attualmente questo multiplo?
Secondo. Oggi ho sentito una società che vende oro e mi dicono che nelle ultime due settimana hanno registrato un anomalo e sostenuto incremento di acquisti da parte di privati...
 
 
0 # AlessioR 2011-11-29 19:58
la finiamo?

e due , è scritto e l'han scritto in italiano anche sopra nel tentativo che smokey e ancor prima lorensos capiscano

cortesemente ,vai al post Jan 21 2008 12:34 PM :
mises.org/.../1178.aspx
No, you're confusing...

------
vende oro e allora? può essere vero falso.può essere una cavolata per fartela fare sotto e sollecitare acquisto..ecc..
 
 
0 # ginek 2011-11-29 23:09
Ok, ho letto. Grazie. Avevo confuso ciò che possono fare le banche commerciali con ciò che può fare la banca centrale: "In effect, if a central bank has $1000, with a reserve ratio of 10:1, the central bank can create and lend out $10,000. This 10,000 isthen re-deposited in a commercial bank which lends out $9,000, then $8,100, etc. In the end money initially owned by the central bank is multiplied by 100 times, giving us $100,000. That is if the cycle isn't interrupted (by hoarding). Of course, if the reserve ratio is larger, and in some countries such as the UK and Canada it is no longer present at all, then a lot more money can be created"
La domanda resta, riferita però alla bce: qual'è la sua attuale reserve ratio?
Quanto alla notizia oro dubito che mentisse. Volevo solo dare un segnale che forse qualcuno in più comincia a muoversi verso l'oro.
 
 
+1 # giaino 2011-11-29 23:50
è incredibile, sono TUTTI monetaristi keynesiani (e grazie per evitare di scrivere cose del tipo "ma come si fa a guardare ballarò")
 
 
+1 # giaino 2011-11-29 23:52
http://www.zerohedge.com/news/standard-and-poors-downgrades-37-global-banks-among-which-bank-america-citi-wells-fargo-morgan-
 
 
-6 # franca 2011-11-29 23:57
http://www.youtube.com/watch?v=jWRfee22tBE
loretta napoleoni...
 
 
+2 # AlessioR 2011-11-30 00:54
no,no qua la gente la tiene spenta la tv apposta per non sentire queste cose: :-)

(nell'augurio che si possa conoscere nei migliori particolari la scuola economica austriaca..)

il libro blu forse è il più adatto a comprendere le nostre posizioni

http://www.youtube.com/watch?v=wCUY0wYulho&feature=related
2:44
è uno stato che può essere definito non più come uno stato nazione , ceh fa gli interessi della nazione che ci protegge ed in cambio noi rinunciamo ad alcune libertà (statismo)

http://www.youtube.com/watch?v=ApNoLTr856E
0:30 no austerity. rifiutata
1:04 fare qe stampare moneta per far ripartire l'economia e poi rivediamo politiche debito..,va fatto

http://www.youtube.com/watch?v=g7M3rss-Wng&feature=related
patrimoniale...
guerre valutarie (ci son sempre state , it's a race to debase..)
bisogno di tranquillità..aiutare la piccola media impresa con questa manovra (interventismo)
 
 
+2 # AlessioR 2011-11-30 01:01
senza offesa e senza fare battute maschiliste (si sa mai che la si intenda così ,-se c'e da pulire o cucinare lo faccio volentieri) questa ha preso l'infinito (di moda al momento) ed ha buttato tutto in un minipimer, condite di neutralità ammalappena "liberista"

http://www.usemlab.com/index.php?option=com_content&view=article&id=702:liberisti-de-noi-artri&catid=21:scuola-austriaca-di-economia&Itemid=177
 
 
0 # infettato 2011-11-30 10:33
Citazione:
no,no qua la gente la tiene spenta la tv apposta per non sentire queste cose

Con le baggianate dette quotidianamente in tv non puoi fare nulla, non puoi contestarle direttamente. La crisi è diventata l'argomento del giorno, dei vari economisti che dispensano ricette anticrisi, NESSUNO ha mai provato a indicare la giusta ricetta.
Tagliare lo stato (leggi tagliare la spesa), guardacaso i paesi più statalisti vedi Grecia sono i paesi che soffrono di più, il voto di scambio ha generato negli anni migliaia di posti statali inutili e dannosi per la colletività, per non parlare poi della causa economica principale.
 
 
+2 # AlessioR 2011-11-30 10:35
si ma questa è usemlab :-)
 
 
0 # infettato 2011-11-30 10:36
Mi sono sbagliato ho scritto "i paesi che soffrono" in realtà era giusto scrivere i paesi che sono falliti per primi.
 
 
+2 # davide71 2011-11-30 14:31
Ciao a tutti:
ho letto dei commenti nei quali si considera il meccanismo di riserva frazionaria un'attività legittima del banchiere in quanto imprenditore, e una sua limitazione, di conseguenza, un attentato alla libertà di iniziativa individuale. Sul punto occorrono delle precisazioni, ma il principio è che, perché un libero mercato funzioni, debbano essere rispettati i diritti di proprietà e gli impegni assunti contrattualment e.
Se io deposito una certa cifra non sto prestando i soldi alla banca, non sto perciò partecipando al SUO rischio di impresa; quando presto i soldi corro sempre un rischio, quando li deposito no! (A parte i rischi di sottrazione del denaro e garanzie connesse).

e per favore leggete "Prevedibile e Inevitabile"...
 
 
0 # Pile25 2011-11-30 15:59
Sembra che da quando è arrivato Monti, le banche siano un pò meno cattive... PREOCCUPANTEEEE EEE!!!!
 
 
0 # Paname 2011-11-30 15:59
cosa ne dici Francesco siamo alla frutta visto che ora le banche centrali hanno tirato fuori le testate nucleari da lanciare tutte assieme
 
 
+1 # Folletto 2011-11-30 23:59
Che ne dite alziamo il fee per poter commentare anche "al di fuori" del forum?
 
 
0 # giacommp3 2011-12-01 13:04
Come si fà ad entrare nel forum interno??
Esiste una sorta di abbonamento??
Quando comprai i primi due libri pubblicati ricordo c'era tipo una specie di tessera.... o sbaglio???
 
 
0 # LightQuantum 2011-12-01 00:04
Noto un aumento esponenziale nel numero dei commenti ai tuoi articoli Fra... Che questa crescita sia sostenibile?
:lol:
 
 
0 # Fabio Baia 2011-12-01 01:26
:-)
Anch'io notavo la cosa...e considerando anche i giorni di "esposizione" dell'articolo, direi che siamo ad un massimo (sempre relativo)...anche se i commenti sono decisamente deragliati dal pezzo...interessante però, sotto diversi e vari aspetti! (AlessioR ardente di passione si batte come un leone...onore al merito!...per quel che può valere)
Che bello!...ovunque si volge lo sguardo...si vede nervosismo bullish.
Guardiamolo sorridendo!
:lol:
 
 
+1 # AlessioR 2011-12-01 01:34
(complimenti agli austriaci new entry macio ecc..)

:lol:
un po son caliente un po non capisco il non austriachismo in terra nostra..

dai suggerimenti tienili vicino i lingottini niente..dai dritta conto metalli passi per deficente.. amen...

troppi bei ricrdi in questo sito.. e il 90% del cuore è diretto ad usemlab nato 2002..ciapa l'articolo come il vangelo ed aspetta il prox...

"appreciate the silence" (a volte non so se la tecnologia è un bene...) :lol:

sarà tutto un'abbaglio... ma di puro 9999 (e qua bisogna ancora trovare un sistema per ringraziare fra..anche per sopportarmi..non dimentichiamo il cardinale)

ciao macco1
 
 
0 # ginek 2011-12-01 11:09
Domanda: Draghi (e non solo lui), da quel che ho capito, spinge affinché la BCE amplifichi i propri poteri relativi alla creazione di moneta e all'acquisto del debito degli stati. Questo, in ottica Keynesiana, aiuterebbe a risolvere il problema dell'attuale crisi. Sappiamo che una cosa del genere, invece, non farebbe altro che dare un'apparente miglioramento temporaneo rinviando l'inevitabile catastrofe per un po' di tempo. Ora, se il mio ragionamento è corretto, mi domando se la BCE acquisisse davvero poteri come la FED, per quanto potrebbe ritardare l'inevitabile... in fondo la FED ha rimandato e ingigantito il problema per tanto tanto tempo.
@Fabio: intendi 999.9 bullish?
 
 
+3 # Pile25 2011-12-01 13:04
Per l'america il sogno finirà quando non avranno più nazioni a cui sottrargli ricchezza... Per l'Europa, viste le accellerazioni, molto prima, ma anche da questo sito è dal 2002 che si grida... non è per nulla una critica, ma una costatazione di quanto sia impossibile prevedere con esattezza il futuro.
 
 
+10 # Francesco 2011-12-01 13:23
ero rimasto al commento 153... e ce ne sono 100 in più... in effetti senza un moderatore non sembra sostenibile!

io non posso leggere tutto... noto infelicemente anche tanti attacchi personali e risposte poco educate... vi invito a trattenervi...

e state attenti anche ai TROLL che alimentano discussioni inutili e sterili. LA RISERVA FRAZIONARIA non è complottismo! VIENE SPIEGATA ANCHE DAI LIBRI MAINSTREAM!

il sistema bancario funziona proprio sulla LEGGE dei GRANDI NUMERI... il banchiere aveva capito che poteva fare soldi a palate sulla legge dei GRANDI NUMERI... il problema è che le distorsioni sulla struttura produttiva introdotte dalla operatività bancaria così impostata sulla LEGGE DEI GRANDI NUMERI inevitabilmente tornano indietro a far saltare tutti i conteggi basati sulla LEGGE DEI GRANDI NUMERI e mandando il sistema bancario gambe all'aria...

LA banca centrale cerca di evitare tutto ciò con una gestione dall'alto ma così facendo peggiora continuamente la situazione, posticipando la resa dei conti e ingigantendo il problema. Siamo vicini al giorno in cui non potranno più fare niente e non rimarrà loro che alzare bandiera bianca insieme a un sistema fallito dalla testa ai piedi.

CHIUDO LA DISCUSSIONE per eccesso di commenti, e rimando al prossimo articolo che vedrò di dedicare a questo CREDIT CRUCH di cui oramai sparla pure beppe grillo.
 

SCOPRI I NOSTRI LIBRI !

A SCUOLA DI ECONOMIA

CONTANTE LIBERO

ContanteLibero.it
2002-2017 Usemlab Economia e Mercati - Credits: Wirinform.com

Le opinioni espresse non costituiscono sollecitazione all'acquisto o vendita di strumenti finanziari
e possono variare senza preavviso.
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica poiche' non viene aggiornato con periodicita' regolare.
Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001.
Escort

Informativa sull'utilizzo dei cookie : Questo sito Web utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione. Continuando a navigare nel sito, l'utente acconsente al loro utilizzo. Per info o per negare il consenso all'installazione di tutti o di alcuni cookie leggi l'Informativa Estesa. Continuando a navigare nel sito, l'utente acconsente al loro utilizzo.Ok