SOSTIENI IL SITO

Usemlab



Studio sull'Oro Stampa
Scritto da Francesco Carbone   
Mercoledì 06 Giugno 2012 11:43
Condividi


mazziero

"Il 2011 passerà alla storia come l’anno della grande corsa all’oro, che proseguendo un trend partito agli inizi del decennio scorso dalla quota di 275 dollari l’oncia, l’ha portato ad aprire l’anno a 1.400 dollari per spingersi a un nuovo massimo storico oltre i 1.900 dollari agli inizi di settembre. Le quotazioni poi si sono prese una pausa, consolidando intorno alla zona di 1.600 dollari e tornando a dare vigore alle voci che parlavano di bolla già vicino agli 850 dollari l’oncia di fine 2007 (precedente massimo storico segnato il 21 gennaio del 1980). Nell’ultimo mese del 2011 le quotazioni sono state spinte ancora più in basso, terminando l’anno a 1.535. Ben diversa l’intonazione sin dalle prime battute del 2012, che ha visto un poderoso recupero sino a lambire la soglia dei 1.800 dollari l’oncia a fine febbraio, a cui è seguito un ritorno in area 1.640 dollari intorno a metà marzo, periodo di preparazione di questo studio". 
 
"L’opinione di chi scrive è che non ci si trovi di fronte a una bolla, ma che l’oro stia tornando a rivestire il ruolo di riserva di valore che ha sempre ricoperto nel corso della storia della nostra umanità. La crescita dei prezzi non costituisce nient’altro che l’effetto della profonda crisi del sistema monetario e finanziario, in cui la limitata liquidità del sistema bancario porta ripercussioni sul debito sovrano; a loro volta, i governi cercano di reagire creando ulteriore debito e minando le possibilità di una sana crescita economica". 
 
"Lo studio eviterà di riprendere temi già noti e che sono stati abbondantemente riportati nelle cronache dall’inizio della fase acuta della crisi (a nostro avviso avviatasi ben prima del fallimento Lehman Brothers di tre anni fa), ma punterà l’attenzione sugli aspetti di domanda e offerta del metallo giallo e sugli strumenti di investimento che permettono di diversificare il portafoglio con un’esposizione all’oro. Verranno esaminati quindi le varie tipologie di Etf/Etc disponibili alla Borsa di Milano, analizzando in dettaglio anche i loro costi e la loro liquidità". 
 
"Particolare attenzione verrà posta anche alle aziende quotate del comparto minerario, che presentano una significativa quota di produzione di oro, ma anche esplorazione e sviluppo di nuovi giacimenti; l’analisi verrà svolta in modo molto approfondito al fine di evidenziare le forti diversità fra le varie aziende e, di conseguenza, le differenti prospettive di sviluppo. Infine, una specifica sezione verrà riservata all’investimento in oro fisico, lingotti e monete, alle loro caratteristiche e alla loro diffusione fornendo quindi un quindi un orientamento a questi preziosi strumenti di investimento. La speranza degli autori è che questo studio possa diventare un’utile guida per tutti coloro che desiderano diversificare i propri investimenti". 
 
-------------------------------------------
 
Quelle che avete appena letto non sono parole mie, anche se potrebbero sembrarlo. Sono invece tratte dall'introduzione di un quaderno di ricerca intitolato "Oro e strumenti di investimento". Il report è stato realizzato da Maurizio Mazziero, professionista che stimo molto e che ho avuto modo di incontrare anche recentemente sia a Rimini che a Lugano, insieme ad Andrew Lawford.

Occupandomi di tante altre cose, non ho mai avuto il tempo di potermi dedicare a uno studio del genere di cui effettivamente in Italia si sentiva necessità. Senza dubbio costituisce una importante guida pratica in grado di dare risposta a molti quesiti ricorrenti. E' quindi con piacere che raccomando questo lavoro compiuto da persone che ritengo prima di tutto oneste e affidabili.
 
Ecco le caratteristiche del Quaderno di Ricerca:


 
Titolo: L’oro e gli strumenti di investimento
Studio a supporto delle scelte di investimento
 
Estratto: Lo studio costituisce un’utile guida per tutti coloro che desiderano diversificare i propri investimenti con l’oro. La ricerca esamina Etf/Etc, azioni di società minerarie, lingotti e monete, fornendo suggerimenti pratici a supporto delle proprie scelte di investimento.
Pagine: 112
Analisti: Andrew Lawford e Maurizio Mazziero
Edizione: Mazziero Research
Supporto: Pdf inviato mediante mail
Nota: Lo studio è frutto di una ricerca indipendente, gli emittenti di strumenti di investimento e le aziende menzionate nell’analisi non corrispondono, in nessun modo e a nessun titolo, finanziamenti o bonus agli autori e alla Mazziero Research.


 
Grazie alla collaborazione con la Mazziero Research, ai lettori USEMLAB viene riconosciuto uno sconto di dieci euro con un prezzo di vendita finale pari a 89 euro (21% di Iva Inclusa).

 
Nell’acquisto del quaderno sono compresi:

1. tre aggiornamenti trimestrali dello studio
2. un colloquio telefonico di 30 minuti con uno degli analisti Mazziero Research
 
 
Per fruire dello sconto riconosciuto ai lettori del nostro sito, potete accedere alla pagina del sito Mazziero Research nella quale potrete consultare una breve introduzione del Quaderno di Ricerca e procedere all’acquisto scegliendo il tipo di pagamento: bonifico o PayPal.
 
Durante la procedura di registrazione e acquisto vi verrà richiesto di inserire il COUPON; indicando nello spazio apposito le lettere "LAB" il prezzo dello studio verrà scontato di dieci euro. 

Nel caso di pagamento con Paypal, al termine della procedura di pagamento si verrà diretti nella sezione Download del sito Mazziero Research dove sarà possibile scaricare immediatamente lo studio. Nel caso di pagamento con bonifico, al ricevimento del pagamento vi verrà inviata una mail di avviso, recandosi nella sezione Download del sito Mazziero Research sarà possibile scaricare lo studio. Nel giro di qualche giorno riceverete via mail la fattura dell’acquisto.
 
Ricordo infine altri interessanti lavori della Mazziero Research che potrete consultare gratuitamente in rete.
 
Raccolta degli Osservatori trimestrali sui dati economici italiani
 
“Italia 2011: un anno di sofferenza” http://www.scribd.com/doc/82031874
“Italia 3 trim 2011: Pil, debito & Co.” http://www.scribd.com/doc/75681459 
“Italia: l’economia al giro di boa del 2011” http://www.scribd.com/doc/62408823 
“Italia 1q 2011: Pil, debito & Co.” http://www.scribd.com/doc/55605574 
“2010: un altro anno a debito per l’Italia” (http://www.scribd.com/doc/52635216
 
Quaderni di ricerca
 
 “Curve forward nei future” http://www.scribd.com/doc/46554948 
 “Trattato sulla volatilità” http://www.scribd.com/doc/23279012
 
(6 voti, media: 5.00 di 5)

Commenti 

 
0 # GiorgioVenzo 2012-06-06 14:44
Scorrendo l'indice, sembra l'indispensabile epilogo del libro di Maloney, col pregio ulteriore di dedicare la maggior parte delle pagine (ben 70 su 110) all'analisi di soluzioni pratiche d'investimento.

Personalmente mi attira il settore delle società minerarie: da lungo tempo hanno registrato in borsa perdite consistenti, al punto da farmi chiedere se non siano in prossimità di un minimo tale da renderle un ottimo investimento a medio termine.
 
 
0 # AlessioR 2012-06-06 21:12
son più volatili dei mercati..
se i mercati puntano in basso..
queste ancor di più..sempre un'occhio a tnx e dxy cmq..
o sei flash (in/out) o fari accesi anche di giorno..

finalmente qualche santo che associa grafico qex/yield

http://www.zerohedge.com/news/morgan-stanley-sees-qe3-rally-lasting-hours-not-weeks

forza benny adesso stai buono e fermo , poi quando te la senti..segui il capo stampa e regala soldi a poco prezzo

http://mises.org/daily/1859
Greenspan's Mysterious Conundrum
 
 
+2 # Maciknight 2012-06-06 15:24
Per quanto noi si scriva in proposito argomentando esaustivamente, "loro" non apprezzano l'oro, anzi lo temono, ed apprezzano solo "loro" stessi, pur possedendo loro stessi l'oro, continueranno a ritenere che solo loro potranno determinare il valore dell'oro ...
 
 
+1 # ciromas 2012-06-06 16:34
Maciknight sono d'accordo con te
e aggiungo ma loro quanto ne hanno realmente???
 
 
0 # Maciknight 2012-06-06 17:10
Solo la Vaticano SpA pare ne possieda un terzo, di tutto l'oro esistente al mondo e censito in qualche maniera ... avere altri dati attendibili è alquanto difficile
 
 
0 # Stephen 2012-06-07 11:01
Ulteriore dimostrazione di quanto in VAticano conoscano la realtà delle cose terrene, oltre a quelle ultraterrene... avevano anche capito che a mettersi nelle mani degli usurai si finisce male, poi è arrivata la breccia di PortaPia e le pecorelle hanno scelto di farsi governare dal lupo stesso... contente loro... fortuna che c'è la CAritas... tra poco molti rivalutarenno il ruolo della Chiesa nella società, per molti motivi.
 
 
0 # kemess 2012-06-06 21:44
http://oro-oggi.bullionvault.it/manipolazione-prezzo-oro

Di Doug Casey
 
 
0 # macioz 2012-06-08 20:33
"Le argomentazioni relative all’argento non hanno proprio alcun senso, perché il mercato è così ridotto che nessuno ci bada se non i fanatici dell’argento, che lo considerano alla stregua di un’icona religiosa"

Quindi quelle di Ted Butler e Dave Morgan sarebbero tutte fregnacce?
 
 
0 # Francesco 2012-06-06 22:30
c'è un errore in una moltiplicazione :)

Il valore dell’oro oggi equivale a circa $1000 miliardi ($1650 * 6 miliardi di once) ovvero quasi 100 volte tanto.

casomai 10mila B, cioè 10 T.

anni fa lessi un articolo in cui si parlava di manipolazione, forse era di fekete, in cui si spiegava come opera la manipolazione. riassumo quel che ricordo in poche righe: lo buttano giù con i futures ma solo per spazzare via mani deboli e comprarsi fisico, in realtà manipolano al ribasso per comprarselo lungo la strada, sono bravi mica fessi. per il resto ha ragione casey non ci sono prove, non è uscita una sola prova in dieci anni, rimangono tutte solo chiacchiere e supposizioni. eppure quell'oro che fluisce tutti i giorni ai compro oro di tutto il mondo, da qualche parte finirà... e non sono certo cip e ciop a comprarselo!!
 
 
0 # Folletto 2012-06-07 01:20
Secondo me lo comprano tutti i carbon...ari :lol:
 
 
+1 # Francesco 2012-06-07 09:41
segnalo merita ripetuta iuvant:

http://www.rischiocalcolato.it/2012/06/gold-club-la-favoletta-delloro-in-bolla.html

Volete sapere quando l’oro sarà in bolla?

Bene, quando vedrete le quotazioni dell’Oro su “Donna Moderna” e frotte di Signore con la borsa della Spesa, mettersi in coda da un operatore professionale in oro per comprare la loro cazzo di sterlina d’oro a 1500€… “PRIMA CHE FINISCANO!”


 
 
0 # giaino 2012-06-08 08:16
piazzapulita ieri sera ha presentato l'oro come il fulcro attorno al quale gira il nero, il denaro sporco, etc. etc.

così, a naso, direi che stanno preparando il terreno ad interventi sulla libera circolazione
 

SCOPRI I NOSTRI LIBRI !

A SCUOLA DI ECONOMIA

CONTANTE LIBERO

ContanteLibero.it
2002-2017 Usemlab Economia e Mercati - Credits: Wirinform.com

Le opinioni espresse non costituiscono sollecitazione all'acquisto o vendita di strumenti finanziari
e possono variare senza preavviso.
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica poiche' non viene aggiornato con periodicita' regolare.
Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001.
Escort

Informativa sull'utilizzo dei cookie : Questo sito Web utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione. Continuando a navigare nel sito, l'utente acconsente al loro utilizzo. Per info o per negare il consenso all'installazione di tutti o di alcuni cookie leggi l'Informativa Estesa. Continuando a navigare nel sito, l'utente acconsente al loro utilizzo.Ok